Segregata in casa, picchiata e abusata sessualmente. Arrestato un 23enne - Tempo Stretto

Segregata in casa, picchiata e abusata sessualmente. Arrestato un 23enne

Segregata in casa, picchiata e abusata sessualmente. Arrestato un 23enne

lunedì 28 Maggio 2018 - 11:07
Segregata in casa, picchiata e abusata sessualmente. Arrestato un 23enne

Le ha tolto il cellulare e l'ha chiusa in casa staccando la luce, l'ha minacciata di morte e picchiata rischiando di farla abortire

Pensava di aver iniziato una felice relazione sentimentale con un 23enne e, l'anno scorso, aveva anche deciso di andare a convivere con lui. Ma tutto si è trasformato in un incubo.

Il ragazzo, geloso e violento, ha cominciato a trattare la donna come una “cosa di sua proprietà”, impedendole di uscire di casa da sola e di frequentare amici e familiari. Insultata, picchiata pure con un bastone, denigrata, minacciata di morte anche in pubblico e in presenza della figlia di 3 anni. Addirittura sequestrata in casa, senza cellulare e con la luce staccata, e costretta ad avere rapporti sessuali contro la propria volontà, nonostante fosse, peraltro, in uno stato di gravidanza a rischio di aborto, aggravato dai calci e pugni subiti.

Per paura e nella speranza di un cambiamento, la ragazza non aveva sporto denuncia, fin quando non ha temuto per la propria vita e per quella della figlia e si è rivolta ai carabinieri di Ganzirri, che hanno arrestato il 23enne e lo hanno portato al carcere di Gazzi, per i reati di violenza sessuale, sequestro di persona, maltrattamenti contro familiari e conviventi e violenza privata.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007