Calcio, serie D. L'ipotesi per finire il campionato, in svantaggio le messinesi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Calcio, serie D. L’ipotesi per finire il campionato, in svantaggio le messinesi

Simone Milioti

Calcio, serie D. L’ipotesi per finire il campionato, in svantaggio le messinesi

mercoledì 23 Giugno 2021 - 09:46

Ultime di campionato il 30 giugno e il 3 luglio. Poi le semifinali playoff il 7 luglio e il 10 la finale. Le contendenti ai playoff invece riposano

MESSINA – Una situazione che si è complicata ulteriormente nel girone I di serie D del campionato nazionale dilettanti di calcio con la positività nel gruppo del Marina di Ragusa. L’Acr Messina si è complicata la vita con il pareggio di Licata, solo due i punti di vantaggio sulla seconda in classifica il Football Club e sei punti a disposizione potenziali. La squadra che passerebbe dai playoff a questo punto sarebbe costretta a giocare la fine del campionato e i playoff, 4 partite in 11 giorni, in piena estate e con le altre che riposeranno.

Al momento l’idea, non ancora ufficiale si attende il comunicato, sarebbe quella di giocare la 33ª giornata il 30 di giugno, mercoledì, e poi l’ultimo turno di campionato il 3 luglio, sabato. Poi qualche giorno di riposo e sarà 2ª del girone (una tra Acr e Football Club) in casa contro la quinta e terza in casa contro la quarta, il 7 luglio per le semifinali playoff. Le vincenti si sfideranno il 10 luglio in casa di quella che si è meglio piazzata al termine del campionato regolare.

In tutto questo resta la spada di Damocle del nuovo giro di tamponi in casa Marina di Ragusa, se dovessero persistere ancora delle positività non osiamo immaginare le conseguenze per tutti gli addetti ai lavori per questa stagione infinita che potrebbe concludersi dopo l’Europeo.

Ipotesi promozione

Gelbison, San Luca e Acireale, rispettivamente al momento 3ª, 4ª e 5ª forza del girone I hanno concluso il loro campionato lo scorso sabato e attendono di sapere se sarà l’Acr o l’Fc a raggiungerle ai playoff. Lo scontro diretto tra Acr Messina e Football Club non vede nessuna della due prevalere, in caso di arrivo a pari punti si guarderebbe la differenza reti e lì la capolista attuale ha un buon margine di vantaggio. Questo sempre che la Lega non intenda disputare lo spareggio promozione, come in anni precedenti, allungando ulteriormente i tempi successivi per la disputa dei playoff; al momento nessuna comunicazione da parte della Lega in merito.

Per l’Acr, al momento 68 punti in classifica, una vittoria non basterebbe, bisogna vincere una partita e pareggiarne un’altra. Questo nel caso che il Football Club, attualmente a 66, vinca entrambe le sue partite.

Una sola vittoria dell’Acr basterebbe nel caso l’Fc sbagli una delle due partite, quindi pareggiando o perdendo una delle ultime due del campionato.

L’Acr potrebbe concludere da prima in classifica anche facendo un solo punto, a patto che l’Fc non vinca nelle ultime due giornate.

Infine il Football Club Messina chiuderà il girone da seconda grazie al vantaggio maturato nei due scontri diretti, anche se a pari punti con la Gelbison, anche dovessero arrivare due sconfitte nel finale di stagione. Sarà un vantaggio importante perché vorrà dire giocare sempre in casa, sia in semifinale che finale, i playoff.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x