Il Volley Letojanni perde l'imbattibilità stagionale, Lamezia passa al tiebreak - Tempostretto

Il Volley Letojanni perde l’imbattibilità stagionale, Lamezia passa al tiebreak

Simone Milioti

Il Volley Letojanni perde l’imbattibilità stagionale, Lamezia passa al tiebreak

sabato 16 Aprile 2022 - 06:45

Il Volley Letojanni perde per la prima volta in Serie B, la Raffaele Lamezia si impone in casa per 3 set a 2 al termine di una sfida davvero emozionante. Secondo set irreale conclusosi col punteggio di 38-36.

LAMEZIA TERME – Una settimana piuttosto movimentata per il Volley Letojanni che in pochi giorni si qualifica matematicamente ai playoff come prima del girone, lascia un punto per strada a Cinquefrondi e trova la prima sconfitta in stagione. Al PalaSparti ad uscirne vincitori in una sfida tra prima e seconda del girone M sono gli atleti della Raffaele Lamezia che piegano soltanto al tiebreak gli ospiti jonici dopo due ore e quaranta minuti di battaglia.

Il Volley Letojanni sperava di giocare questa sfida in un momento migliore, ma come ha sottolineato alla vigilia il direttore sportivo Soraci “costretti da una federazione miope” i letojannesi hanno dovuto giocare la terza partita in sei giorni, tutte e tre le partite sono state trasferte in terra calabra con la squadra che si è dovuta muovere ogni volta avendo alcuni giocatori che lavoravano.

Si tornerà in campo sabato prossimo, Letojanni in casa ospita l’Universal Catania, poi passerà un’altra settimana prima di giocare l’ultima della stagione regolare a Bronte. Il tempo a ben vedere per piazzare meglio i recuperi c’era e si potevano evitare forse due recuperi in una sola settimana, tra l’altro anticipando il match tra la prima e la seconda al venerdì per lasciare libero il sabato di Pasqua.

Letojanni ci ha provato

La classifica del girone M non cambia assolutamente con il Letojanni che strappa comunque un punto ed era già certo della prima posizione matematica. Dopo 20 gare di cui 12 vinte per 3-0 e 6 per 3-1 il Letojanni in meno di due giorni ha giocato due tiebreak, vincendo a Cinquefrondi e perdendo a Lamezia.

La buona notizia è che la squadra di Rigano ha onorato eccome l’impegno, lo dimostra il punteggio incredibile del secondo parziale (38-36 con 15 set point totali e Letojanni che chiude all’undicesimo) e anche se ha perso l’imbattibilità la squadra jonica è andata a due punti dalla vittoria (13-13 al tiebreak). Piccola consolazione, quest’anno in ogni partita giocata ha portato a casa almeno un punto.

Il Volley Letojanni ha giocato 10 set in quarantotto ore, arrivando a Lamezia priva dei due Liberi, adattato Chillemi in quel ruolo, e con Genovese all’opposto che si è alternato con Buremi per un acciacco fisico.

Risultati parziali: 25-22 36-38 16-25 25-22 15-13

Un tiebreak per cuori forti

In un palazzetto carico a mille, che ha sostenuto giustamente i locali, il sestetto del Letojanni dopo essere andato in svantaggio ha provato a rimettere la partita sui binari giusti, ma il secondo parziale è stato tiratissimo il Letojanni vincendolo ha approfittato di un calo degli avversari per dilagare nel terzo.

Gli uomini di Rigano avrebbero anche potuto ammazzare il match quando nelle prime fasi del quarto set avevano ottenuto un vantaggio di +4, ma sono stati bravi i locali a rimontare e allungare loro nel finale di set trascinando la sfida al quinto.

Al tiebreak il Raffaele Lamezia guadagna un vantaggio consistente 9-3 e poi 10-4. Sembra che la partita sia in cassaforte quando i locali sono sopra per 12-7. Da quel momento il Volley Letojanni dimostra perché è la capolista e torna sotto 12-11 schiacciando a tutto braccio e murando gli avversari. Respira Lamezia che torna a fare un punto e allunga 13-11, ma in men che non si dica gli ospiti impattano 13 pari.

Nel ventisettesimo punto del tiebreak il muro di Letojanni resta sul nastro e il centrale di Lamezia anticipa tutti e lo spinge nel campo avversario, nonostante il Letojanni lamenti l’invasione l’arbitro non è dello stesso avviso. Il punto successivo è un match point per Lamezia, Letojanni sembra averlo annullato con un bordata che costringe il difensore locale ad una brutta ricezione, ma un suo compagno con una rovesciata calcistica tiene in vita il pallone che il libero, da ben oltre la linea di fondo, rimanda nel campo di Letojanni che sul successivo attacco si fa murare per il 15-13 finale.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007