Così parlò il sindaco di Messina Cateno De Luca. VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Così parlò il sindaco di Messina Cateno De Luca. VIDEO

Pippo Trimarchi

Così parlò il sindaco di Messina Cateno De Luca. VIDEO

mercoledì 03 Febbraio 2021 - 10:50

Una selezione video delle "colorite" esternazioni Social deI sindaco di Messina Cateno De Luca.

Abbiamo raccolto in un video un florilegio di alcune “colorite” esternazioni del sindaco di Messina, Cateno De Luca. Abbiamo voluto soffermarci su questo aspetto della personalità del primo cittadino perchè riteniamo che, parlando consapevolmente agli istinti peggiori della comunità, crei tifoserie e divisioni davvero dannose in un momento drammatico come quello che stiamo vivendo. Il modo con cui il sindaco utilizza i social genera un grave squilibrio nella dinamica della democrazia. Il suo linguaggio, troppo spesso aggressivo e scurrile, sposta la necessaria dialettica con gli interlocutori politici e istituzionali su un terreno di scontro da ultima spiaggia che paradossalmente allontana la soluzione dei problemi.

Nessuno è detentore della verità assoluta. La determinazione per affrontare le situazione critiche è necessaria ma non deve mai travalicare il rispetto per le persone e per il ruolo istituzionale che si svolge. Altrimenti si corre il rischio di aprire un vaso di Pandora che può travolgere anche chi si rende protagonista di questo modo di fare.M

Tag:

29 commenti

  1. michele mantineo 3 Febbraio 2021 10:59

    per correttezza di informazioni almeno un accenno malgrado l’impetuoso carattere di Cateno senz’altro da condannare, alle tante cose positive che lui e la sua amministrazione hanno realizzato.

    56
    65
    1. Ma per cortesia

      43
      22
  2. Il problema non sono le pernacchie.
    Il problema è che non servono a nulla.
    Quando parla di La Paglia lo fa in modo inconcludente.
    Che l’ASP non funzionasse e non funzioni ancora bene è la verità.
    La stortura sta nell’indicare in La Paglia il colpevole, a suo insindacabile giudizio ovviamente, e nella sua rimozione la soluzione.
    Nelle ASP come nella gran parte degli enti di servizio pubblico della Sicilia sono state assunte persone del tutto incompetenti.
    Inventate mansioni di comodo per assunte persone o addirittura assunte persone incapaci di svolgerle le mansioni previste dal loro ruolo, molti sono stati assunti senza concorsi.
    Ci sono impiegati incapaci di utilizzare persino un PC, persone che sconoscono le procedure, l’incompetenza regna sovrana.
    La Paglia (che ben inteso per me potrebbe anche prendere l’ergastolo) non ha il potere di licenziare e neanche trasferire chicchessia.
    Non ha il potere di smantellare il sistema del quale lui stesso fa parte e questo lo sa benissimo anche De Luca.
    Lui come tutti i dirigenti ed amministratoti siciliani sono consapevoli di essere a capo di macchine burocratiche ed amministrative che non funzionano.
    Lo stesso sindaco sa benissimo di non potere fare nulla contro taluni dei dipendenti comunali semplicemente non in grado di svolgere il loro lavoro.
    E sorvoliamo ancora una volta sulla assenza dei concorsi anche nelle ultime assunzioni a palazzo Zanca.
    I fatti sono l’unica cosa che conta.
    La strumentalizzazione del caso ASP sta in questo cortocircuito che De Luca conosce benissimo, non nell’avere affermato l’ovvio non nel gridare lui oggi quello che noi conosciamo da prima che arrivasse lui.

    81
    6
    1. Vedi Messina social city

      16
      1
  3. Complimenti alla redazione per aver raccolto il meglio del Sindaco, avrei voluto dire del nostro Sindaco, ma mi vergogno di essere rappresentato da questo personaggio! Rappresenterà coloro che lo acclamano

    72
    42
  4. Io penso invece che se il sindaco si dimette al suo posto metteranno un altro corrotto e per Messina sarà veramente la fine. Comunque credo che avrà i modi sbagliati però per certi versi ha veramente ragione. Voglio fare a tutti una domanda: perché ancora non hanno tolto sto La Paglia dopo tutto il casino che ha fatto? E ancora: i soldi dei posti letto di Barcellona Pozzo di Gotto dove sono andati a finire? Booooh. Però ancora si continua a scherzare magari prendendo in giro il sindaco De Luca. Quando ci chiamano buddaci hanno veramente ragione.

