Acr Messina rimontato e sconfitto. L'Acireale vince 3-1 - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Acr Messina rimontato e sconfitto. L’Acireale vince 3-1

Redazione

Acr Messina rimontato e sconfitto. L’Acireale vince 3-1

domenica 12 Gennaio 2020 - 18:06
Acr Messina rimontato e sconfitto. L’Acireale vince 3-1

Altra gara ricca di rimpianti per i giallorossi, che giocano un gran primo tempo, passano in vantaggio con il rigore di Crucitti e sfiorano anche il raddoppio ma si fanno riprendere in chiusura di frazione da Savanarola. Nella ripresa De Felice e Cannino decidono il match a favore dei padroni di casa

Una gara dai due volti con un epilogo ancora amaro per il Messina. Ad Acireale la squadra di Zeman gioca un gran primo tempo, passa in vantaggio al 14′, sfiora il raddoppio in più di una circostanza e rischia pochissimo fino al 46′, quando Savanarola pareggia i conti a pochi istanti dall’intervallo. Nella ripresa copione ben diverso, con l’Acireale subito intraprendente e il Messina in difficoltà. I giallorossi al 26′ costruiscono però una buona occasione con Cristiani (palla di poco a lato) e sul ribaltamento di fronte incassano il gol del 2-1 con il tiro da fuori di De Felice che sorprende Avella. Il Messina non riesce a reagire e al 37′ i padroni di casa trovano il tris e chiudono i giochi con il colpo di testa di Cannino. Per Crucitti e compagni arriva così un altro ko particolarmente amaro. Domenica prossima gara interna contro il San Tommaso.

La cronaca – Diverse le defezioni con cui deve fare i conti il tecnico Zeman: out lo squalificato Bruno, indisponibili Danza, Barbera, Licciardello, Pozzi e il lungodegente Orlando. Consueto 4-3-3 con i seguenti interpreti: Avella in porta, De Meio, Ungaro, il debuttante Cinquegrana e Fragapane in difesa, Saverino, Lavrendi e Cristiani a centrocampo, Crucitti, Rossetti e Manfrè in avanti.

Al 3′ il primo tentativo del match è dell’Acireale, che arriva al tiro con De Felice, servito da Savanarola: destro alto e palla abbondantemente fuori. Poco dopo, al 5′, buona iniziativa di Arena che si prepara bene ma la sua conclusione viene ribattuta da Cinquegrana. Altissimo, all’8′, il destro da fuoro di Saverino dopo una punizione da sinistra di Crucitti. Poco dopo Rossetti arriva con un istante di ritardo sul cross di Fragapane e non riesce a deviare in rete. Al 13′ il Messina costruisce l’azione che porta al vantaggio: fa tutto Rossetti, che riceve poco dopo la linea di centrocampo e punta l’area, poi disorienta con una finta Orlando che lo atterra inducendo l’arbitro ad assegnare il penalty. Dal dischetto va Crucitti, conclusione potente, palla in rete e Messina in vantaggio al 14′. Al 20′ giallorossi ad un passo dal raddoppio: bella giocata sulla sinistra di Manfrè, che mette in mezzo per Crucitti, colpo di testa ravvicinato del capitano ospite e autentico prodigio di Pitarresi che salva la propria porta. Al 22′ il portiere acese si ripete respingendo di piede la botta di Manfrè, bravo a farsi spazio tra gli avversari e calciare di potenza dall’interno dell’area di rigore. Timido tentativo di reazione dei padroni di casa al 28′ ma il tiro di Arena è respinto col corpo da Fragapane. Dall’altra parte, alla mezz’ora, ci prova Lavrendi ma il suo sinistro da fuori si perde ben lontano dallo specchio. Ben più pericolosa l’azione successiva: al 32′ Lavrendi apre per Manfrè, tocco il area ad innescare Crucitti che calcia di prima da posizione ravvicinata ma manda di un soffio a lato. Altissimo, al 37′, il tentativo dell’ex Savanarola su punizione dal limite. Debole e centrale un minuto più tardi il tiro di De Felice, bloccato senza patemi da Avella. Proprio a pochi istanti dall’intervallo, però, l’Acireale trova il pari: al 46′ Arena riceve in area, va via in slalom e dal fondo mette in mezzo per Savanarola, gran botta di prima da distanza ravvicinata e nulla da fare per Avella. Si va al riposo con il punteggio sull’1-1.

