Estorsione a ditte "protette", ecco perché fu ucciso Franco Costanza. VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Estorsione a ditte “protette”, ecco perché fu ucciso Franco Costanza. VIDEO

Marco Ipsale

Estorsione a ditte “protette”, ecco perché fu ucciso Franco Costanza. VIDEO

martedì 19 Gennaio 2021 - 09:43

La soluzione, a vent'anni dall'omicidio, grazie alle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia

Il movente dell’omicidio Costanza sarebbe da ricercarsi nel fatto che l’uomo aveva provato ad estorcere denaro nella zona tra le province di Messina e Palermo ad alcune ditte riferibili all’imprenditore Michele Aiello, di Bagheria, ritenuto vicinissimo a Bernardo Provenzano e già implicato nella vicenda giudiziaria delle “talpe in Procura” a Palermo.

Quelle ditte erano già “messe a posto”. Così Aiello si era lamentato e Provenzano aveva chiamato Giuffrè, che a sua volta si era rivolto a Virga, che aveva incaricato i referenti del clan dei mistrettesi.

Il vertice di Tusa

Tutt’e tre i collaboratori di giustizia, Giuffrè, Bisognano e Barbagiovanni, hanno riferito del vertice in un casolare abbandonato di Tusa nel quale fu deciso l’omicidio Costanza, qualche settimana prima.

Bisognano e Barbagiovanni parteciparono a quella riunione, insieme a Virga, Rampulla e lo stesso Costanza, al quale chiesero spiegazioni in merito alla richiesta di pizzo a ditte già “protette” e al fatto che avesse trattenuto denaro destinato a clan mafiosi palermitani.

Non avendo ritenuto convincenti le risposte di Costanza, decisero di ucciderlo. L’incarico fu affidato ai batanesi e l’omicidio commesso da Barbagiovanni, oggi reo confesso, e Costanzo.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x