Amando S. Teresa, la sconfitta ad Agrigento riapre il campionato: le 10 tappe verso la promozione - Tempo Stretto

Amando S. Teresa, la sconfitta ad Agrigento riapre il campionato: le 10 tappe verso la promozione

Carmelo Caspanello

Amando S. Teresa, la sconfitta ad Agrigento riapre il campionato: le 10 tappe verso la promozione

martedì 19 Febbraio 2019 - 12:42
Amando S. Teresa, la sconfitta ad Agrigento riapre il campionato: le 10 tappe verso la promozione

Serie B2. Nonostante la battuta d'arresto la capolista ha tre punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice

S. TERESA – La vittoria dell’Aragona sulla capolista Amando Volley (3-1: 25-18, 25-21, 27-29, 25-19) di sabato scorso, ha riaperto di fatto il campionato. Da Agrigento le ragazze di mr Camiolo sono tornate a mani vuote consentendo alle dirette inseguitrici di fare bottino pieno e dimezzare lo svantaggio nella classifica del campionato di serie B2. Adesso le lunghezze di distanza sono appena 3 (42 punti l’Amando, 39 l’Aragona). E mancano ancora 10 giornate alla fine.

Per le santateresine si è trattato della prima sconfitta stagionale (la vicecapolista di gare ne ha perse 2). Va sottolineato che nei due momenti clou, sino a questo momento della stagione, la formazione jonica ha perso di lucidità, non ha saputo chiudere i conti, cioè, mostrando il reale potenziale di una compagine allestita per volare alto. Il riferimento, oltre che al match di sabato scorso ad Agrigento, è alla finale per l’accesso alla final-four di Coppa Italia con Castel Bellino (An), persa al tie-break in terra pugliese, campo neutro.

Ma la stagione è ancora tutta da giocare e certamente capitan Rania e compagne e la società hanno tutte le carte in regola per fare bene e centrare l’obiettivo. Una cose è certa: la promozione l’hanno già meritata sul campo gli Eagles, gli straordinari tifosi che non hanno mai fatto mancare il proprio sostegno. Che hanno seguito le proprie beniamine, macinando chilometri, nel preliminare della finale a quattro di Coppa e che sabato scorso sono partiti con due pullman e mezzi propri invadendo il Pala Nicosia di Agrigento. Riempendolo di suoni e colori con la grande correttezza che li contraddistingue. Tifando e sperando sino all’ultimo punto, senza mai mollare. Dire che sono un lusso per la categoria è ormai retorica. Il colpo d’occhio, guardando la tribuna, faceva pensare ad una serie… superiore.

L’Amando a questo punto deve far tesoro delle tre lunghezze sull’Aragona, che nel big-match ha dato l’anima, disputando probabilmente la migliore gara della stagione. Il percorso verso il traguardo del 4 maggio (la promozione diretta in B1) è scandito da 10 tappe ed entrambe le squadre si troveranno di fronte formazioni in lotta per i play-off, agguerrite (alle spalle di S. Teresa e Aragona la classifica vede: Giarre e Kondor Catania a quota 31, Volley Reghion Rc a 28 e Mediolanum Energia Rc 25).

IL CAMMINO VERSO LA PROMOZIONE DIRETTA

L’Amando S. Teresa ospiterà la prossima settimana il Terrasini, il 2 marzo riposerà, quindi giocherà in casa con il Volley Reghion Rc, poi renderà visita al Planet Ct. Tornerà al Pala Bucalo con il Nola la ventunesima di campionato per poi recarsi a Giarre. Di nuovo in casa con il Selinunte, poi fuori con l’Ard Termini, rientro al Palabucalo con la Mediolanum Energia Rc e chiusura il 4 maggio in trasferta con la Kondor Ct.

L’Aragona riposerà sabato prossimo. Riprenderà a Terrasini per tornare al Pala Nicosia con il Nola. Proseguirà quindi con Reghion Rc in trasferta e Selinunte in casa. Di nuovo lontana dalle mura amiche contro il Planet Catania per poi ospitare l’Ard Terrasini. Nelle ultime tre giornate si recherà in casa della Kondor Catania, ospiterà il Battipaglia e chiuderà il campionato sul parquet del Giarre.

Come si può notare il campionato è ancora lungo…

Carmelo Caspanello

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007