118 di Messina, medico assolto: paziente rifiutò ricovero e morì d'infarto - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

118 di Messina, medico assolto: paziente rifiutò ricovero e morì d’infarto

Alessandra Serio

118 di Messina, medico assolto: paziente rifiutò ricovero e morì d’infarto

giovedì 27 Febbraio 2020 - 07:30
118 di Messina, medico assolto: paziente rifiutò ricovero e morì d’infarto

Un medico del 118 di Messina è stato assolto dall'accusa di aver provocato la morte di un paziente, dopo averlo soccorso a casa, perché non era stato trasportato in ospedale

Un medico del 118 di Messina è stato assolto dall’accusa di aver provocato la morte di un uomo di circa 40 anni, nel 2014. Al processo è emerso che il camice bianco, arrivato sotto casa del paziente, non era riuscito a convincerlo, malgrado l’insistenza, a farsi trasportare all’ospedale più vicino. L’uomo è poi morto all’alba.

Il dottor Carmelo Ursino, difeso dagli avvocati Alfonso Polto e Miriam Di Stefano, è stato assolto “perché il fatto non sussiste” dal giudice monocratico Rita Sergi. La Procura aveva invece chiesto la condanna ad un anno e mezzo per omicidio colposo.

I difensori hanno fatto leva soprattutto su quello che hanno dichiarato i testimoni nel corso del processo. In particolare gli altri componenti dell’equipaggio dell’ambulanza che quella notte, proprio su richiesta del paziente, si erano recati a casa di Massimo Accolla. L’uomo lamentava di aver avvertito forti dolori al petto ed alla spalla. Il personale sanitario lo aveva visitato, inviandolo a farsi trasportare in ospedale, prospettandogli le conseguenze del suo stato.

Ma Accolla si era rifiutato e al medico non era rimasto altro che prescrivergli del Valium. Alle 6.15 della mattina ha esalato il suo ultimo respiro. Era il 2 febbraio di 6 anni fa.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007