Nuovo vertice al Comune sugli svincoli: entro fine anno possibile apertura - Tempostretto

Nuovo vertice al Comune sugli svincoli: entro fine anno possibile apertura

Danila La Torre

Nuovo vertice al Comune sugli svincoli: entro fine anno possibile apertura

Tag:

giovedì 04 Ottobre 2012 - 17:04

Da questa nuova riunione a Palazzo Zanca emerge qualche novità o meglio conferma in più rispetto all’ultimo incontro, che si era tenuto, sempre nella casa comunale, lo scorso 25 settembre

Vertice pomeridiano al Comune sugli svincoli. Seduti attorno allo stesso tavolo i rappresentanti di Cas, Anas, Genio Civile, Comune e Regione, con l’aggiunta dell’impresa Ricciardello. Da questa nuova riunione a Palazzo Zanca emerge qualche novità o meglio conferma in più rispetto all’ultimo incontro, che si era tenuto, sempre nella casa comunale, lo scorso 25 settembre.

Oggi come allora oggetto della discussione è stata la messa in sicurezza del viadotto Ritiro, da cui dipende il montaggio del giunto, senza il quale le rampe d’accesso e d’uscita degli svincoli non potranno essere collegati alla struttura autostradale preesistente. Nell’incontro odierno il dirigente dell’Assessorato regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture , Vicenzo Falgares, ha ribadito che, per i lavori di miglioramento ed adeguamento sismico del viadotto, la Regione si avvarrà dei 54 milioni di euro dei Fondi Cipe. Le somme necessarie, circa 2 milioni di euro per i lavori di miglioramento e 30 milioni per quelli di adeguamento sismico, saranno trasferite dalla Regione al Consorzio autostrade, l’Anas provvederà ai progetti e la ditta Ricciardello, già in loco con mezzi, uomini e materiale, eseguirà gli interventi, almeno nella prima fase.

Per l’avvio dei lavori di miglioramento sismico potrebbe trattarsi di giorni, a questo punto, infatti, manca solo la formalizzazione dell’assegnazione delle somme, che spetta al Governo regionale. Falagres ha assicurato tempi brevi. Una volta ricevuto l’ok da Palermo, i lavori potrebbero iniziare ed in circa 45 giorni essere ultimati, con la contestuale messa in posa del giunto, che significherebbe apertura degli svincoli, previa autorizzazione del Genio civile. «Terminata la prima fase della messa in sicurezza del viadotto Ritiro, concederei un’autorizzazione parziale, vincolata all’esecuzione dei lavori di adeguamento sismico in due anni», chiarisce l’ingegnere capo del genio Civile, Gaetano Sciacca.

Se tutto va come deve e alla Regione non ci saranno intoppi burocratici o politici, i messinesi e non solo loro per la verità potrebbero usufruire sello svincolo di Giostra già entro la fine del 2012. Si tratterebbe di un'apertura provvisoria in attesa della definitiva messa in sicurezza del viadotto Ritiro. In ogni caso, meglio non dare date perché le chiacchiere stanno a zero e quel che contano sono i fatti. (Danila La Torre)

10 commenti

  1. Catone il Censore 4 Ottobre 2012 18:20

    Si, è meglio non dare date di apertura dello svincolo di giostra, vista l’esperienza fin qui maturata. Però, una domanda sorge spontanea: Ma mentre venivano costruite le rampe dello svincolo ( venti anni circa) i responsabili del CAS non si sono mai accorti che il viadotto Ritiro (e sicuramente altri viadotti) necessitava di una manutenzione profonda? E’ veramente singolare essersene accorti solamente da un paio di mesi e proprio verso la fine dei lavori! Forse si pensava che questo svincolo non sarebbe stato mai ultimato? Misteri!

    0
    0
  2. Okkio alle parole ke in vista ci sono le elezioni.
    Politici furbetti…
    Che dire staremo a vedere.

    0
    0
  3. Dimenticavo, sciacca la matassa la devi sbrogliare tu visto che hai creato un casino……

    0
    0
  4. sciacca…… grazie !! Senza svincolo… soldi sprecati per apparire tu e l’ex sindaco !! sapevate ma dei cittadini non vi interessa…l’unico a guadagnare ..l’impresa che moltiplica i lavori !! buzy speriamo sia andato per sempre … sciacca spero lo faccia presto arriva sempre dopo ma dopo troppo dopo i guai e le carte le vede prima ma prima ….

    0
    0
  5. Accordo trovato!! o spendono 54 milioni da qui a dicembre oppure tutto sto pericolo nn c’era…importante stanziare soldi e far tutti contenti

    0
    0
  6. E proprio grazie agli svincoli e all’insistenza di Buzzanca che sono stati snidati i responsabili, in caso contrario non ne avrebbe saputo nulla nessuno!
    Chi va sempre contro Buzzanca, perchè deve andare così, abbia almeno l’onestà intellettuale da ammettere che senza il suo incisivo interessamento è stata portata al compimento l’ultima incompiuta messinese procreata dall’allora sindaco Provvidenti & C.!

    0
    0
  7. sciacca è in campagna elettorale anche lui, mica ci sono solo i consiglieri e gli onorevoli da eleggere

    0
    0
  8. Ma quale “miglioramento sismico” una cosa simile non esiste il miglioramento riguarderà altri aspetti, per mettere a norma la struttura sarà necessario un adeguato progetto ed una regolare gara d’appalto! Mi stupisce che si continui a tentare di forzare le norme sulla sicurezza, il rischio è che poi il provvisorio si trascini poi per l’eternità, terremoti permettendo!!!

    0
    0
  9. certo si porta avanti un progetto di 30 anni fa quasi….mi pare che questo sia il caso in cui non vanno difesi ne Sciacca, visto i ritardi presunti, ne Buzzanca visto l’inutilità di questo suo accanimento su un’opera non a norma, obsoleta e per la quale se si fosse fatta una nuova gara con un nuovo progetto, si avremmo speso più soldi, ma probabile che in questo momento sarebbe già fruibile dalla cittadinanza….ma purtroppo il messinese è buddace e parla solo quando non deve parlare…

    0
    0
  10. MI PIACEREBBE SAPERE QUANTI SOLDI SE NE SONO ANDATI, FINO AD ORA, PER LA COSTRUZIONE DI QUESTO SVINCOLO!
    SE AD OGGI, ANCORA SI PARLA DI 54 MILIONI, MI VENGONO I BRIVIDI ALL’IDEA DEL TOTALE DELLA SPESA!
    … E NON ABBIAMO ANCORA LO SVINCOLO…

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007