Esalazioni tossiche dalla discarica di Mazzarrà, Foti chiede il commissariamento di Tirrenoambiente - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Esalazioni tossiche dalla discarica di Mazzarrà, Foti chiede il commissariamento di Tirrenoambiente

Giovanni Passalacqua

Esalazioni tossiche dalla discarica di Mazzarrà, Foti chiede il commissariamento di Tirrenoambiente

giovedì 23 Giugno 2016 - 10:10
Esalazioni tossiche dalla discarica di Mazzarrà, Foti chiede il commissariamento di Tirrenoambiente

Il sindaco di Furnari denuncia la mancata messa in sicurezza della discarica, che produce percolato e biogas in quantità notevolmente superiori ai limiti di legge. "Bisogna chiudere la discarica e commissariare l'azienda, o il territorio dovrà affrontare un'emergenza ambientale" - spiega il primo cittadino

Continua a scatenare polemiche la gestione della discarica di Mazzarrà Sant’Andrea da parte di Tirrenoambiente Spa. Il sindaco di Furnari, Mario Foti, ha invitato ancora una volta gli organi preposti alla chiusura definitiva della discarica e al commissariamento di Tirrenoambiente. Secondo le segnalazioni di un’azienda che si occupa della capitalizzazione del gas, la Osmon Srl, vi è una “grave pericolosità derivante dall’incuria nella gestione della discarica (…) con conseguente duratura fuga di biogas dal corpo della stessa, e con forte impatto ambientale e in termini di sicurezza, poiché il biogas prodotto dai rifiuti, che non viene estratto dalla discarica, trova altre vie di fuga e si disperde in atmosfera e nelle aree circostanti”.

Osmon attribuisce delle responsabilità specifiche a Tirrenoambiente: la mancata attività di manutenzione della discarica per migliorare l’estrazione del biogas, l’incompleta estrazione del percolato, il controllo e il mantenimento dell’integrità della copertura ai fini di limitare il più possibile la fuga di biogas. A conferma di quanto segnalato dalla ditta sono arrivate anche le analisi dell’ARPA che, il 3 giugno scorso, ha informato il Comune di Furnari dei gravi problemi riscontrati nella manutenzione e gestione della discarica, rilevando valori di concentrazione del metano ben oltre il limite soglia (2 ppm) sia nel corpo della discarica (10.000 ppm) che nel suo perimetro esterno (con picchi tra 60 e 300 pmm), in seguito a ben tre sopralluoghi effettuati nel maggio 2016.

Per queste ragioni il sindaco di Furnari, in qualità di massima autorità sanitaria locale, ha richiesto l’attivazione di alcuni controlli: il monitoraggio della qualità dell’aria; un’analisi dell’aggressività del biogas; la realizzazione di appositi pozzi di monitoraggio. Foti chiede poi se gli organi preposti fossero a conoscenza della situazione, e se siano stati presi provvedimenti in proposito. Il primo cittadino conclude ribadendo quello che è ormai un suo cavallo di battaglia: la richiesta del commissariamento di Tirrenoambiente. “Invito e diffido i direttori generali dell’ARTA, dell’assessorato all’Energia e del Comune di Mazzarà Sant’Andrea a concludere il procedimento di chiusura e messa in sicurezza della discarica, sostituendosi al soggetto gestore della stessa, anche mediante provvedimenti extra ordinem di commissariamento di TirrenoAmbiente, al fine di eliminare il protrarsi di pericoli attuali e concreti per l’ambiente e la salute dei cittadini”. – chiosa il sindaco.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007