Il CUS Unime supera Napoli in gara 2 ma non basta. Addio alle semifinali - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il CUS Unime supera Napoli in gara 2 ma non basta. Addio alle semifinali

Leonardo Berti

Il CUS Unime supera Napoli in gara 2 ma non basta. Addio alle semifinali

martedì 02 Maggio 2017 - 10:38
Il CUS Unime supera Napoli in gara 2 ma non basta. Addio alle semifinali

Un bel CUS Unime si aggiudica la gara di ritorno dei quarti di finale dei play off nazionali per la serie A2 ma non basta: il 63-61 con il quale le universitarie superano al PalaNebiolo il Don Bosco Napoli non è sufficiente a ribaltare il -9 subito all’andata in Campania e le ragazze allenate da Mara Buzzanca sono costrette ad abbandonare il sogno della semifinale.

Andranno avanti le partenopee che, al prossimo turno, incontreranno il San Raffaele Roma. Nel doppio confronto, probabilmente, hanno influito oltremodo le precarie condizioni fisiche di Mariana Kramer che alla lesione muscolare al polpaccio che la affligge da diverso tempo ha aggiunto anche una frattura alla mano rimediata in gara 1. Il CUS Unime, comunque, si è reso protagonista di una bellissima partita, giocata con determinazione e tanta grinta, nella quale ha recitato il ruolo di assoluta protagonista Marina Lombardo, letteralmente inarrestabile con 32 punti all’attivo (6/13 da 3).
L’avvio delle padrone di casa è dei migliori. In 13 minuti le universitarie già riescono ad annullare lo svantaggio ereditato dalla gara d’andata e mettono in seria difficoltà le ospiti (27-18). Nel loro momento migliore, però, le messinesi hanno un black-out che si rivelerà devastante per il prosieguo della gara, permettendo alle ospiti di realizzare un parziale di 3-16 che vale il vantaggio all’intervallo lungo (30-34) e, soprattutto, dà tanto entusiasmo alle napoletane.
Al rientro in campo il CUS Unime riesce di nuovo a mettere alle corde il Don Bosco e, per tutto l’arco della terza frazione riesce a tenere a freno le ospiti, portandosi alla terza sirena di nuovo sul +9 (49- 40). Nella frazione conclusiva la stanchezza per le tante energie spese e l’ansia di dover trovare almeno il +9 pesano sulle ospiti che, nonostante al trentottesimo siano ancora sul +7 (63-56 con un 3/3 dalla lunetta di Lombardo), non riescono a rimanere lucide sino alla fine e commettono qualche fallo di troppo che permette alle ospiti di tirare i liberi decisivi per il passaggio del turno.

CUS Unime – Don Bosco Napoli 63-61 (21-16; 30-34; 49-40)
CUS Unime: Lombardo 32, Kramer 1, Natale 4, Borgia 6, Scardino, Certomà 11, Grillo, Licciardello, Ingrassia 9, Osso, Cascio. All. Buzzanca.
Don Bosco: Romano, Margio 6, Esposito, Piana, Maimone 4, Zonda 2, Fedele 11, Popolo 4, Di Fiore 21, Minadeo 13. All. Maresca.
Arbitri: Attard L. e Attard M.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007