Appalti sospetti a Falcone, processo a settembre per l'ex sindaco Paratore - Tempostretto

Appalti sospetti a Falcone, processo a settembre per l’ex sindaco Paratore

Alessandra Serio

Appalti sospetti a Falcone, processo a settembre per l’ex sindaco Paratore

mercoledì 15 Giugno 2022 - 21:18

Alla sbarra anche una dipendente comunale, un geologo e un imprenditore

PATTI – Comincerà il prossimo 22 settembre il processo scaturito dall’operazione Movie direct, l’inchiesta su alcuni appalti del Comune di Falcone, secondo l’accusa appunto pilotati dall’allora primo cittadino Carmelo Paratore, sospeso dalla Prefettura dopo i provvedimenti del maggio 2021.

Sarà davanti ai giudici di primo grado, quindi, che saranno vagliati i reati contestati agli imputati e i loro rispettivi ruoli, per stabilirne eventuali responsabilità. Lo ha deciso il giudice per l’udienza preliminare di Patti Ugo Molina che, accogliendo la richiesta del PM Andrea Apollonio, ha rinviato a giudizio Paratore e gli altri indagati, ovvero la funzionaria area tributi Marisa Minghetti – coinvolta come commissaria di gara, l’imprenditore di Taormina Massimo Brocato, della Artec Associati, il geologo Salvatore Scurria di San Salvatore di Fitalia, al quale era stato affidato un incarico relativo alla gara dallo stesso Comune.

A difenderli ci saranno gli avvocati Nino Favazzo, Pinuccio Calabrò, Antonio Amata e Alberto Gullino.

Dopo le intercettazioni dei Carabinieri, la magistratura pattese ha firmato i provvedimenti di sospensione per turbativa d’asta e abuso d’ufficio. A dare il via all’inchiesta erano stati gli esposti di alcuni professionisti esclusi dai lavori. Sotto la lente in particolare i lavori di ripascimento del lungomare, per 5 milioni di euro.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007