Akademia in trasferta, Payne: "Per spuntarla dobbiamo battere e difendere bene"

Akademia in trasferta, Payne: “Per spuntarla dobbiamo battere e difendere bene”

Redazione

Akademia in trasferta, Payne: “Per spuntarla dobbiamo battere e difendere bene”

Tag:

sabato 10 Febbraio 2024 - 15:59

L'avversario San Giovanni in Marignano nella scorsa stagione ha superato due volte su due incontri le messinesi

MESSINA – Seconda trasferta consecutiva per Akademia Città di Messina che, nell’ultima gara in ordine temporale proposta dal tabellone del 3° turno di andata della Pool Promozione di A2, affronterà al “PalaMarignano” di San Giovanni in Marignano (RN) la formazione dell’Omag-Mt; inizio fissato alle ore 17 di domenica 11 febbraio. 

Al confronto del prossimo weekend, le ragazze di coach Bonafede ci arrivano reduci dal doppio successo con Montecchio e Cremona. In classifica, occupano il terzo posto con 46 punti frutto di 16 vittorie stagionali, 4 sconfitte, 51 set vinti, 22 quelli persi. Le padrone di casa, invece, sono reduci dalla sconfitta (3-1) del “PalaFrancescucci” con la Tecnoteam Albese Como; si trovano attualmente all’ottava posizione in graduatoria con 36 punti, 12 gare vinte, 8 perse, 43 set vinti, 33 quelli persi.

Payne alla vigilia

Top Spiker delle messinesi, l’opposto americano Kelsie Payne: “Abbiamo iniziato bene e stiamo continuando a crescere notevolmente. Personalmente, mi sto trovando molto bene con tutte le compagne”. Si sta facendo apprezzare da tutti come persona e atleta; Kelsie è così da sempre oppure conta tanto l’esperienza maturata in giro per il mondo: “Entrambe; ovviamente avendo girato parecchio il mio carattere si è formato e adattato. Poi, io sono così: molto tranquilla e questo mi aiuta”.

Domenica trasferta a San Giovanni in Marignano, una squadra che nello scorso turno casalingo ha battuto Busto Arsizio che conoscete bene. Si giocherà in un palasport caldissimo; che tipo di gara si aspetta Messina e cosa servirà per continuare a vincere: “Sarà per noi una partita importante da disputare contro una squadra molto forte. Ne abbiamo già parlato con la squadra: dobbiamo battere bene e difendere altrettanto; aspetti che saranno fondamentali per poterla spuntare”.

L’avversario San Giovanni in M.no

Il match del “PalaMarignano” riveste significati differenti per le due contendenti; per l’Omag-Mt, agganciata in graduatoria nel turno precedente dalle lariane guidate da coach Chiappafreddo, un’occasione per rilanciarsi e tenere aperta la possibilità di giocarsi i play-off promozione; per Akademia, l’ennesima si attende, invece, conferma al buon lavoro svolto e annessi risultati sin qui maturati in stagione. Quello del “PalaMarignano” è un taraflex complicato, con un pubblico caldissimo e dove la stessa vice-capolista Busto Arsizio ha lasciato recentemente due punti preziosi nella corsa verso la serie A1. Per avere la meglio le siciliane dovranno disputare una gara senza sbavature.

Eliminata nei quarti di Coppa Italia di A2 dalla Bartoccini-Fortinfissi Perugia (3-1 al “PalaBarton”), la squadra ha chiuso la Regular Season al quarto posto dietro a Macerata, Cremona e Montecchio. Nessuna ex dell’incontro, mentre due i precedenti tra Omag e Akademia, entrambi nella scorsa stagione quando si affrontarono in Regular Season con il doppio successo delle romagnole.

Della passata stagione, nella quale il club arrivò fino alla semifinale play-off per la seria A1 persa con Brescia, sette le conferme: le centrali Sveva Parini e Chiara Salvatori, le schiacciatrici Sofia Cangini e Giulia Saguatti, la palleggiatrice Alice Turco, i liberi Giorgia Caforio e Sofia Urbinati. Otto i nuovi innesti: il giovanissimo libero Arianna Meliffi (dalla Volley Villafranca in C), la centrale Claudia Consoli (da Brescia in A2), le schiacciatrici Linda Cabassa (da Martignacco in A2) e Alice Nardò (da Como in A2), la palleggiatrice Chiara Ghibaudo (da Marsala in A2), l’opposto Marina Giacomello (dall’Esperia Cremona in A2). Dopo l’infortunio di inizio stagione per Linda Cabassa, ingaggiata dal Francavilla in B1 la schiacciatrice Carolina Pecorari, mentre il ritorno dell’opposto Serena Ortolani ha rappresentato il vero colpo di annata per la società romagnola. L’ex atleta azzurra, classe ’87, eletta MVP della Cev Champions League nel 2009, ha un palmares che racconta lo spessore di una giocatrice ancora in attività, nonostante la sua non più giovane età, e autentico patrimonio del volley nazionale: 4 Scudetti, 2 Coppe Italia di A1, 2 Supercoppe italiane, 3 Champions League, sono soltanto parte dei tanti successi dell’atleta romagnola.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007