Nella ripresa Acireale inizialmente più intraprendente, anche se per il primo tentativo bisogna attendere il 9′, quando De Felice prova a battere dalla lunga distanza Avella, uscito dai pali nell’azione precedente, ma il portiere ospite recupera la posizione e para sulla linea di porta. Padroni di casa pericolosissimi in un paio di circostanze al quarto d’ora: prima De Meio chiude sul tiro ravvicinato di Outtara; poi, sul corner che segue, lo stesso Outtara di testa colpisce la traversa e a seguire Ott Vale calcia a lato. Al 26′ si risveglia il Messina, ad un passo dal nuovo vantaggio con il diagonale di Cristiani, servito da De Meio, che termina ad un soffio dal palo alla destra di Pitarresi. Poco dopo primo cambio operato da Zeman: dentro Sampietro per Lavrendi. Al 27′ è però l’Acireale a completare la rimonta e trovare il 2-1: ripartenza improvvisa, palla a De Felice che calcia di potenza dai 20 metri e sorprende Avella sul primo palo. Subito dopo dentro anche Vuolo, al debutto in giallorosso, al posto di De Meio. Al 29′ l’Acireale ci riprova con il tiro da posizione defilata di Outtara preda di Avella. Al 31′ Ott Vale di testa sugli sviluppi di un corner manda di poco a lato. Ancora una sostituzione nel Messina al 34′: Buono rileva Manfrè. Ma al 37′ l’Acireale chiude i conti: cross di Mauceri da sinistra, De Felice non ci arriva ma sulla sfera si fionda Cannino che di testa deposita alle spalle di Avella. Non succede altro e, dopo 6′ di recupero, l’arbitro decreta la fine della gara. Messina sconfitto 3-1, fermo a quota 26 punti e chiamato al doveroso riscatto a partire da domenica prossima, quando al “Franco Scoglio” arriverà il San Tommaso.

Il tabellino

Serie D, girone I – 19ª giornata
Stadio “Aci e Galatea” di Acireale (CT), domenica 12 gennaio 2020

Acireale – Messina 3-1
Marcatori: 14′ pt rig. Crucitti (M), 46′ pt Savanarola (A), 27′ st De Felice (A), 37′ st Cannino (A)

Acireale: Pitarresi, Cannino, Silvestri, Ba, Mauceri (42′ st Mansueto), Orlando, Savanarola (44′ st Raucci), Ott Vale (34′ st Sicignano), Ouattara, Arena (46′ st Fazio), De Felice (38′ st Barbagallo). In panchina: Rao, Nania, Salluzzo, Barcio. Allenatore: Giuseppe Pagana.

Messina: Avella, De Meio (28′ st Vuolo), Fragapane, Lavrendi (26′ st Sampietro), Ungaro, Cinquegrana, Cristiani, Saverino, Rossetti, Crucitti, Manfrè Cataldi (34′ st Buono). In panchina: Forestieri, Puglisi, Bossa, Bonasera, Cafarella, Famà. Allenatore: Karel Zeman.

Arbitro: Samuele Andreano della sezione di Prato.
Assistenti: Giorgio Ermanno Minafra della sezione di Roma 2 e Nadir Bertozzi della sezione di Cesena.

Ammoniti: 6′ pt Ott Vale (A), 39′ pt Mauceri (A), 6′ st Saverino (M), 22′ st Crucitti (M), 41′ st Sicignano (A).
Espulsi: nessuno.

Recupero: 2′ pt, 7′ st.

Nella foto di Giovanni Isolino: un contrasto aereo tra i centrocampisti Ott Vale e Cristiani

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007