Aggressione all'Urbanistica, sindacati uniti Vs De Luca: "Abbassare i toni" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Aggressione all’Urbanistica, sindacati uniti Vs De Luca: “Abbassare i toni”

Redazione

Aggressione all’Urbanistica, sindacati uniti Vs De Luca: “Abbassare i toni”

mercoledì 09 Giugno 2021 - 18:07

Anche per la Cisl ed il Csa è necessario abbassare i toni della dialettica all'interno del palazzo comunale

E’ unanime la condanna, da parte dei sindacati, dell’aggressione subita stamane dal funzionario del dipartimento dell’Urbanistica di Messina. Così come è condivisa, tra le sigle dei lavoratori, l’idea che sia strettamente collegata allo stile di comunicazione del sindaco Cateno De Luca.

Condanniamo fermamente l’aggressione – affermano il segretario generale della Cisl Messina Antonino Alibrandi e la coordinatrice del comparto funzioni locali della Cisl Fp Messina Maria Rita Rizzo – e invitiamo tutti ad abbassare i toni e stemperare il clima, pesante, che si respira da giorni ormai all’interno del palazzo municipale. Il continuo attacco nei confronti di dipendenti pubblici e dirigenti pone un serio problema di sicurezza perché tutti potrebbero sentirsi autorizzati ad un comportamento non consono e fuori dalle regole nei confronti dei funzionari pubblici. “

“Dal sindaco, datore di lavoro di tutti i dipendenti di Palazzo Zanca, ci aspettiamo una forte presa di posizione nei confronti di questo tipo di atteggiamento. Un sindaco-datore di lavoro non può organizzare una diretta sui social per denigrare un dipendente pubblico in dispregio a qualunque norma a garanzia della privacy e dei diritti dei lavoratori. Deve essere lui il primo a tutelare, valorizzare e difendere i propri lavoratori da qualsiasi attacco. E se il sindaco deve trovare per forza qualcosa che non va nella macchina amministrativa, lo faccia utilizzando modi consoni e nel rispetto delle norme e dei contratti.“, concludono gli esponenti cislini.

“L’aggressione subita dal funzionario della Sezione Urbanistica del
Comune di Messina non ha giustificazione alcuna e non è la prima. E’
un gesto gravissimo che non può essere addebitato in toto al clima
rovente, deriva dei toni spesso infelici e roventi utilizzati dal
sindaco De Luca nei confronti dei dipendenti comunali”,
dichiarano
Piero Fotia e Saro Contestabile del Comitato Sindacati Autonomi.

“Fermo restando che chi utilizza la violenza è sempre responsabile in
prima persona, non v’è dubbio però che questo gesto sia anche indice
di un malessere ingenerato da una violenza verbale da parte del
Sindaco all’indirizzo dei propri dipendenti, divenuta, come temevamo,
ormai inaccettabile. Inaccettabile come il clima rovente di accuse e
critiche continue ai dipendenti comunali da ormai troppo tempo
additati dal Sindaco quali ‘fannulloni’, che tali non sono visto che
nonostante la carenza d’organico riescono comunque a portare a termine
i pesanti carichi di lavoro loro assegnati. Siamo vicini come
sindacato e come colleghi all’architetto vittima di aggressione solo
per aver fatto il proprio lavoro. Condanniamo con fermezza
l’aggressione ed il suo autore così come invitiamo chiunque aggredisca
anche verbalmente, per primo il sindaco, tutti i lavoratori a placare
i toni, soprattutto alla luce di quanto avvenuto oggi
” concludono
Fotia e Contestabile.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x