Risanamento Messina, Falzea: "Riqualificare le periferie attraverso concorsi di progetti" VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Risanamento Messina, Falzea: “Riqualificare le periferie attraverso concorsi di progetti” VIDEO

Alessandra Serio

Risanamento Messina, Falzea: “Riqualificare le periferie attraverso concorsi di progetti” VIDEO

giovedì 10 Giugno 2021 - 07:15

Per il presidente dell'Ordine degli Architetti il risanamento è un'occasione per riqualificare l'intera città

Dopo l’intervista con il presidente Arisme Marcello Scurria prosegue il dialogo di Tempostretto con gli stakeholder di settore sul risanamento di Messina. Per il presidente dell’Ordine degli Architetti di Messina, Pino Falzea, bisogna puntare a interventi di qualità anche nel riqualificare le aree da sbaraccare.

Pino Falzea
Pino Falzea

Nuove costruzioni sì, quindi, ma puntando sui servizi e non sulle speculazioni e attraverso concorsi di progettazione in due fasi che permetterebbe all’amministrazione di scegliere progetti di qualità. A disposizione la piattaforma per i concorsi del Consiglio Nazionale Architetti.

Servizio di Alessandra Serio e Matteo Arrigo

Articoli correlati

Tag:

4 commenti

  1. Non ho nulla contro gli architetti, ma se sono gli stessi che hanno fatto i progetti fino a questi a questi ultimi anni è meglio chiamare qualcuno di fuori oppure interpellare qualche ingegnere degno di questo nome.

    9
    1
  2. La riqualificazione è pur sempre il biglietto da visita per una città e non solo. Ma più che le periferie, come tante altre zone della città, bisogna riqualificare la gente. È come andare nel miglior ristorante e non conoscere le più elementari regole di galateo.
    A che serve riqualificare zone della città per poi avere gente che non rispetta le regole del conferimento rifiuti, macchine in doppia fila, servizi di pubblica utilità non funzionali?

    8
    1
  3. Le periferie si riqualificano allestendo spazi verdi giochi per i bambini aree destinate alla socialità e condivisione. Basta cemento, basta costruzioni brutte antiestetiche e inutili sia in termini di spesa che di rientro. Le persone hanno bisogno di spazi da vivere quotidianamente oltre un’offerta valida, eterogenea, e di qualità dei servizi e attività.

    6
    1
  4. Non abbiamo bisogno di concorsi per riqualificare la CITTÀ. È denaro pubblico SPRECATO che entra nelle tasche di qualcuno che vive solo per questo. Ma finitela con queste idee sprecasoldi.

    2
    0

Rispondi a SAlVATORE47 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x