A Milazzo 16 start-up incontrano il territorio. Al via il “Bootcamp Ledger” - Tempo Stretto

A Milazzo 16 start-up incontrano il territorio. Al via il “Bootcamp Ledger”

Salvatore Di Trapani

A Milazzo 16 start-up incontrano il territorio. Al via il “Bootcamp Ledger”

mercoledì 23 Ottobre 2019 - 16:29
A Milazzo 16 start-up incontrano il territorio. Al via il “Bootcamp Ledger”

Si tratta di un’iniziativa che ha selezionato diversi progetti di livello internazionale, per un progetto di confronto e crescita con la popolazione oltre che di dialogo sulle criticità del territorio.

Sarà presentato il 24 ottobre alle 11.00 presso Palazzo dei Leoni, il progetto “Bootcamp Ledger UE”. Si tratta di un’iniziativa che ha coinvolto 16 start-up, con progetti di impresa internazionali finanziati per 150.000 euro ciascuno. Gli imprenditori lavoreranno a stretto contatto con il territorio, grazie alla realizzazione di un apposito corso di formazione.

Si punta al territorio

Le 16 start-up facenti parte dell’iniziativa, selezionate grazie ad un primo bando europeo, saranno ospiti presso il comune di Milazzo dal 28 ottobre al 9 novembre. Nel corso di questi 13 giorni a guidare le start-up sarà Federico Bonelli per la fondazione olandese Dyne.org, già protagonisti in Sicilia con il laboratorio internazionale “Trasformatorio”. Le start-up saranno impegnate in attività di ricerca e dovranno confrontarsi con le peculiarità e le criticità del territorio milazzese, confrontandosi con la popolazione e con associazioni e gruppi attivi nella zona.

Un’opportunità per le start-up

Lo scopo dell’iniziativa sarà quello di produrre idee, proposte e soluzioni per le criticità socio economiche siciliane. I lavori svolti dalle start-up saranno quindi presentate nel corso di due sessioni aperte al pubblico. I progetti avranno quindi la possibilità di ottenere un’ulteriore finanziamento di 50.000 euro. Le imprese selezionate per il finanziamento avranno, dunque, diritto ad un periodo di “incubazione” a cura della società francese “Bluemorpho” e a lavorare ai progetti studiati in sinergia con la cittadinanza.

Diritti e ambiente al primo posto

Principali punti cardine da seguire, nella realizzazione dei progetti, saranno quelli dettati da Ledger: il rispetto dei diritti dell’individuo, la cura per l’ambiente e la ricerca di prospettive positive a livello sociale.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007