Assunzioni MessinaServizi, cosa accadrà dopo il lavoro del Centro per l'Impiego - Tempo Stretto

Assunzioni MessinaServizi, cosa accadrà dopo il lavoro del Centro per l’Impiego

Francesca Stornante

Assunzioni MessinaServizi, cosa accadrà dopo il lavoro del Centro per l’Impiego

venerdì 27 Settembre 2019 - 07:00
Assunzioni MessinaServizi, cosa accadrà dopo il lavoro del Centro per l’Impiego

Il Centro per l'Impiego stilerà la graduatoria dei 2050 candidati. I primi 100 dovranno sottoporsi a visita e fare una prova pratica

MESSINA – C’è tanta attesa per le assunzioni a MessinaServizi. Attesa da parte delle migliaia di candidati che una settimana fa si sono messi in fila al Centro per l’Impiego per provare ad essere tra i 100 che saranno assunti. Ma ad attendere c’è anche la stessa MessinaServizi, la società che gestisce i rifiuti a Messina. C’è bisogno urgente di personale. Il presidente Pippo Lombardo lo ripete da mesi perché le carenze sono pesanti in settori chiave come la raccolta e lo spazzamento. Ancor di più adesso, che dovrà essere estesa la raccolta porta a porta.

Le domande presentate sono state 2050. Per 100 posti a tempo determinato per un anno. Chi sarà assunto entrerà in azienda come operatore livello J. Ma cosa accade adesso che le domande sono state presentate?

Aspettando la prima graduatoria

Il Centro per l’Impiego ha chiesto circa 30 giorni per stilare la graduatoria. Ci sono 2050 domande da esaminare, quindi si dovrà attendere almeno fino alla metà del prossimo mese. La graduatoria del Centro per l’Impiego si baserà su reddito e carico familiare di ogni partecipante. Ricordiamo che ha potuto partecipare solo una fascia giovane di messinesi, visto che il limite di età è stato fissato ai 40 anni.

Quando il Centro per l’Impiego avrà chiuso la sua graduatoria trasmetterà gli elenchi a MessinaServizi. E qui ci sarà un ulteriore passaggio. Innanzitutto ci sarà la verifica dell’idoneità fisica dei candidati che si sono piazzati nelle prime 100 posizioni. Saranno tutti sottoposti a visita per certificare l’idoneità ai servizi che andranno a espletare all’interno della società.

Prova di raccolta e spazzamento

Poi ci sarà anche una prova pratica. Perché l’azienda ha deciso di verificare le attitudini e le qualità dei candidati. Di fatto un controllo sul campo per testare se tutti siano in grado di svolgere quel tipo di lavoro. MessinaServizi ha deciso che la prova si baserà su una simulazione di raccolta dei rifiuti e di spazzamento delle strade. I candidati dunque dovranno dimostrare di essere in grado di espletare questi servizi, gli stessi in cui saranno impiegati al momento dell’assunzione.

La valutazione sarà basata sulle medie nazionali dei parametri di operatività del personale in questo settore. Giusto per capire, come esempio, si valuterà in quanto tempo e con quale resa verranno raccolti e svuotati i mastelli e i carrellati condominiali della differenziata. Oppure quanti metri quadri di marciapiedi saranno spazzati e ripuliti in un tot di tempo.

Questa fase sarà gestita da una commissione interna composta da tre membri che fanno parte di MessinaServizi. Alla fine di questi test MessinaServizi assumerà i suoi nuovi 100 operatori. Se qualcuno non avrà i requisiti richiesti si procederà a scorrimento di graduatoria.

A vigilare sulle prove e sull’intera procedura ci saranno anche i sindacati: un rappresentante per ogni sigla per garantire ulteriore e massima trasparenza. 

MessinaServizi e sindacati hanno deciso insieme di individuare criteri oggettivi per le prove pratiche e hanno scelto come comporre la commissione a cui toccherà il compito di valutare i candidati.

A sperare sono in 2050. I primi 100 potranno giocarsela davvero sul campo.

Francesca Stornante

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007