Controlli a tappeto sui locali della riviera nord. In alcuni lidi stop alle danze

Controlli a tappeto sui locali della riviera nord. In alcuni lidi stop alle danze

Controlli a tappeto sui locali della riviera nord. In alcuni lidi stop alle danze

Tag:

venerdì 12 Agosto 2011 - 09:52

Giro di vite delle forze dell’ordine sull’attività di intrattenimento degli stabilimenti balneari: sospensione alle serate di ferragosto nei libi dove si sono verificati casi di intossicazione da alcol

Proseguono i controlli degli agenti della sezione PASI (Polizia Amministrativa e Sociale e dell’Immigrazione) della Questura lungo i locali della riviera nord, cuore della movida messinese. La scorsa notte i militari hanno sequestrato apparecchiature musicali utilizzate per effettuare musica senza le dovute autorizzazioni. Le forze dell’ordine hanno inoltre disposto la sospensione, per tutta la settimana di ferragosto, della licenza di trattenimento danzante all’interno di altri lidi balneari dove si sono verificati casi di tossicosi alcolica a danno di ragazzi minorenni. Elevate, inoltre, sanzioni amministrative per non aver ottemperato agli obblighi stabiliti a tutela dell’ordine, sicurezza e tranquillità pubblica.

3 commenti

  1. ci sono anche i lidi nella zona sud…………

    0
    0
  2. Questi controlli si dovrebbero eseguire in tutte le città.
    Invece si fanno a Messina… e si usa il pugno di ferro….con la conseguenza che i giovani si recano a Catania perchè possono ballare e sballare fino all’alba senza problemi…..ma rischiano tanto al ritorno per Messina.
    In tutte le località balneari dal nord al sud c’è tolleranza, per il turismo, il lavoro…ma anche per evitare ai giovani grossi spostamenti e percorrenze autostradali.
    Chiudiamo a Messina… mettiamo al buio la riviera,
    …… e le conseguenze sul lavoro, e sui rischi che corrono i nostri giovani sull’autostrada ME-CT.????

    0
    0
  3. Vergogna!!! Non dovreste nemmeno pubblicare certe cose.
    I controlli vanno fatti e tolleranza zero, ci sono delle leggi in materia e vanno rispettate e non importa se a nord piuttosto che al centro fanno o meno i dovuti controlli. Sicuramente chi ha scritto non è un genitore, ma un imprenditore che vive sulle spalle dei giovani che bevono e si ubriacano. Più controlli più sicurezza.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Premi qui per commentare
o leggere i commenti
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007