Bancarelle selvagge a Santa Margherita, giro di vite dei carabinieri - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Bancarelle selvagge a Santa Margherita, giro di vite dei carabinieri

Ve. Cro.

Bancarelle selvagge a Santa Margherita, giro di vite dei carabinieri

lunedì 11 Agosto 2014 - 13:56
Bancarelle selvagge a Santa Margherita, giro di vite dei carabinieri

Continua anche d'estate la lotta dura contro l'ambulantato selvaggio nella zona sud di Messina. Ad esser preso di mira, nella notte tra sabato e domenica, è stato il litorale di Santa Margherita.

Su quelle bancarelle posizionate lungo il litorale di Santa Margherita, meta prediletta nelle serate estive della riviera Sud, vendevano di tutto, dagli utensili per cucina alle cover per cellulari, dai giocattoli alle borse, passando per braccialini, anelli ed orecchini di ogni genere.

Non vi era nulla che mancasse in quegli oltre 6500 oggettini sequestrati dai militari dell'Arma della Compagnia di Messina Sud nella sola notte tra venerdì e sabato. Il valore totale, secondo le stime, si aggirava intorno ai 10mila euro.

I carabinieri della Stazione di Santo Stefano Medio, insieme ai colleghi di Tremestieri, Gazzi e Giampilieri, coadiuvati dalla sezione Annona della Polizia Municipale, in poche ore hanno contravvenzionato cinque venditori ambulanti, sia italiani che stranieri, mentre altri due si sono allontati rimanendo ignoti. Tutti erano sprovvisti di autorizzazioni amministrative, intralciavano la circolazione stradale e occupavano abusivamente un luogo pubblico.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. I politici sono in vacanza con megayacht di lusso grazie agli enormi stipendi , anche se sono indagati, addirittura condannatii. Anche i delinquenti sono in vacanza grazie agli enormi proventi del malaffare…tra indagini e condanne……impiegati dirigenziali di alto livello dello Stato sono in vacanza grazie alle ottime remunerazioni…anche se gestiscono attiva che creano debiti…….
    Ci sono anche i poveracci…….cercano di sopravvire e di portare un pezzo di pane alla famiglia e
    non hanno neanche l’idea di una vacanza…..la moglie del politico, del delinquente, del dirigente ect….con 10.000 euro si compra giusto un abitino in un atelier…..il valore cumulativo della merce che avevano tanti ambulanti…..

    0
    0
  2. I politici sono in vacanza con megayacht di lusso grazie agli enormi stipendi , anche se sono indagati, addirittura condannatii. Anche i delinquenti sono in vacanza grazie agli enormi proventi del malaffare…tra indagini e condanne……impiegati dirigenziali di alto livello dello Stato sono in vacanza grazie alle ottime remunerazioni…anche se gestiscono attiva che creano debiti…….
    Ci sono anche i poveracci…….cercano di sopravvire e di portare un pezzo di pane alla famiglia e
    non hanno neanche l’idea di una vacanza…..la moglie del politico, del delinquente, del dirigente ect….con 10.000 euro si compra giusto un abitino in un atelier…..il valore cumulativo della merce che avevano tanti ambulanti…..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007