CUPCAKE: lo status symbol della pasticceria americana. - Tempostretto

CUPCAKE: lo status symbol della pasticceria americana.

Epifanio Coco

CUPCAKE: lo status symbol della pasticceria americana.

domenica 26 Settembre 2021 - 06:50

Le buonissime tortine soffici decorate con i frosting più fantasiosi per gli amanti del cake design.

La ricetta di oggi proviene direttamente dall’America dove la fama e la diffusione dei cupcake è enorme; diventate un vero e proprio status symbol della pasticceria a stelle e strisce. Potete fare un giro nelle vetrine per vederle esposte con i frosting più divertenti e fantasiosi per tutti gli amanti del cake design. Si prestano ad essere decorate con pasta di zucchero, crema al burro o al formaggio. Noi abbiamo scelto la crema al burro – alla quale abbiamo aggiunto la meringa italiana per dare un tocco di italianità alla ricetta – a voi la scelta sul tipo di decorazione.

Ingredienti

120 gr di zucchero, 120 gr di burro o 110 gr olio di semi, 120 gr di farina 00, 150 gr di uva, un pizzico di sale, 3 gr di lievito per dolci, 1/4 di semi di bacca di vaniglia.

per la crema al burro: 200 gr di burro, 60 gr di albume, 80 gr di zucchero, colorante alimentare q.b.

foto 1

Preparazione

Versiamo le uova nella ciotola della planetaria con lo zucchero e le montiamo con le fruste fino a quando diventino voluminose e compatte come la neve. Aggiungiamo alle uova il burro fuso o l’olio nel quale abbiamo sciolto la vaniglia ed amalgamiamo con una spatola. Versiamo il sale, e la farina setacciata per ultimo. Usiamo sempre una spatola e facciamo attenzione a non smontare il composto.

Distribuiamo il composto in uno stampo da Cupcake o muffin ed inforniamo a 180° fino a doratura della superficie. I tempi sono indicatici in funzione del tipo di forno. Ogni 10 min controllate che i cupcake siano cotti in superficie e soprattutto che non si bruciano. I tempi di cottura massimi non dovrebbero superare i 25 min, anche se ripeto che è un tempo puramente indicativo.

Una volta cotti lasciamoli raffreddare togliendoli dallo stampo per metterli nella carta da pasticcini.

foto 2


Prepariamo la crema al burro. Versiamo il burro a pezzettini, che abbiamo precedentemente ammorbidito, in una ciotola con lo zucchero al velo. Con le fruste elettriche iniziamo a montarlo creando una crema. Voglio precisare che la crema al burro si può fare usando solo in burro e lo zucchero. Io ho proposto una variante un pò più complicata pertanto se non volete farla fermatevi qui. Se invece volete provare la mia ricetta ecco il procedimento.

Meringa Italiana: iniziamo a montare leggermente gli albumi con le fruste elettriche. Nel frattempo dobbiamo preparare la meringa italiana, nel qual caso occorre uno sciroppo di zucchero portato a 121° per sanificare gli albumi crudi. Mettiamo lo zucchero in un pentolino sul fuoco con un cucchiaio di acqua e con il controllo costante di un termometro da cucina iniziamo la cottura fino a raggiungere la temperatura di 121°.
Quando lo sciroppo avrà raggiunto i 121°, abbassate la velocità della planetaria (per evitare la dispersione dello sciroppo sulle pareti della ciotola), versate metà dello sciroppo negli albumi e poi aumentate nuovamente la velocità. Aspettate qualche secondo e continuate a versare a filo lo sciroppo, senza versarlo direttamente sulla frusta. Continuate a montare fino a completo raffreddamento della meringa. Ora dobbiamo solo unire la meringa con la crema di burro per portare a compimento il nostro frosting.

foto 3

Dividiamo la crema al burro per colorarla con i coloranti alimentari che vogliamo utilizzare tipo, rosso, giallo, viola etc e poi con l’aiuto di una sac-a-poche e di un beccuccio decoriamo i cupcake (foto 1, 2 e 3).

Il nostro capolavoro è finito, non ci resta che gustarcelo.

Epifanio Coco diplomato pasticcere, rosticcere e panettiere.

Instagram: @epifaniococo @fruitbouquetshop

Tag:

2 commenti

  1. Bocciato! un mattoncino di burro immangiabile.
    Godiamoci le nostre meraviglie culinarie e lasciamo ai programmi esterofili queste cacate

    3
    0
    1. Buonasera sig.Nino, capisco perfettamente che i gusti sono personali e soggettivi e come tale rispetto il suo commento. È una cosa bella poter assaggiare e scrivere anche di dolci che appartengono a culture diverse dalla nostra. Per gli anglosassoni e gli americani la crema al burro è un must e io rispetto i loro gusti. Può non piacermi ma sono felice del fatto che ho provato qualcosa di diverso che non avrei mai gustato essendo italiano. Grazie del commento.

      1
      0

Rispondi a Epifanio Coco Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007