ZTL. Agevolazioni per i lavoratori, una proposta inascoltata da un anno - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

ZTL. Agevolazioni per i lavoratori, una proposta inascoltata da un anno

ZTL. Agevolazioni per i lavoratori, una proposta inascoltata da un anno

mercoledì 03 Febbraio 2016 - 14:34

I Consiglieri Comunali Piero Adamo e Daniela Faranda, ed i Consiglieri della IV Circoscrizione Francesco De Pasquale e Daniele Trevisano, nel Marzo del 2015 avevano chiesto all'Amministrazione Comunale di considerare la possibilità di istituire degli abbonamenti che potessero permettere ai lavoratori di dimezzare i costi per parcheggiare le auto nei lotti ZTL posti vicino i luoghi di impiego. A quasi un anno di distanza nessuna risposta pervenuta

Agevolazioni, è questa la parola chiave che i Consiglieri Comunali Piero Adamo e Daniela Faranda ed i Consiglieri della IV Circoscrizione Francesco De Pasquale e Daniele Trevisano avevano portato all'attenzione dell'Amministrazione Comunale per proporre abbonamenti per i lavoratori "costretti" ad utilizzare le ZTL e pagare quindi 1 €/ 0,50 € a fascia oraria o 3 €/ 1,50 € per mezza giornata.

Solo i residenti hanno diritto, secondo disposizione, a sconti sui parcheggi, mentre i dipendenti o privati, i commercianti o i liberi professionisti si ritrovano a pagare il prezzo pieno per posizionare la propria auto. Nel Marzo del 2015 Adamo, Faranda, De Pasquale e Trevisano hanno quindi proposto al Direttore dell'ATM Foti, all'Assessore alla mobilità urbana Cacciola e al Sindaco Accorinti, l'istituzione di due tipi di "abbonamento": uno che potesse concedere una sosta agevolata nei lotti interessati dai luoghi di impiego di chi avrebbe fatto richiesta, e un altro che potesse incentivare l'utilizzo dei parcheggi posti ai capolinea del tram o del Cavallotti, Zaera o La Farina.

I Consiglieri Comunali e di Quartiere avevano deciso di portare la questione agli organi competenti proprio perchè sollecitati da cittadini che avrebbero trovato nelle due possibili convenzioni l'occasione per dimezzare i costi; gli stessi dipendenti o commercianti avevano stilato il testo per una petizione che aveva raggiunto i 200 firmatari. A quasi in un anno di distanza, però, niente è cambiato e Faranda, Adamo, De Pasquale e Trevisano hanno chiesto chiarimenti riguardo la questione.

"Gli scriventi", si legge nel sollecito, "richiedono alle spettabili S. V. eventuali progressi in merito alla richiesta avanzata nel marzo 2015. A parziale integrazione di quanto già richiesto, si segnala la grande utilità che rivestirebbe l’installazione di macchine automatizzate per la vendita di tagliandi per la sosta su tutto il territorio ZTL".

Claudio Panebianco

Tag:

2 commenti

  1. Sono sbalordito. Cari consiglieri del quarto quartiere sono un residente che pago regolarmente l’abbonamento e non trovo posto neanche la sera. Chi viene da fuori zona deve lasciare l’auto aii parcheggi del Cavalotti e Dante ed è giusto a tariffe agevolate o venire a piedi ma deve lasciare i parcheggi su strada ai residenti. A meno che non paghi l’importo intero previsto. Ma curate gli interessi di chi? Non di chi vi ha eletto….

    0
    0
  2. Sono sbalordito. Cari consiglieri del quarto quartiere sono un residente che pago regolarmente l’abbonamento e non trovo posto neanche la sera. Chi viene da fuori zona deve lasciare l’auto aii parcheggi del Cavalotti e Dante ed è giusto a tariffe agevolate o venire a piedi ma deve lasciare i parcheggi su strada ai residenti. A meno che non paghi l’importo intero previsto. Ma curate gli interessi di chi? Non di chi vi ha eletto….

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007