Valle del Mela, i continui dietrofront sull'inceneritore del governo centrale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Valle del Mela, i continui dietrofront sull’inceneritore del governo centrale

Santi Cautela

Valle del Mela, i continui dietrofront sull’inceneritore del governo centrale

venerdì 05 Aprile 2019 - 10:24
Valle del Mela, i continui dietrofront sull’inceneritore del governo centrale

Uno scambio di vedute tra sottosegretario e ministro dell'Ambiente sulla questione inceneritori in Sicilia, una partita ancora aperta.

Tav si, tav no. Ponte si ponte no. Sui termovalorizzatori no poi si. La partita di tennis interna al governo gialloverde è un continuo alternare di cambi di rotta su tutta la linea politica.

Qualche giorno fa dal Ministero dell’ambiente l’apertura agli inceneritori anche in Sicilia e un piano dei rifiuti, quello regionale proposto da Musumeci, rimesso totalmente in discussione. Poi la smentita di Costa, il ministro grillino, che rivede la posizione: gli inceneritori non servono.

Poi la smentita della smentita della sottosegretaria nello stesso dicastero, si tratta di Vannia Gava, “con i no non si va da nessuna parte” e poi, rivolgendosi al suo stesso ministro – anomalia istituzionale e politica – bisogna avere il coraggio di prendere decisioni. La Valle del Mela, a sei mesi da quel no sbandierato dalla Senatrice Floridia come una pietra tombale sulla questione, vede riaprirsi l’incubo “inceneritore” di A2A a San Filippo del Mela. Una vicenda che mostra tutte le criticità e le discrasie interne al governo nazionale e che diventerà presto una patata bollente per gli esponenti locali della Lega.

L’unico no che non è cambiato è quello della Regione siciliana che tramite l’Assessore Pierobon e il governatore Musumeci, aveva già ribadito l’inutilità di una struttura del genere su un territorio già pesantemente contaminato dalle industrie.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007