"Anello del Nisi", respinto dal Tar il ricorso contro il "no" al finanziamento - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Anello del Nisi”, respinto dal Tar il ricorso contro il “no” al finanziamento

Gianluca Santisi

“Anello del Nisi”, respinto dal Tar il ricorso contro il “no” al finanziamento

giovedì 02 Settembre 2021 - 16:43

Il Comune di Nizza si era opposto alla decisione del ministero delle Infrastrutture, che aveva escluso il progetto da quelli finanziabili

NIZZA – Niente da fare per la richiesta di finanziamento del progetto di accessibilità turistica denominato “Anello del Nisi”, presentato dal Comune di Nizza, in qualità di capofila, assieme ai comuni di Alì Terme, Alì e Fiumedinisi. Il Tar per il Lazio ha respinto il ricorso contro il Ministero delle Infrastrutture che aveva ritenuto non ammissibile a finanziamento il progetto.

L’istanza, per un imposto complessivo di 5 milioni di euro, era stata presentata con l’obiettivo di migliorare la mobilità lenta tra tra i quattro comuni e la fruizione delle aree d’attrazione naturalistica, del patrimonio storico-architettonico e il potenziamento dell’accessibilità, con la previsione di nodi intermodali di connessione alla rete infrastrutturale esistente e in progetto.

In prima battuta il progetto era stato ammesso con con riserva. Il Ministero, con nota del 7 maggio scorso aveva richiesto al Comune un’integrazione documentale, assegnando il termine perentorio del 14 maggio per il riscontro. Dal Comune però è arrivata solo una richiesta di proroga dei termini, per altro tardiva (trasmessa al ministero il 21 maggio). A quanto pare, il motivo di questo ritardo nel riscontro sarebbe dovuto ad una Pec giunta in municipio ma non aperta in tempo.

Il 25 maggio il Ministero ha quindi comunicato ufficialmente la non ammissibilità a finanziamento del progetto. Il Comune di Nizza ha deciso così di ricorrere al Tar affidando l’incarico all’avvocato Nunziato Antonio Medina. Il Tribunale amministrativo ha però respinto il ricorso. L’ente locale dovrà adesso decidere se rivolgersi al Cga.

Il progetto è stato redatto dall’architetto Gaetano Scarcella con la collaborazione degli architetti Fabrizio Ciappina e Giuseppe Fugazzotto. Previsti la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale tra Alì Terme e Nizza; il miglioramento dei sentieri esistenti di collegamento tra la costa, i centri collinari e le aree naturalistiche; l’accessibilità digitale e nuove soluzioni per il miglioramento dell’accessibilità all’area.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x