Ambulantato abusivo a Messina, sequestri in via La Farina e viale Europa - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ambulantato abusivo a Messina, sequestri in via La Farina e viale Europa

Redazione

Ambulantato abusivo a Messina, sequestri in via La Farina e viale Europa

venerdì 01 Maggio 2020 - 07:00
Ambulantato abusivo a Messina, sequestri in via La Farina e viale Europa

Momenti di tensione e protesta contro i vigili urbani

MESSINA – La Polizia Municipale ha sequestrato quasi 8mila kg di frutta e verdura in vendita da parte di ambulanti abusivi in via La Farina e viale Europa.

Quattro ambulanti hanno protestato a voce grossa contro i vigili, lamentando la necessità di lavorare in periodo di crisi coronavirus, e sono stati denunciati. Non sono mancati i momenti di tensione, prima che la situazione tornasse alla calma.

La merce è stata devoluta in beneficenza alle mense cittadine.

Tag:

6 commenti

  1. Non si possono definire ambulanti piuttosto venditori fissi. Sotto gli occhi di tutti in vari punti noti della città ci sono questi venditori che esercitano indisturbati. Queste operazioni devono essere eseguite quotidianamente. Chi vuole lavorare deve farlo nel rispetto delle regole e della legalità

    24
    3
  2. La maggior parte hanno precedenti xxxxxxx e di questi soggetti,tutte le amministrazioni ne hanno tenuto e incassati voti; famiglie intere,cancro voluto da tutti. Ci vuole tanta pazienza affinché un domani i nipoti si mettano in regola come altri. È una piaga tutta siciliana quella di fare i porci comodi,fino a quando i nostri politici vorranno e saranno votati.

    5
    0
  3. È giusto che chi ha voglia di lavorare lo faccia in maniera legale per tutta una serie di motivi, che va dall’igiene al rilascio degli scontrini fiscali. Quanti sono coloro che lavorando legalmente rilasciano scontrini fiscali? Molto pochi.
    Claudia

    2
    0
  4. È da almeno 30 anni che il problema sussiste es: v.le Europa….di che stiamo parlando????……

    3
    2
  5. Nei mercati rionali ci sono vari posti lasciati liberi. Chi vuole lavorare lo faccia, fa richiesta di un posteggio, paga le tasse e tutto il resto. Questi evadono e si lamentano pure. Non hanno bilancia a norma, scontrini fiscali? che sono?. la colpa non è solo dell’amministrazione inefficiente è NOSTRA che li foraggiamo comprando da loro PENSANDO di risparmiare qualche euro. A casa pesate quel che avete comprato e fate il conto di quanto ci avete rimesso. senza parlare di quel che è stato evaso a danno di chi le tasse le paga.Furbi noi …..

    2
    0
  6. io credevo che sul viale europa fosse stato aperto il mercatino degli abusivi. ma, non capisco una cosa, nei periodi scorsi, ci sono stati tanti interventi da parte delle autorità, ma, passando subito dopo, alcuni erano ancora al proprio posto con tutta la merce in bella vista.
    forse ci sono due pesi e due misure?, non voglio crederlo.
    sig sindaco della città di messina, faccia sequestrare anche i mezzi che vengono usati per la vendita illegale e fuorilegge.
    condivido anche che la colpa di questo sistema è anche dei cittadini che si fermano a comprare in questi posti, facendo aumentare e rendendosi complici della illegalità diffusa.

    1
    0

Rispondi a Michele Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x