"Artigiani della pace", alle Ancelle Riparatrici il grest che insegna a stare insieme - Tempostretto

“Artigiani della pace”, alle Ancelle Riparatrici il grest che insegna a stare insieme

Redazione

“Artigiani della pace”, alle Ancelle Riparatrici il grest che insegna a stare insieme

giovedì 30 Giugno 2022 - 07:45

I giovani dell'associazione Agemac hanno voluto trasformare la parola distanza nella parola pace

MESSINA – Dal 2019 i Tg non fanno altro che parlare di Covid, quando tutto sembra andar meglio ecco che scoppia la guerra in Ucraina. Prima la distanza sociale, nelle famiglie, nelle scuole, nelle chiese, poi la distanza tra i popoli. I giovani dell’associazione Agemac dell’Istituto Ancelle Riparatrici di Casa Madre hanno voluto trasformare la parola distanza nella parola pace e loro stessi si sono trasformati negli AnimaGrest. È così che nasce il Grest gli “Artigiani della Pace”, dall’impegno di Teresa, Alessandro, Valeria, Francesco M., Lucia, Francesco A. che infervorati da spirito di gioventù e pieni di idee hanno chiesto ad Azzurra e Maria Pia, Loredana, Stella di aiutarli in questa impresa.

Con il benestare della Madre Generale, della Superiora, grazie ai consigli di suor Nunziatina e sotto la benedizione dei Frati francescani, pastori della chiesa del nostro Istituto è partita questa avventura. Ogni giorno i bambini, aspiranti Artigiani, dai 6 ai 14 anni, vengono accolti tra balli e canti, subito dopo aver cantato l’inno si recano in chiesa per affidare la loro giornata a Gesù ed alla Madonnina Cominciano, poi, le attività: lavori artigianali, giochi di squadra, campionati (ping pong, calcio balilla), quiz. Grande allegria quando ogni giorno vengono proposte le giornate a tema (Pizza Day – Patatina Day – Frutta Day – Gelato Day) e fiore all’occhiello i fantastici giochi d’acqua. I bambini si divertono mentre comprendono che ciò che è importante è lavorare insieme, giocare insieme e stare insieme, hanno capito cosa significa vivere in pace e vivere la pace. Hanno capito che la pace comincia già con loro, con le loro risate, con i loro abbracci. Hanno capito che la pace si deve costruire e non a caso loro sono gli aspiranti Artigiani della Pace. Hanno capito che si costruisce stringendosi la mano, hanno capito che la pace regna solo dove c’è unità, hanno capito che guerra è mancanza di pace.


C’è un momento, però, in cui sono arrabbiati: quando devono andare via e allora con la gioia nel cuore aspettano di ritrovarsi l’un l’altro perché l’unione fa la forza. Loro lo sanno che solo stando insieme otterranno l’ambito titolo di Artigiani della Pace. Loro lo hanno capito e noi?

Un commento

  1. Esperienza meravigliosa. Ce ne fossero di grest organizzati con questo spirito di vera comunione

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007