L’assessore Panarello risponde ai Verdi: “Accuse gravi e fuorvianti” - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

L’assessore Panarello risponde ai Verdi: “Accuse gravi e fuorvianti”

L’assessore Panarello risponde ai Verdi: “Accuse gravi e fuorvianti”

lunedì 19 Maggio 2014 - 16:26
L’assessore Panarello risponde ai Verdi: “Accuse gravi e fuorvianti”

Il partito ambientalista aveva parlato di “vergognosa repressione”. L’assessore replica che la Polizia Municipale agisce a tutela di chi paga le tasse e rispetta le norme. Presto un bando per l’assegnazione dei posti vacanti nel mercato bisettimanale di San Filippo. “Ma molti non vogliono mettersi in regola – spiega la Panarello”

“Non esiste un accanimento dell'Amministrazione Accorinti contro i <poveri reietti sociali>, come definiti dai Verdi, piuttosto c'è il lavoro della sezione Annona del Corpo della Polizia municipale, che svolge attività di vigilanza e di accertamento per la tutela del territorio”. L'assessore al commercio, Patrizia Panarello, risponde al partito dei Verdi, che aveva accusato l’amministrazione comunale di farsi forte coi deboli (vedi correlato).

“Forse non tutti sanno – afferma la Panarello – che le segnalazioni e le denunce finalizzate ad un maggiore controllo da parte di commercianti e operatori mercatali sono frequenti in quanto si lamenta un'intensa attività abusiva che lede gli interessi di chi paga regolarmente le tasse ed occupa nel rispetto delle regole il suolo pubblico. A quanto mi risulta – prosegue l'assessore – la polizia Annonaria svolge azioni preventive di informazione, indicando agli ambulanti abusivi i luoghi che sono interdetti all'ambulantato itinerante e quelli che invece sono consentiti. Purtroppo su questo tema esiste una cultura diffusa dell'illegalità, essendo più vantaggioso agire nell'anonimato piuttosto che seguire le regole”.

L’amministrazione comunale, insieme alla Polizia Municipale, intende mettere in atto un'ulteriore procedura di sensibilizzazione per ridurre l'abusivismo attraverso la formulazione di un <Vademecum> che illustri i diversi passaggi necessari alla regolarizzazione e l'apertura di un bando per l'assegnazione dei numerosi posti vacanti nel mercato bisettimanale di San Filippo. Nella giornata di domani si terrà un tavolo per trattare l'argomento in oggetto.

“La regolamentazione è già chiara e trasparente – riprende la Panarello – ed il rispetto delle regole e di tutti gli esercenti può essere garantito soltanto se le medesime sono applicate non secondo un criterio discrezionale, ma più semplicemente seguendo la regola che <la legge è uguale per tutti>. In nessun caso l'Amministrazione Accorinti ha confuso la povertà con la vera criminalità, considerando anche che non è compito della Polizia Annonaria occuparsi di quest'ultimo settore e nessun provvedimento amministrativo è stato portato avanti contro immigrati e ambulanti senegalesi in quanto tali, perché non si può discriminare nessuno. Quindi l'accostamento dell'azione ordinaria dei vigili dell'Annona alle iniziative politiche della Lega Nord, che puntano in maniera specifica a colpire gli stranieri negando loro diritti e mal tollerandone la presenza sui territori italiani, è grave e del tutto fuorviante. L'Amministrazione – conclude l'assessore – è aperta al dialogo e se giungono dal territorio precise proposte siamo ben lieti di accoglierle. Ricordo che sin da luglio 2013 ho invitato i dipartimenti interessati a collaborare per trovare delle soluzioni atte a concedere le autorizzazioni agli ambulanti che ne avrebbero fatto richiesta per evitare che si alimentasse l'abusivismo. Il problema però non sempre risiede, come si percepisce all'esterno, nell'Amministrazione comunale quanto piuttosto nella volontà dell'ambulante, italiano o straniero che sia, di avviare o meno il percorso di regolarizzazione”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

14 commenti

  1. domande all’assessora:
    “sono autorizzati venditori di palloncini, zucchero filato, pocorn e fesseria di sorta nell’isola pedonalè?

    0
    0
  2. domande all’assessora:
    “sono autorizzati venditori di palloncini, zucchero filato, pocorn e fesseria di sorta nell’isola pedonalè?

