Ulisse protagonista dell’"Arte della fuga" - Tempo Stretto

Ulisse protagonista dell’”Arte della fuga”

Redazione

Ulisse protagonista dell’”Arte della fuga”

giovedì 21 Febbraio 2019 - 08:02
Ulisse protagonista dell’”Arte della fuga”

Domenica 24 febbraio alla Chiesa di Santa Maria Alemanna di Messina alle ore 18 andrà in scena Ulisse. L’arte della fuga (Navigando da Bach a Dallapiccola) progetto realizzato con la prestigiosa collaborazione del Centro Studi Luigi Dallapiccola.

Come quarto appuntamento della sua sesta edizione, quest’anno declinata come Introspettiva sul tradimento, la rassegna Atto Unico. Scene di Vita, Vite di Scena propone un viaggio tra musica e poesia, natodall’idea di un incontro artistico tra Johann Sebastian Bach e Luigi Dallapiccola, nel tentativo di attraversare la tradizione esaltando il dialogo tra due capisaldi della storia della musica e prendendo come punto di partenza L’arte della Fuga di Bach e l’opera Ulisse di Dallapiccola, di cui il musicista stesso firmò il libretto.

Interpreta Ulisse Sergio Basile: attore di lunga esperienza, ha lavorato con artisti del calibro di Giorgio Albertazzi, Vittorio Gassman, Enrico Maria Salerno, Glauco Mauri, Elena Zareschi, Gigi Proietti, Irene Papas ed è stato diretto da registi come Luigi Squarzina, Mario Missiroli, Franco Zeffirelli, Egisto Marcucci, Memè Perlini, Alvaro Piccardi, Roberto Guicciardini, Giovanni Testori, Pietro Carriglio. Ha calcato le scene per Atto Unico in diverse edizioni: ricordiamo Bloom’s day, dall’Ulisse di Joyce, diretto da Claudio Collovà; Sincopi Deliqui Infarti e Altri Mancamenti (Cechov fa male!), spettacolo da lui scritto e interpretato e infine nei panni di Efesto nel Prometheus, o del fuoco Maestro di ogni arte scritto e diretto da Auretta Sterrantino.

Il repertorio musicale è stato curato e sarà eseguito dal vivo da Filippo La Marca. Il testo poetico e il coordinamento artistico sono di Auretta Sterrantino; lo spettacolo è prodotto da QA-QuasiAnonimaProduzioni.

L’Ulisse di Auretta Sterrantino è un personaggio siderale ma inquinato da un difficile presente che ne influenza le azioni: «un Ulisse figlio della tradizione e a sua volta tràdito e tradito da autori successivi a Omero. Un Ulisse che viaggia per il viaggio e non per il ritorno e che anzi nel viaggio indugia, quasi tradendo il suo oikos: la sua patria, il suo regno, la sua casa, la sua famiglia».

Lo spettacolo sarà seguito da una tavola rotonda, in cui si dibatterà con artisti e pubblico sulle tematiche sollevate durante lo spettacolo stesso. Ospite d’onore il Maestro Mario Ruffini, presidente del Centro Studi Dallapiccola che ha sede nel Conservatorio Cherubini di Firenze. Insieme a lui e agli artisti interverranno il Professore Paolo Campione, docente di Storia dell’Arte dell’Ateneo di Messina, gradito ritorno nella rassegna di QA. Modererà il dibattito Vincenza Di Vita, docente di drammaturgia, critico teatrale e direttore dell’Osservatorio Critico di QA-QuasiAnonimaProduzioni.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007