Donia della Basket School "La città deve tornare ad amare la pallacanestro" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Donia della Basket School “La città deve tornare ad amare la pallacanestro”

Redazione

Donia della Basket School “La città deve tornare ad amare la pallacanestro”

venerdì 04 Agosto 2017 - 21:39
Donia della Basket School  “La città deve tornare ad amare la pallacanestro”

Archiviata la salvezza dello scorso anno, la Basket School Messina, per il secondo anno, si ritrova a dover affrontare il campionato di serie C Silver. La compagine peloritana, la cui guida è stata affidata a coach Romeo, ha riconfermato Buono in più vi sono tre innesti nuovi. Il General Manager, Bruno Donia, ha fatto il punto della situazione.

"Manca interesse verso questa disciplina, non tanto e non solo da parte del pubblico, ma più in particolare della classe imprenditoriale, che probabilmente non ha capito la forza di penetrazione che il prodotto basket può avere nel tessuto sociale di questa città, soprattutto nel coinvolgimento delle famiglie: in questo la pallacanestro è diversa dalle altre discipline". Sono queste le parole del Genral Manager della Basket School, Bruno Donia che ha fatto il punto sulla situazione societaria possima ad afronatre, per il secondo anni di fila, il campionato di serie C Silver.

“La scorsa stagione – spiega Donia – si è chiusa con una salvezza troppo sofferta, è vero che l’obiettivo era proprio quello di salvarsi, ma non dovevamo soffrire in quel modo. Si trattava di un campionato che, vista la presenza degli americani, era di livello abbastanza competitivo ma abbiamo commesso tutti degli errori, probabilmente pagando il passaggio di categoria. La stagione passata sembrava complicarsi quando c'è stata l'impossibilità di di poter schierare gli americani Weglinski e Caldwell".

Rispetto alla scorsa stagione, ormai messa ale spalle, la Basket School sembra aver davvero cambiato molto, non solo paertendo dalla guida tecnica ma, cercando, per quel che è possbile, creare un mix giusto tra gioventù ed esperienza e gli arrivi di Cavalieri, Hendrich e Squillaci sono un empio a cui va aggiunta la notizia della riconferma di Buono.

Ai sostenitori Donia spiega che "si vuol regalare una squadra che non molli mai, che corra tanto e voglia migliorarsi di domenica in domenica, raggiungendo presto la salvezza e poi giochi serena senza porsi alcun limite". Un compito quest'ultimo ch spetta a mister Romeo che all'interno della categoria, non solo ha una buona esperienza, ma è sempre riucito a mettere d'accordo all'interno del gruppo, tutti.

Il General Manager della società peloritana fa sapere inoltre che con la mancata iscizione della FP Sport, la Basket School in automatio diventa la maggiore rappresentante cestistica cittadina ma come denuncia Donia, "non si può di certo gioire del fatto che la prima squadra cittadina giochi in C Silver ed è evidente che manca interesse verso questa disciplina, non tanto e non solo da parte del pubblico, ma più in particolare della classe imprenditoriale, che probabilmente non ha capito la forza di penetrazione che il prodotto basket può avere nel tessuto sociale di questa città, soprattutto nel coinvolgimento delle famiglie: in questo la pallacanestro è diversa dalle altre discipline".

La società cestisticia quindi, è evidente che vorrebbe fare molto di più per coloro che intendono avvicinarsi a questa disciplina ma è chiaro che sia la politica sia l'imprenditoria, devono ritrovare passione verso questo settore che stenta a decollare. Una delle poche aziende che itende invstire su questo sport è la Zenith Service Srl, che, per la terza stagione, sarà main sponsor della Basket School, rinnovando così il prorpio impegno verso la società cestistica cittadina.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007