Un gesto di speranza. Il prelievo multiorgano all'Irccs Neurolesi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Un gesto di speranza. Il prelievo multiorgano all’Irccs Neurolesi

Emanuela Giorgianni

Un gesto di speranza. Il prelievo multiorgano all’Irccs Neurolesi

mercoledì 15 Luglio 2020 - 07:19
Un gesto di speranza. Il prelievo multiorgano all’Irccs Neurolesi

Un prelievo multiorgano è stato eseguito presso l’IRCCS Centro Neurolesi di Messina, a seguito della morte di un paziente di 48 anni.

Un prelievo multiorgano è stato eseguito presso l’IRCCS Centro Neurolesi di Messina, a seguito della morte di un paziente di 48 anni, le cui condizioni sono apparse critiche già all’atto del ricovero presso il reparto di Terapia Intensiva. A mettere in atto la procedura di prelievo, è stata un’equipe di specialisti, giunta direttamente dall’ISMETT di Palermo, che ha prelevato il fegato e i reni dell’uomo.

L’operazione

“Tengo a sottolineare l’impegno di tutti gli infermieri ed il personale della rianimazione e della sala operatoria, per noi fondamentali” – ha precisato il Coordinatore Locale per i trapianti di organo e tessuti Salvatore Leonardi che, unitamente, ad Alessandro Meduri Dirigente Medico U.O.C. Oftalmologia Policlinico Universitario “G. Martino” di Messina ha effettuato il prelievo delle cornee inviate, tramite il Centro Regionale trapianti, alla Fondazione Banca Occhi del Veneto ONLUS.

Tutte le fasi dell’operazione sono state gestite dal Leonardi, Coordinatore Locale per i trapianti di organo e tessuti e da Daniela Floridia, referente del coordinamento locale, con la collaborazione della psicologca del Centro Regionale Trapianti Stefania Torrasi. Dopo l’avvio dell’accertamento della morte cerebrale del paziente ad opera della commissione composta da Bruno Cosenza della Direzione Medica di Presidio, da Giovanni Nania, anestesista, dal neurologo Fabrizio Ciappina e da Vincenzo Spitaleri, tecnico di neurofisiopatologia, sono stati eseguiti tutti gli accertamenti necessari per procedere all’espianto, tra cui anche quello per escludere la positività al Covid-19.

Straordinario gesto di solidarietà

«Ringrazio le famiglie dei donatori per il grande gesto di solidarietà in un momento di grande dolore, tutti gli operatori della nostra sanità e il personale del 118– dichiara Giorgio Battaglia, Coordinatore del Centro Regionale Trapianti – che sono riusciti a dare il meglio di loro stessi senza risparmiarsi. Queste donazioni, che hanno consentito di effettuare prelievi multiorgano, sono straordinarie testimonianze di generosità, spirito di solidarietà e speranza.

Lavorare sull’informazione

“Rimane sempre alta l’attenzione dell’Istituto alla tematica della donazione degli organi. In questi mesi abbiamo potuto constatare che ancora è necessario lavorare molto sulla comunicazione e sull’informazione a tutte le fasce della popolazione. Allo stato della normativa attuale, infatti, la donazione degli organi rimane ancora condizionata alla manifestazione del consenso o meglio, di non opposizione da parte dei familiari che spesso non sono preparati sulla materia” ha sottolineato il Direttore Amministrativo Maria Felicita Crupi.

La sinergia che vince

Mi corre l’obbligo di ringraziare il Direttore Sanitario del Policlinico Universitario “ G. Martino”,Nino Levita, per il prezioso supporto prestato, nella convinzione, che ci accomuna, che la sinergia tra le aziende si rivela vincente anche in queste delicate circostanze e getta le basi per future collaborazioni” continua.

Il Direttore Generale, Vincenzo Barone, il Direttore Scientifico, Placido Bramanti, unitamente al Direttore Sanitario Giuseppe Rao ed al Direttore Amministrativo Maria F. Crupi ringraziano i familiari che con il loro gesto hanno dato vita e speranza. Giorgio Battaglia e Bruna Piazza del Centro regionale Trapianti Sicilia , nonché il personale medico, infermieristico ed ausiliario della Rianimazione e del Blocco operatorio dell’IRCCS ed il Coordinatore Locale per i trapianti di organo e tessuti Salvatore Leonardi per il loro straordinario impegno.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007