    33
    42
  5. Di cosa parla questo volgare personaggio perche non parla dello scempio di fiumedinisi e della prescrizione invece del giudizio , “Grazie Tribunale di Messina ” parli della trasparenza della limpidità che ha adottato a fiumedinisi , vergognati un poco per quello che fai e dici , non sei limpido come vuoi apparire !!!

    22
    6
    1. Fiumedinisi, è scioccante, è stata deturpata per sempre. E pensare che poteva essere un gioiello dalle grandi potenzialità turistiche, “scampato” miracolosamente (prima di De Luca) alla speculazione selvaggia che ha caratterizzato tutti i centri della provincia di Messina.

      8
      0
  6. Hanno sequestrato un pony che sostenevano che fosse prima tenuto in buone condizioni mentre poi nella relazione hanno scritto che gli animali erano tenuti in pessime condizioni ma finiamola…..

    12
    3
  7. tutti bravi e tutti con le xxxxxx…..dietro un pc

    3
    17
    1. Perché lei in genere ci si siede sopra?

      15
      4
    2. mai ai suoi livelli con le dirette facebook

      11
      2
  8. Sono una cittadina residente a Milano,ma legata alla mia città natale dove vivo per 6mesi l’anno.Dichiaro che solo con questo Sindaco ho visto la città più pulita e …,comprendo che chi ha delle responsabilità qualche volta perda il controllo,ma questo succede perché desidera che le cose vengano fatte.Primo lockdown a Milano,si sono solo interessati al guadagno dimenticandosi della vita dei cittadini.Qui non è successo grazie ai controlli e al contributo del sindaco e alle sue parolacce

    39
    52
    1. Chi sa che film ha visto. Qui, come in tutto il sud Italia, non c’è stata la prima ondata perchè il governo centrale ha imposto il lock down nazionale prima che si propagasse dal nord a tutto il paese. Le parolacce (ma che sporcaccione) lo zaurdo di Fiumedinisi se le poteva tranquillamente risparmiare. Ora dato che il sindaco migliore che Messina abbia mai avuto nella sua storia millenaria ci sta (momentaneamente) salutando, valuti bene quando rimanere/ritornare a Messina, in modo da far coincidere questi periodi con quelli di assenza/presenza del suo stimato primo cittadino

      25
      6
  9. Perché non mandate i video col tibetano vestito da figlio dei fiori a manifestazioni ufficiali, o il grande Francantonio quando si costituisce a Gazzi, anche quelli danno lustro alla città.

    15
    28
    1. Mi perdoni, a lei che ha scritto di essere un avvocato, chiedo:
      Se un suo assistito fosse accusato di un reato, lei lo difenderebbe additando le colpe di altri?

      18
      5
      1. Grandeeeee👏👏👏👏👏👏👏

        15
        4
      2. Se servisse per arrivare alla assoluzione o alla riduzione della pena anche.

        1
        7
        1. poveri clienti suoi

          2
          0
    2. Renato Accorinti non si è dimesso nonostante avesse il mondo contro, non è mai sceso ai livelli di volgarità e di violenza verbale di De Luca, ma soprattutto ha cercato di unire anziché dividere.
      Ha fatto certamente degli errori, ma non ha mai agito come De Luca, che ricorda tanto quei ragazzini che, quando si gioca a pallone, pretendono di dettare le regole, poi siccome gli altri non sono d’accordo e glielo fanno notare, si arrabbia, insulta tutti, prende il pallone sottobraccio e se ne va.
      Meglio un Renato in maglietta che cento Cateni in giacca e cravatta!!

      21
      6
    3. Vorrei capire perché quando parliamo del sindaco voi sostenitori andate a “zavorrare “gli ex sindaci che tra l’ altro è proprio fuori luogo menzionare perché si contesta il presente che si può cambiare,modificare,migliorare,mentre il passato rimane tale …….il tibetano figlio dei fiori non ha combinato lo scempio comportamentale (e mi limito a questo) del suo successore e chi ha sbagliato ha pagato nelle sedi opportune …..qua non abbiamo istituito un processo al sindaco ,ma una constatazione a ciò che lui è, senza aggiunte lesive ,senza ingigantire…. è tutto sotto gli occhi di tutti ciò che ha fatto ,il cattivo esempio dato proprio da chi doveva disciplinare la comunità messinese anziché “gasarla “con le sue eroiche gesta …..qua di eroici ci sono stati solo i medici ,gli infermieri e tutti quelli che hanno lavorato dignitosamente in questa grave pandemia ……lui ha voluto fare il condottiero ,il salvatore della Patria, per vincere da solo contro tutto e tutti quelli che lo “offuscavano”per poter affermare che solo lui è detentore di verità ,ma la sua di verità ,e lasciare il segno che di De Luca ce n’é uno e come lui non c’è nessuno (e meno male che ognuno di noi è unico)……un segno che la maggior parte di noi vorrebbe cancellare…….un segno che la Città di Messina non meritava ……siamo saliti alla ribalta della cronaca per fatti che hanno reso il Sud ancora più emarginato e snobbato dai poteri forti ,un sud sbeffeggiato da chi non ha niente meglio di noi ,ma che ci punta il dito per ciò che si è evidenziato di brutto nella nostra città …….una cartolina di Messina così non l ‘avremmo mai voluta vedere noi che amiamo Messina ,e non l’ avremmo mai voluta fare vedere così in basso per come ci siamo ritrovati allo stato attuale,e se poi a voi piace tutto quello che è successo apro le braccia e dico che al peggio purtroppo non c’è mai fine……

