Amando S. Teresa, sfuma con onore il sogno Final four di Coppa Italia - Tempostretto

Amando S. Teresa, sfuma con onore il sogno Final four di Coppa Italia

Redazione

Amando S. Teresa, sfuma con onore il sogno Final four di Coppa Italia

mercoledì 30 Gennaio 2019 - 11:28
Amando S. Teresa, sfuma con onore il sogno Final four di Coppa Italia

In campo neutro (in Puglia, a Castellana) le santateresine cedono alle marchigiane della Termoforgia Moviter

S. TERESA – Sfuma il sogno per la Farmacia Schultze – Villa Zuccaro S. Teresa di Riva (capolista del campionato di B2 femminile) di qualificarsi alla final four della coppa Italia. Un sogno accarezzato alla vigilia, che sembrava sfumato dopo i primi 2 set, che sembrava concretizzarsi dopo le vittorie nette nel terzo e quarto set, e che svanisce definitivamente dopo un tie break lottato e perso con onore.

Camiolo si affida alla solita formazione, con Rania e Marino schiacciatrici, Mercieca e Richiusa centrali, Foscari libero, Agostinetto in regia e una stoica Bertiglia opposta, che scende in campo piena di acciacchi, solo parzialmente sedati dagli anti-dolorifici.

Mister Massaccesi si affida a capitan Cecato in regia e alla fortissima Tallevi nel ruolo di opposto. Centrali Spicocchi e Rosa, Verdacchi e Ciccolini in posto 4.

Il primo set parte in salita per L’Amando che soffre le bordate della Tallevi (2-6) e primo time out. Le Santateresine rosicchiano fino ad arrivare al -1 (8-9) con Agostinetto in battuta , ma le anconetane riprendono il pallino del gioco, e complici molti errori delle bianco-azzurre (in maglia gialla per l’occasione) allungano fino al 11-16 costringendo Camiolo al secondo discrezionale. Il divario resta invariato fino alla fine 18-25.

L’inizio del secondo set è da incubo 0-5 con L’Amando che soffre particolarmente in alcune rotazioni. Le siciliane reagiscono e si avvicinano fino ad impattare 14-14. Il time out di Massaccesi non porta frutti e L’Amando allunga fino al 17-20 con Bertiglia che in questa fase lascia da parte il dolore mettendo la palla a terra e servendo bene dai 9 metri. Ma con il ritorno di Cecato in battuta le anconetane rimontano e superano le avversarie per chiudere poi 25 a 22. Col senno di poi è il set del rimpianto.

Nel terzo set inevitabilmente cala la monferrina che saltando in maniera innaturale soffre tremendamente, anche se in difesa da l’anima. A questo punto Agostinetto prende in mano la squadra, chiama sempre più in causa la Marino, cerca con insistenza le centrali. Dopo un inizio punto a punto a metà parziale la Farmacia Schultze allunga 19-14 e poi 21-16, per poi chiudere 25-22.

Il quarto set è sempre sotto il controllo delle siciliane, 2-6 quindi 4-12 e 5-16 (Max vantaggio). Tentativo di rimonta stoppato e chiusura in tranquillità sul 25-20.

Gli Eagles sugli spalti cantano e ballano. Malgrado le palesi difficoltà del proprio opposto, sale la fiducia, con Rania più chirurgica e Agostinetto a gestire alla grande.

Ma l’inizio del 5° set fa subito scendere l’entusiasmo. Si va al cambio campo sul 8-4 per Castebellino. La le aquile sono dure a morire e si rifanno sotto 9-7. Su 11-10 la fase forse decisiva. Viene fischiata invasione a muro (12-10) e sulla reazione istintiva di Richiusa viene mostrato un cartellino rosso e si passa sul 13-10. I 3 punti di vantaggio restano fino alla fine con chiusura sul 15-12.

Resta l’amaro in bocca, per una sensazione, diffusa in quasi tutti i componenti dell’Amando, che la fortissima squadra marchigiana fosse alla portata delle stoiche campionesse bianco-azzurre. Ma tutto fa esperienza, e se solo si pensa che 18 mesi fa questa squadra non esisteva, allora c’è da fare un plauso a tutti, per aver creato un grande progetto, per aver messo a disposizione dello staff un roster di grande livello, supportato da encomiabili tifosi che anche stavolta si sono sobbarcati centinaia di chilometri per stare vicini alla squadra del cuore

TERMOFORGIA MOVITER – FARMACIA SCHULTZE/VILLA ZUCCARO 3-2 (25-18, 25-22, 22-25, 20-25, 15-12)

TERMOFORGIA MOVITER: Tallevi, CArloni, Spicocchi, FAbretti, Ciccolini, Crescini, Rossi, Chiavatti L1, Fattorini, Verdacchi, Rosa, Cecato

FARMACIA SCHULTZE – VILLA ZUCCARO S. TERESA: De Luca, Rania 11, Sturniolo, Mercieca 7, Agostinetto 4, Siracusano, Foscari L1, Richiusa 12, Grillo L2, MArino 14, Bertiglia 10.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007