La “solita” buca di via Olimpia continua a bucare le casse di palazzo Zanca - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

La “solita” buca di via Olimpia continua a bucare le casse di palazzo Zanca

La “solita” buca di via Olimpia continua a bucare le casse di palazzo Zanca

lunedì 12 Dicembre 2011 - 11:14

Il consigliere di Fli Nello Pergolizzi chiede che si intervenga per risolvere in modo risolutivo: “i lavori effettuati finora si sono rivelati insufficiente e sono stati un inutile spreco di soldi”. Il rappresentante di Fli chiede in un report dettagliato di quanto fatto finora

L’ennesima buca a cielo aperto, l’ennesima richiesta di intervento, questa volta da parte del consigliere di Fli Nello Pergolizzi. Il disagio però non è nuovo: il cratere, pieno d’acqua, è infatti sempre quello di via Olimpia, n°39, dove la rottura di una tubazione delle rete idrica continua a determinare una notevole perdita d’acqua. Nonostante i molteplici interventi di riparazione eseguiti nel tempo, il problema si ripropone con scadenze ormai fisse. “Il problema – sottolinea Pergolizzi – risulta essere di particolare gravità sul fronte della pubblica e privata incolumità di chi attraversa tale zona. Per non parlare poi della perdita d’acqua, un bene prezioso, pagato in modo salato dai cittadini messinesi ed il danno economico che l’Amministrazione Comunale subisce è certamente superiore al costo necessario derivante da un pronto intervento”.
Il consigliere di Fli chiede quindi che venga predisposto un lavoro definitivo e risolutivo ma soprattutto chiede un report dettagliato dal quale si evincano quali siano “i lavori già precedentemente effettuati per interventi analoghi nella zona in questione, con la descrizione analitica dei pagamenti effettuati dalla Società, le Ditte che hanno provveduto ad effettuare gli interventi e le relazioni tecniche dei Direttori dei lavori dalle quali si evinca la tipologia dell’intervento e la corretta realizzazione dello stesso, anche per verificare eventuali profili di responsabilità”.

Tag:

Un commento

  1. Il lavoro manca ed i soldi sono pochi. Se ci mettiamo pure a tappare tempestivamente le buche, cosa dovranno escogitare i cittadini per ottenere qualche euro di rimborso dal Comune?

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x