6 femminicidi in 7 giorni: la metà in Sicilia. E quel Posto Occupato in Tribunale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

6 femminicidi in 7 giorni: la metà in Sicilia. E quel Posto Occupato in Tribunale

Rosaria Brancato

6 femminicidi in 7 giorni: la metà in Sicilia. E quel Posto Occupato in Tribunale

lunedì 03 Febbraio 2020 - 17:17
6 femminicidi in 7 giorni: la metà in Sicilia. E quel Posto Occupato in Tribunale

Tre delle sei donne uccise la scorsa settimana sono siciliane. Eppure in Italia questi numeri terribili non pesano quanto dovrebbero

Nella settimana che si è chiusa sabato ci sono stati 6 femminicidi, tre dei quali avvenuti in Sicilia.

6 femminicidi in 7 giorni

A Mazara del Vallo Rosalia Garofalo  è stata massacrata di botte dal marito. In provincia di Caltanissetta Rosalia Milfsud e la figlia Monica Diliberto  sono state uccise a colpi di pistola dall’ex della madre che non voleva accettare la fine della relazione. Spostandoci in un’altra Regione, in Alto Adige Fatima Zeeshan, 28 anni, incinta, è stata soffocata con ogni probabilità dal compagno. Infine in Sardegna è stato ritrovato il corpo di Speranza Ponti, scomparsa da dicembre. Il compagno è in stato di fermo. Nel bresciano è stata strangolata dopo essere stata picchiata e stuprata Francesca  Fantoni. Sei donne uccise in sette giorni dovrebbero essere notizia di prima pagina, invece così non è stato. Tre di loro sono state uccise in Sicilia.

Posto Occupato in Tribunale

Sabato scorso c’è stata l’inaugurazione dell’anno giudiziario con cerimonie in ogni parte del Paese. Segnaliamo il gesto fatto nel tribunale di Firenze, dove da sabato campeggia il Posto Occupato, campagna contro la violenza sulle donne creata da Maria Andaloro, nel 2013. Una battaglia contro la violenza di genere, dando voce a tutte le donne che sono state uccise riservando loro un posto vuoto che non possono più occupare. L’iniziativa è dell’associazione Musica a Traverso, che da tempo sostiene la campagna di sensibilizzazione.

La tela affissa sabato

Il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Firenze si è adoperato attivamente perché il logo di Posto Occupato, dipinto su una grande tela da Gloria Myro durante uno degli eventi dei mesi scorsi, fosse appeso nel Palazzo di giustizia di Firenze, dove potesse essere di pubblico ammonimento. L’idea ha trovato sensibilità e apprezzamento nella Presidenza della Corte d’appello.

La tela è stata affissa in tribunale l’ 1° febbraio 2020, nell’importante giorno dell’inaugurazione del nuovo anno giudiziario: un messaggio forte che arriva alla fine di una settimana tragica. Anche gesti che possono sembrare piccoli, sono invece di grande importanza soprattutto se pensiamo al silenzio che ha contraddistinto questi giorni. Se ci si abitua alla violenza si fanno passi indietro

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007