Trasporto alunni disabili verso una soluzione? La riunione in prefettura - Tempo Stretto

Trasporto alunni disabili verso una soluzione? La riunione in prefettura

Salvatore Di Trapani

Trasporto alunni disabili verso una soluzione? La riunione in prefettura

venerdì 11 Ottobre 2019 - 16:18
Trasporto alunni disabili verso una soluzione? La riunione in prefettura

La questione del mancato servizio di trasporto per gli alunni disabili, in diversi comuni nebroidei, è stata discussa lo scorso 10 ottobre in prefettura. All’orizzonte la possibilità di una soluzione che riattivi il servizio.

Torniamo ancora sulla questione del mancato servizio di trasporto per gli alunni disabili, presso alcuni comuni del comprensorio nebroideo. Lo scorso 10 ottobre la riunione in prefettura, richiesta a gran voce dai sindacati.

All’incontro hanno preso parte i rappresentanti dei comuni di Acquedolci, Alcara Li Fusi, Longi, Mistretta, Pettineo, S. Stefano di Camastra, Torrenova, Tortorici e Tusa. Presenti anche i portavoce di Fp Cgil e Fiadel, oltre ad una rappresentanza della città metropolitana di Messina.

Le soluzioni proposte

Nel corso della riunione si è prospettata già una prima via risolutiva al problema. La prefettura, infatti, ha comunicato che è emersa “un’ampia disponibilità da parte degli enti locali rientranti nel Consorzio Intercomunale Valle dell’Halaesa, interessati a farsi carico di assicurare in house il servizio con mezzi già nella propria disponibilità e con risorse già disponibili ed assegnate dall’ex Provincia Regionale”.

Si punta ad integrare il servizio di trasporto, nell’ambito del servizio affidato alla società che gestisce un altro lotto, per i comuni di Longi, Torrenova e Tortorici. Dalla città metropolitana l’impegno ad effettuare le verifiche necessarie a valutare questa nuova ipotesi risolutiva.

La questione lavorativa

Favorevoli alle soluzioni proposte, i dirigenti sindacati della Fiadel Clara Crocè e Gianluca Gangemi hanno dichiarato che la vertenza potrà dirsi conclusa solo “quando tutti gli autisti avranno ripreso a lavorare”.

«Nell’ambito di entrambe le soluzioni prospettate –ha comunicato a riguardo la prefettura, in una nota- si verificherà la possibilità di adoperare il personale già addetto al servizio in argomento, e attualmente non impiegato, al fine del mantenimento dei livelli occupazionali».

Fp Cgil propone una diversa via

Si sono detti soddisfatti i portavoce di Fp Cgil, che hanno voluto sottolineare l’importanza del raggiungimento di un’unità di intenti per la risoluzione del problema. Nuove criticità, tuttavia, vengono messe sotto i riflettori. Il sindacato, infatti, ha evidenziato la possibilità che il servizio venga nuovamente interrotto per la restante parte dell’anno scolastico “poiché l’appalto in oggetto ha durata di 59 giorni”. Ancora una volta, per Cgil, la soluzione più immediata sarebbe quella di un’ordinanza contingibile ed urgente emanata dalla città metropolitana di Messina.

«Rispetto al futuro –evidenziano i rappresentanti di Fp Cgil– ma anche rispetto al momento attuale, ci siamo comunque riservati di evidenziare come, una strada percorribile sia quella di valutare che il Sindaco Metropolitano emani un’ordinanza contingibile ed urgente, indicando una ditta per lo svolgimento del servizio. Tale spunto prende corpo da una sentenza del Tar di Puglia sez.II – di Bari dell’11/5/2007, n.1331, con cui il Tribunale ha ritenuto “legittimo il rimedio dell’ordinanza contingibile e urgente adottata dal sindaco di Bisceglie per fronteggiare la situazione di interruzione del servizio pubblico di trasporto dei soggetti disabili da e per i centri di riabilitazione, evidenziando l’interruzione di tale servizio da parte dell’AUSL”. Ci auguriamo – conclude il sindacato– che, nel caso in cui sia necessario, si possa procedere ad effettuare un approfondimento normativo».

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007