Presentato a Palazzo Zanca il primo Slow Food Day - Tempostretto

Presentato a Palazzo Zanca il primo Slow Food Day

Bianca Favaloro

Presentato a Palazzo Zanca il primo Slow Food Day

venerdì 17 Giugno 2011 - 09:37

Domani, sabato 18 giugno, saranno allestiti spazi espositivi dedicati ai Presidi Slow Food e Comunità del cibo dei contadini e pescatori della Provincia di Messina

Sarà Piazza Duomo ad ospitare domani, sabato 18 giugno, dalle 17 alle 24, il primo Slow Food Day.
L’evento, che si svolgerà contemporaneamente in 300 piazze d’Italia è stato presentato stamani, a palazzo Zanca, dal sindaco Giuseppe Buzzanca, dal fiduciario Slow food Valdemone, Rosario Gugliotta e dalla vicepresidente provinciale Aism, Deborah Chillemi, .
“Un momento importante -ha affermato il sindaco Buzzanca – che sarà occasione per legare cultura, solidarietà e legalità e che darà prestigio alle “piazze” peloritane”. Per l’evento saranno allestiti spazi espositivi dedicati ai Presidi Slow Food e Comunità del cibo dei contadini e pescatori della Provincia di Messina. In sinergia parteciperanno le associazioni di volontariato Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla); Uildm (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare); Anch’io Sindrome di Down, Unione Italiana Ciechi; Acli (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani), Admo (Associazione Donatori Midollo Osseo), Sicilia leader (Associazione di Promozione Sociale e Culturale), Sport center Cristo Re insieme a Aifi (Associazione Italiana Fisioterapisti), e Ais (Associazione Informatori Scientifici), Amici di Edy (Associazione Onlus). I produttori presenti saranno: Comunità del cibo di contadini di Giampilieri, Comunità del cibo di pescatori dello Stretto, Comunità del cibo di apicoltori dei Nebrodi, Produttori del presidio Suino Nero, Produttori del presidio provola dei Nebrodi, Produttori del presidio del cappero. Per l’occasione saranno allestiti spazi espositivi dedicati ai Presìdi Slow Food, dove le Comunità del cibo dei contadini e pescatori della Provincia di Messina, incontreranno il pubblico per illustrare le azioni che hanno come tratto comune quello di coltivare i valori primari della solidarietà e di Terra Madre. Sarà preparato cibo con materia prima proveniente da Libera Terra e sarà distribuito a tutti i partecipanti, per sostenere le aziende agricole che producono i loro prodotti nei terreni sequestrati alla mafia, e per alimentare la coscienza e la sensibilità verso la legalità. Ci saranno anche giochi sensoriali, animazioni varie e Laboratorio del Gusto sul Miele e sui formaggi. Infine per tutto il pomeriggio e la sera, su un palco allestito sempre a piazza Duomo, cuochi, rappresentanti delle istituzioni e persone con disabilità, si esibiranno in un Teatro del Gusto dedicato all’integrazione ed alla solidarietà. Saranno preparati i piatti della tradizione siciliana, elaborati in diretta da cuochi provetti con disabilità, coadiuvati da cuochi professionisti, e da testimonial locali che avranno il compito dell’assunzione di responsabilità verso questo specifico argomento di disagio sociale, con l’obiettivo di dimostrare che atti quotidiani e di grande piacevolezza non siano di appannaggio soltanto dei normodotati, con il lancio di un Corso di cucina sostenibile accessibile. Gli chef professionisti e quelli dilettanti saranno ripresi da telecamere, con una proiezione delle loro performance su un maxischermo posizionato nella piazza. Tutto il materiale di consumo sarà esclusivamente biodegradabile.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007