"Alla salute": Jovanotti gira a Scilla e a Gerace il suo nuovo videoclip. Con un regista reggino - Tempostretto

“Alla salute”: Jovanotti gira a Scilla e a Gerace il suo nuovo videoclip. Con un regista reggino

mario meliado

“Alla salute”: Jovanotti gira a Scilla e a Gerace il suo nuovo videoclip. Con un regista reggino

giovedì 12 Maggio 2022 - 17:00

Insieme a lui, Shantel; "director", Giacomo Triglia. L'incanto dell'artista per i due borghi, selfie e dirette social diventano un megaspot per la Calabria

REGGIO CALABRIA – C’è l’arte di Jovanotti. E c’è l’umanità, la semplicità, la grande disponibilità di Lorenzo, un Lorenzo Cherubini che la gente di Scilla e Gerace ha avuto la fugace ma preziosa possibilità di conoscere dal vivo durante una “due giorni” per le riprese del nuovo videoclip dell’artista, Alla salute.

Alla salute, brindisi post-pandemico con Shantel

Jovanotti durante le riprese del videoclip del brano "Alla salute"

«Un brindisi», è stato detto più volte anche dall’interessato; una sorta d’inno alla gioia post-pandemica («Per trasportare la speranza nelle nostre voci», recita tra l’altro il brano) che tra la gemma balneare tirrenica e la “città delle cento chiese” assume immagini anche molto particolari, da quelle girate insieme al cointerprete Shantel – al secolo Stephan Hantel, dj e produttore tedesco guru di una particolare forma di Balkan rock alla pigiatura dell’uva in stile-Molleggiato (vedi foto grande) alle scene corali girate con tanto di banda musicale al seguito sull’iconico sfondo della Cattedrale geracese.

Alla salute, però, è anche uno dei brani dell’ep Mediterraneo, uscito il primo aprile scorso, a cinque mesi dal precedente Primavera: entrambi non lavori autonomi, ma tranche di questo particolarissimo progetto musicale “a rate” che è Il disco del sole.

Il videoclip in sé, poi, ha anche un’altra valenza: è uno dei primi lavori finanziati dalla Regione Calabria nel contesto del progetto Calabria straordinaria ed è praticamente il “battesimo del fuoco per lo stilista Anton Giulio Grande alle redini della Film Commission.

Regia del reggino Triglia, presentatogli a Roccella da Brunori…

Jovanotti e Shantel durante le riprese del videoclip del brano "Alla salute"

Ma c’è di più, molto di più. C’è per esempio il magico influsso delle bellezze di Scilla e Gerace sull’artista. C’è la peculiarità della regia affidata a un reggino, Giacomo Triglia, presentatogli peraltro da un altro grande artista calabrese, Dario Brunori, giusto a Roccella Jonica in occasione del JovaBeachParty 2019. C’è la collaborazione delle Amministrazioni locali coinvolte con la Bmovie Italia, ci sono i centri storici momentaneamente transennati durante i ciak…

C’è l’incontenibile incontro dai mille selfie con la gente. Sì, nel senso della ressa che ha reso a tratti quasi impossibile spostarsi a Jovanotti e alla troupe; ma anche da parte del cantante e showman nei confronti delle altre persone, con quella sua voglia di curiosità e di contaminazione che, musicalmente parlando, tanto hanno contribuito a ricalibrarlo da un certo spaghetti hip-hop alla world music (dentro Mediterraneo, per esempio, molto significativo il duetto col sassofonista e cultore delle ‘musiche del mondo’ Enzo Avitabile in Corpo a Corpo).

E proprio le sue dirette social dall’albergo scillese, o dal bar nel cuore della cittadina locridea degustando una granita, i suoi elogi continui alla bellezza di questi scenari costituiscono un fantastico, efficacissimo spot (gratuito, peraltro: il che non è male…) per la Calabria e i suoi mille pregi, a fronte di gravi problematiche che generalmente sono purtroppo assai più conosciute.

«Io, grande fan della Calabria»

«Io sono un grande fan della Calabria – esclamerà Jovanotti in uno dei mille video e spezzoni lanciati su Instagram e su TikTok nelle ore trascorse a Scilla prima e a Gerace poi –. Devo dire che ogni volta che vengo qua rimango estasiato… Sì sì, Calabria fan club amo questo posto! Ma è facile da amare: è talmente bello…»  

Lo spirito è gioioso e libero, un JovaBeachParty anticipato in attesa del doppio appuntamento del 12 e 13 agosto a Roccella Jonica, quando forse per una delle due date almeno Lorenzo riuscirà a cooptare Gianni Morandi, col quale ha già collaborato scrivendo per lui il brano sanremese Apri tutte le porte.

Grande (Film Commission): partiranno a breve altri 36 set

In questo senso può aggiungere poco la conferenza stampa a Palazzo Candida, moderata dal giornalista Alessandro Russo, con l’assessore regionale a Turismo e Marketing territoriale Fausto Orsomarso (secondo il quale l’incontro tra Jovanotti e il nostro territorio «rappresenta alla perfezione la nostra energia vitale, una Calabria che non t’aspetti, innovativa, giovane, lontana dai soliti stereotipi») e lo stesso commissario Grande: «Dove sorge il bello c’è la Calabria, la musica, il cinema. Così, l’approdo dell’estetica di Jovanotti è il primo importante passo del nostro progetto e del nostro percorso», evidenzia lo stilista lametino, nel porre peraltro in debita evidenza «i 36 set di prossima apertura».

Jovanotti durante le riprese del videoclip del brano "Alla salute"

Incontrano Jovanotti, peraltro, pure altri esponenti politici, dalla vicepresidente della Regione Giusi Princi («Jovanotti è il testimonial di una politica promozionale diversa, con cui la Regione intende rilanciare la Calabria nel mondo», osserva lei) ad amministratori geracesi come il vicesindaco Rudi Lizzi e l’assessore ed ex primo cittadino Salvatore Galluzzo.

“Tesoretto” da usare bene

Di sicuro, la Calabria ha sì finanziato le riprese di un video, ma tra le mani si ritrova un tesoro, che va molto oltre le mere parole di Lorenzo Cherubini ma è fatto della plastica proiezione del cuore di Calabria, dello stupore che provoca in chi non è uso ad ammirare bellezze e panorami di questo tipo, nella consapevolezza – riacquisita per la centesima volta – che nella corsa verso un’ascesa nell’Olimpo possibile del turismo non è sicuramente il territorio a mancare.

Il “treno” l’abbiamo perduto per sempre? Macché. Lo dice proprio Jovanotti, proprio nel brano di cui ha girato il videoclip nel Reggino, in cui brinda «alla salute degli orizzonti e delle occasioni perdute / che torneranno con altre facce per esser riconosciute».

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007