Messina. Qualche pioggia e "solito" Viale della Libertà allagato: la rabbia dei residenti VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Qualche pioggia e “solito” Viale della Libertà allagato: la rabbia dei residenti VIDEO

Giuseppe Fontana

Messina. Qualche pioggia e “solito” Viale della Libertà allagato: la rabbia dei residenti VIDEO

mercoledì 12 Gennaio 2022 - 06:52

Il consigliere Scavello si fa portavoce dei cittadini e chiede un intervento immediato: "Problema noto ma nessun intervento messo in pratica"

di Matteo Arrigo e Giuseppe Fontana

MESSINA – Qualche ora di pioggia negli ultimi giorni e alcune parti di Messina si sono nuovamente allagate. Ancora una volta sono state tante le proteste dei cittadini, che ci hanno segnalato alcune criticità di cui la città pare proprio non volersi privare. Su tutte, l’effetto piscina che si crea sul Viale della Libertà, nei pressi degli imbarchi per attraversare lo Stretto, hanno fatto andare molti residenti su tutte le furie. La vicenda degli allagamenti ormai si protrae da molti anni e una soluzione pare essere stata trovata all’interno del nuovo progetto riguardante la linea del tram. Dopo averla presentata nei mesi scorsi, l’idea sarà inserita nel bando che “uscirà entro gennaio”, come ha dichiarato al nostro giornale l’assessore alla mobilità, Salvatore Mondello.

Il consigliere Scavello portavoce dei residenti: “Vicenda nota ma nessun intervento”

Intanto la rabbia dei cittadini è tornata più vivida che mai. “Mi sono fatto portavoce delle lamentele dei residenti e dei commercianti – ci spiega il consigliere comunale Giovanni Scavello – che vivono in prossimità degli imbarchi. Ormai da tantissimo tempo, anche con fenomeni atmosferici non molto intensi come successo in questi giorni, la strada si allaga. Questo impedisce ai residenti di uscire dalle abitazioni e ai commercianti di entrare nelle attività. Ho segnalato il problema nelle varie commissioni e con diverse interrogazioni, ma nonostante sia una vicenda molto nota non ci sono stati interventi”. Dai cittadini, ma anche dal consigliere Scavello, piovono non solo le critiche ma anche le segnalazioni fotografiche della strada allagata: “Ho un archivio molto vario relativo agli ultimi anni e la situazione è sempre la stessa. Lato monte la strada si allaga completamente e le lamentele sono molte e giustificate. Viene impedito loro di poter vivere, andare a lavorare e di poter sbrigare le incombenze quotidiane”.

L’ironia di Scavello: “C’è chi dà lezioni ai politici? Che trovi una soluzione”

“Chiediamo un intervento immediato e risolutore – continua Scavello – sappiamo che sono stati i lavori del tram a creare la problematica. A questo punto però una soluzione va trovata”. Poi, la chiusura: “Scriviamo al Presidente del Consiglio. Diamo lezioni ai politici locali, regionali e nazionali? Allora troviamola una soluzione, visto che siamo i migliori”. Una chiosa polemica nei confronti dell’Amministrazione, in attesa che la vicenda si risolva una volta per tutte.

6 commenti

  1. Un’altra scellerata opera a Messina. Un tram, il cui percorso molto discutibile , con cordoli e a sbalzo rispetto al livello della strada, forse unico al mondo . Le pseudo aiuole , molto spesso ricolme di rifiuti non fanno altro che ostruire un’eventuale sversamento dell’acqua piovana (forse è più fogna) in prossimità dell’Ancora verso il vicino mare. Prima di un intervento più radicale , si potrebbero aprire un varco tagliando parte di quelle aiuole per far defluire in parte l’accumulo di acqua. A proposito di aiuole, suggerisco anche di espiantare quelle palme (per altro diventate ingombranti e pericolose) cresciute spontaneamente lungo la cortina del porto e ripiantarle dove più necessitano.

    2
    0
  2. …….. é la prova provata che i VERI CERVELLI sono LONTANISSIMI dal VERMINAIO.I “rimasti” sono lo SCARTO della messinesità acefala: a parte qualche insulso spettacolino di strada, cos’hanno fatto i ns “pseudo amministratatori AUTOREFENZIATI E CAUSITICI? Non hanno pudore e continuano ad azzuffarsi sulle “minchiate”.Non serve più SVERGOGNARLI perché hanno maschere di M…. al posto del grugno; li vedi circolare con sicumera ed alterigia fondate sull’xxxxxxxxx ACCERTATA!!!!!

    2
    1
    1. SINDACO il VIALE DELLA LIBERTÀ non è previsto nel suo giro di consegne dei lavori facente parte del TOUR PROPAGANDISTICO ELETTORALE🤔😏??????? PECCATO….è dal 1978 che NESSUNO fa NIENTE😱😳…..Fossi in lei io agirei 😡)arricchirebbe il suo medagliere da NUMERO 1 🤔🤥😏…

      1
      0
  3. Cittadino sconvolto 12 Gennaio 2022 15:08

    Amministrazione comunale da terzo mondo…. è più importante suonare la zampogna che adottare provvedimenti urgenti….Ah dimenticavo….la colpa è del consiglio comunale e dei cittadini…nsivati …che depositano l’immondizia per strada senza mastelli…….Vergogna!!!dopo 3 anni di nulla……

    5
    3
  4. Marcus Tullius Cicero 13 Gennaio 2022 08:28

    Ricordo solo che il problema esisteva gia’ nell’estate del 1978 e nello stesso identico punto del Viale della Libertà, e sempre in occasione di forti nubifragi, allorche’ viene superata la capacità drenante dell’ impianto di deflusso delle acque meteoriche.
    Questo per dire che la linea tranviaria non c’entra per nulla. Perchè dal 1978 ad ora non e’stato fatto nulla ? Speriamo che il nostro Giovanni Scavello abbia maggior fortuna adesso.

    2
    0
  5. Assolutamente vero quello che dice Marcus…. io ne sono testimone, perché da ragazzina di circa 10 anni, ora ne ho 53, siamo rimasti io e mio padre, bloccati in macchina di sera, cn l’acqua che arrivava a metà sportello della nostra 127…. e di Amministrazioni da allora ne sono passate. Il tram nn c’entra nulla!!!

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007