Università di Messina, ok al bilancio 2021. L'appello per Patrick Zaki - Tempostretto

Università di Messina, ok al bilancio 2021. L’appello per Patrick Zaki

Redazione

Università di Messina, ok al bilancio 2021. L’appello per Patrick Zaki

martedì 29 Dicembre 2020 - 14:03

Oltre 47 milioni di euro, sono stati destinati per investimenti, dei quali 26 milioni relativi ai lavori di ampliamento degli spazi didattici e di manutenzione straordinaria dell’atrio e del cortile della sede centrale che saranno spazi dedicati agli studenti

Il Consiglio d’amministrazione, previo parere favorevole del Senato Accademico e del Collegio dei Revisori, ha approvato il Bilancio Unico d’Ateneo di Previsione 2021. Sono previsti ricavi e corrispondenti costi d’esercizio per circa 255 milioni di euro.

“E’ con piena soddisfazione- ha detto il rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea- che sottolineo il costante e crescente impegno dell’Ateneo nei confronti degli studenti, a beneficio dei quali sono state incrementate le risorse al fine di migliorare i servizi offerti, con più di 2 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente. Oltre 47 milioni di euro, sono stati destinati per investimenti, dei quali 26 milioni relativi ai lavori di ampliamento degli spazi didattici e di manutenzione straordinaria dell’atrio e del cortile della sede centrale che saranno spazi dedicati agli studenti. E’ previsto, inoltre,  il completamento del progetto di ristrutturazione della facoltà di Scienze, la ristrutturazione dell’Incubatore delle imprese, lavori di manutenzione e ristrutturazione del Dipartimento di Scienze veterinarie, dell’ospedale veterinario e del primo piano di palazzo Mariani”.

“Anche quest’anno – ha affermato il direttore generale, Francesco Bonanno – approviamo il bilancio 2021 nei termini normativi previsti e nel rispetto degli obiettivi strategici contemplati dal Piano Triennale della Performance”.

Per quanto riguarda la ricerca e l’internazionalizzazione, gli stanziamenti di bilancio sono in linea con l’anno precedente, 17,6 milioni per la ricerca e 3 milioni per l’internazionalizzazione.

Gli organi collegiali hanno autorizzato, infine, la sigla di una convenzione con la Fincantieri, azienda leader nella progettazione e realizzazione di mezzi navali a elevata complessità, al fine di avviare  alcune collaborazioni che consentano lo svolgimento di attività congiunte e l’implementazione di comuni progetti di ricerca e di innovazione tecnologica.

L’appello per Patrick Zaki

L’Università di Messina aderisce alla richiesta di scarcerazione per Patrick George Zaki, studente dell’Università di Bologna arrestato al Cairo lo scorso 7 febbraio, inviata alle autorità egiziane dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (Crui). L’appello rilancia la petizione della rete Scholars at Risk (SAR) e di Amnesty International e chiede che a Patrick Zaki, studente dell’Alma Mater, sia concesso di attendere il processo a casa con la propria famiglia, luogo in cui riprendersi dalle sofferenze psicologiche dovute ai lunghi mesi di detenzione.

“Esprimo, anche a nome di tutta la Comunità Accademica,  apprezzamento per la delibera della giunta comunale di Messina sulla cittadinanza onoraria per Zaki  – ha dichiarato il rettore Cuzzocrea, vicepresidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane – e speriamo che questa mobilitazione degli atenei di tutto il nostro Paese e delle Istituzioni possa servire a muovere le coscienze. Ringrazio chi ha aderito e credo che il gesto dell’Amministrazione comunale sia in piena sintonia con la campagna della Crui”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007