Picciolo: "De Luca sta operando bene ma non tiri troppo la corda o si spezza" - Tempo Stretto

Picciolo: “De Luca sta operando bene ma non tiri troppo la corda o si spezza”

Rosaria Brancato

Picciolo: “De Luca sta operando bene ma non tiri troppo la corda o si spezza”

giovedì 04 Ottobre 2018 - 07:51
Picciolo: “De Luca sta operando bene ma non tiri troppo la corda o si spezza”

"Prenda una decisione definitiva, non si può stare con questo patema...Sicilia Futura è pronta al dialogo ma lui deve avere un centro di gravità permanente...non può annunciare ogni due giorni le dimissioni"

Ero contrario al ritiro sui Colli e l’ho detto. De Luca lo farà adesso al Comune, una seduta a porte chiuse e la ritengo una decisione di buon senso. Ai consiglieri di Sicilia Futura ho sempre detto: l’importante è porre il tema della chiarezza. Quali sono le perplessità del sindaco? A chi si riferisce? E’ successo qualcosa con qualcuno? Altrimenti smettiamola con questo perenne stato d’animo. Tra poco l’Aula dovrà esaminare i bilanci ed ha bisogno di poter guardare con serenità le carte”.

Il segretario regionale di Sicilia Futura Beppe Picciolo è stato finora l’unico leader a intervenire puntualmente sulla querelle dei rapporti tra Aula e amministrazione cercando comunque la via del confronto piuttosto che quella dello scontro ma ad esempio, nel caso del ritiro spirituale, dicendo a chiare lettere quel che pensava.

“Penso che De Luca non si dimetterà, per motivi di buon senso. Però faccia una scelta, prenda una decisione che sia definitiva. Quando si è candidato sindaco sia lui che tutti quanti conoscevamo benissimo la situazione dei conti. Accorinti non ha mai nascosto la drammaticità della situazione. Ora De Luca vuol proporre il Salva Messina. Bene, d’accordo, ma non possiamo esprimerci su un pacchetto che non conosciamo. Prima ce lo presenti, noi lo esaminiamo e ne discutiamo. Ci saranno sicuramente passaggi da fare al Ministero, alla Corte dei Conti”.

Il centro-sinistra è ancora nella fase di “elaborazione” della fase post-elettorale, sia a livello locale che regionale e nazionale ed in questa direzione l’obiettivo a Messina è riuscire a costruire una sorta di cabina di regia tra i partiti per affrontare le problematiche.

Noi di Sicilia Futura non abbiamo dubbi, abbiamo lanciato l’iniziativa degli incontri su tematiche prioritarie perché sono le cose concrete e le soluzioni concrete quelle che contano. Per De Luca la collaborazione istituzionale è obbligata, deve costruire un suo percorso, altrimenti il rischio è litigare ogni giorno e Messina non può permetterselo. Noi siamo pronti a dialogare col sindaco ma lui deve avere un centro di gravità di permanente…. Non può annunciare dimissioni ogni due giorni. Io lo dico con preoccupazione, il dissesto è nei fatti, i buchi nelle Partecipate sono estesi e profondi. Serve un intervento straordinario del governo ma non credo che ci sarà. I Comuni finora sono stati vittime di queste manovre economiche. Invece sono il motore dell’economia”.

Se deve dare un giudizio dell’inizio del mandato De Luca, Picciolo lo definisce “buono” soprattutto nel metodo finora portato avanti: “L’impostazione è giusta, ha messo la gente al centro, si sta comportando appunto da primo cittadino. Fa quello che avrei fatto io. Ma non ha continuità. Ho un caro amico al quale spesso dico che lui ragiona per intervalli insani…. Ecco, De Luca è genio e sregolatezza. Ha fatto in 3 mesi quello che nessuno aveva fatto in tanti anni, ma la genialità deve essere finalizzata al concretizzare”.

In particolare è la questione del risanamento che il segretario regionale di Sicilia Futura apprezza, evidenziando il grande lavoro fatto da De Luca ad inizio anno da deputato Ars, con la presentazione del ddl per la nascita dell’Agenzia per la casa, predisposta dall’avvocato Marcello Scurria, oggi presidente ArisMe.

Ha messo il dito su una ferita sanguinante. Da fiero oppositore dico che solo per questo merita di fare il sindaco. Ha portato la battaglia all’Ars ed ha affidato la guida dell’Agenzia a Scurria. Hanno fatto un grandissimo lavoro. Per questo dico a De Luca, non vanificare quanto hai fatto, non tirare troppo la corda, perché rischi che si spezza. E se si va a nuove elezioni chi ha detto che vinca davvero lui? Nel frattempo avremmo anche perso un anno che invece è importantissimo per Messina”.

Rosaria Brancato

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007