      12
      4
    4. E sempre la stessa storia…

      10
      2
  10. Fonti governative, fanno sapere che le Ordinanze di Di Luca sono entrate “nel mirino” dell’UNESCO…..Finalmente anche a Messina un bene Patrimonio dell’Umanità??? Speriamo…..

    17
    4
    1. Caro ,volgare ,persona squallida incoerente di cosa ti lamenti ti sei lamentato in tribunale per le tue vergogne del sacco di Fiumedinisi invece del giudizio e arrivata la prescrizione io mi lamento del tribunale di Messina da lei nominato verminaio prima dopo la sentenza come ? Le pernacchie falli a quei giudici che oggi ti fanno fare Arlecchino , vergogna lei e quei giudici che continua
      No a fargli fare il claun

      7
      0
  11. DE LUCA FA IL SINDACO E LO SA FARE, E NON SI FA COMANDARE DA NESSUN PARTITO POLITICO. A CHI NON STA BENE E PERCHE’ FA PARTE DELLA MASSONERIA QUINDI DELLA MAFIA CHE AMMINISTRAVA QUESTA CITTA’. COMPRESI I DIPENDENTI COMUNALI CHE NON HANNO MAI FATTO NIENTE SUL POSTO DI LAVORO, CHE NON SANNO NEANCHE ACCENDERE UN PC. CATENO DELUCA N.1 RITORNA PRESTO…..

    2
    10
  12. Stavolta verrà invece il sindaco che:
    -distribuirà pane e pesci in abbondanza,
    -renderà le strade più vivibili e più colorite con ambulantato selvaggio,
    -renderà le strade più belle e piene di vita con parcheggi sui marciapiedi,
    -renderà tutte le strade adornate di sacchetti di spazzatura colorati sparsi ovunque con buona felicità di quelli che non hanno mai pagato la tassa sui rifiuti e che continueranno a non pagarla mai,
    -sarà un benefattore concedendo l’ uso incondizionato dell’ acqua non facendola pagare,
    -ridarà le baracche selvagge a chi ne ha diritto,
    -ogni attività commerciale non sarà regolata da licenze ma soltanto dal “ni mittemu unni vulemu”,
    – lascerà al caldo tutti i detentori di posti avuti senza concorsi donando biscotti caldi e tè bollente,
    – ridarà il posto occupato dai guardiani di ville e quant’ altro regalando anche stufe e coperte per non prendere freddo,
    – accoglierà a braccia aperte i turisti allo sbarco della caronte dotandoli di buoni gratis di carburante per visitare e fare baldoria nelle nostre strade,
    – darà una carezza agli ipocriti e a quei patetici personaggi che poverini erano indignati dal linguaggio del sindaco che poi non sono altro che quelli che rubano, sporcano, distruggono, criticano ma che per la loro città non hanno mai fatto nulla anzi vanno a sciare,… facile trovarli sono tutti qui..che scrivono e commentano.
    Povera Messina, mia città amata e invidiata da mezzo mondo per le sue bellezze ma abbrutita da simili cittadini …eddai che adesso il sindaco in sandali e ciabatte arriva magari in tv sentono pure la puzza dei piedi…ma questa è dignità!

    3
    10
    1. I Di Luca boys non si smentiscono: sempre FUORI TEMA. Stiamo discutendo di Di Luca cosa c’entra Accorinti. Apriamo un forum su quest’ultimo e vedrai quante gliene scarichiamo (Trampi……no uari….ricordi?). Non volete accettare la realtà: emergenza covid drammatica, Messina (era ed E’) negli ultimi posti della speciale classifica sulla qualità della vita tutto il resto è fuffa…..Voto al tuo commento: 2

      3
      0
    2. ha inforcato gli occhiali dal lato sbagliato

      3
      0
    3. patetica è lei e patetico è il suo credo in questo quaquaraquà

      1
      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x