    0
    0
  3. Finalmente un corretto comportamento che non può nè deve soggetto a critica senza sapere di cosa si parla.
    Gli ambulanti avevano provveduto a diversi le zone di competenza.
    Per analizzare il fenomeno era sufficiente individuare le città di provenienza degli ambulanti, che ambulanti non erano in quanto stanziali da anni.
    Adesso bisogna reprimere l’occupazione abusiva del suolo pubblico da parte di negozianti che espongono le loro mercanzie in banconi all’aperto per decine di metri.

    0
    0
  4. Finalmente un corretto comportamento che non può nè deve soggetto a critica senza sapere di cosa si parla.
    Gli ambulanti avevano provveduto a diversi le zone di competenza.
    Per analizzare il fenomeno era sufficiente individuare le città di provenienza degli ambulanti, che ambulanti non erano in quanto stanziali da anni.
    Adesso bisogna reprimere l’occupazione abusiva del suolo pubblico da parte di negozianti che espongono le loro mercanzie in banconi all’aperto per decine di metri.

    0
    0
  5. vuoi un cracker 19 Maggio 2014 19:47

    Vergogna la sera al duomo sembra il mercato di giostra!!!c’e una legge che dice divieto dei venditori ambulanti nel centro storico!!!!se mi metto io con una bancarella tempo 5 minuti arriva la finanza!!

    0
    0
  6. vuoi un cracker 19 Maggio 2014 19:47

    Vergogna la sera al duomo sembra il mercato di giostra!!!c’e una legge che dice divieto dei venditori ambulanti nel centro storico!!!!se mi metto io con una bancarella tempo 5 minuti arriva la finanza!!

    0
    0
  7. La posizione dell’assessore Panarello trovo sia del tutto corretta; da cittadina mi sento tutelata da iniziative che tendano a maggiori controlli sui cibi che andiamo ad acquistare.
    Da salvaguardare oltretutto è prioritariamente il lavoro di chi le tasse le paga!

    0
    0
  8. La posizione dell’assessore Panarello trovo sia del tutto corretta; da cittadina mi sento tutelata da iniziative che tendano a maggiori controlli sui cibi che andiamo ad acquistare.
    Da salvaguardare oltretutto è prioritariamente il lavoro di chi le tasse le paga!

    0
    0
  9. siciliano vero 19 Maggio 2014 20:59

    la signora panarello dopo i guai combinati con i mercatini natalizi, farebbe bene a dimettersi e/o quanto meno non iniziare polemiche di alcun genere su qualsivoglia argomentazione.
    ormai la signora panarello (assessore per caso) farebbe bene a stare zitta e nascondersi nel silenzio.

    0
    0
  10. siciliano vero 19 Maggio 2014 20:59

    la signora panarello dopo i guai combinati con i mercatini natalizi, farebbe bene a dimettersi e/o quanto meno non iniziare polemiche di alcun genere su qualsivoglia argomentazione.
    ormai la signora panarello (assessore per caso) farebbe bene a stare zitta e nascondersi nel silenzio.

    0
    0
  11. La signora panarello avrebbe dovuto dimettersi mesi fa. Il punto e’ che il sua in centro va smantellato senza se è senza ma. L’intervento sul tema dell’assessore ha da un lato dell’ovvio e dall’altro del ridicolo

    0
    0
  12. La signora panarello avrebbe dovuto dimettersi mesi fa. Il punto e’ che il sua in centro va smantellato senza se è senza ma. L’intervento sul tema dell’assessore ha da un lato dell’ovvio e dall’altro del ridicolo

    0
    0
  13. La legalità è un principio che va ripristinato. Tutti possono e devono lavorare, ma non a discapito di chi paga regolarmente le tasse e soffre per poter lavorare regolarmente. Domenica ho visto Piazza Cairoli, sembrava un mercatino a cielo aperto, lontano dai fasti del salotto buono della città che pochi ricordano.Non sono Accorintiano, ma non critichiamo tanto per criticare, la legalità prima di tutto.

    0
    0
  14. La legalità è un principio che va ripristinato. Tutti possono e devono lavorare, ma non a discapito di chi paga regolarmente le tasse e soffre per poter lavorare regolarmente. Domenica ho visto Piazza Cairoli, sembrava un mercatino a cielo aperto, lontano dai fasti del salotto buono della città che pochi ricordano.Non sono Accorintiano, ma non critichiamo tanto per criticare, la legalità prima di tutto.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007