MareFestival Salina, sbarca sull’isola la madrina Maria Grazia Cucinotta FOTO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

MareFestival Salina, sbarca sull’isola la madrina Maria Grazia Cucinotta FOTO

Domenico Colosi

MareFestival Salina, sbarca sull’isola la madrina Maria Grazia Cucinotta FOTO

sabato 23 Luglio 2016 - 15:05

Il rapporto con la Cina, il ritorno a casa, le ambizioni del festival eoliano: l’attrice messinese rinnova la lunga storia d’amore con Salina

Ritorno in un luogo magico, ringrazio il direttore artistico Massimiliano Cavaleri che mi permette ogni anno di rinsaldare il mio rapporto con quest’isola che a lungo avevo evitato poiché sopraffatta dal peso dei ricordi”. La madrina del MareFestival – Premio Troisi Maria Grazia Cucinotta arriva a Salina dopo aver partecipato all'inaugurazione del primo volo diretto Alitalia Roma-Pechino con il ministro della Cultura Dario Franceschini: ad attenderla centinaia di appassionati, ennesimo appuntamento della lunga storia d’amore tra l’isola eoliana e l’attrice messinese. “Sono a casa, a due passi dalla mia Messina. Qui respiro gli odori della mia infanzia, torno ad assaggiare le specialità che ci rendono unici nel mondo”. A fine autunno ritorno al cinema nei panni di una scienziata eccentrica nella coproduzione sino-neozelandese “The Rainbow 3D”: “Un ruolo molto singolare che ho amato particolarmente interpretare. Ho altri progetti in cantiere con la Cina, un luogo strategico per diffondere con consapevolezza le eccellenze del Made in Italy”. Le dinamiche distributive e il futuro dei festival siciliani nell’intervento di Fabio Longo (esperto di comunicazione e linguaggio televisivo, staff governance RAI) durante il CineCocktail ospitato dal ritrovo “Riconco”: “I festival hanno ancora un ruolo fondamentale per parlare di cinema, per mettere in relazione il pubblico con i propri personaggi preferiti. In questo senso il MareFestival continua a crescere nel corso delle edizioni con la volontà di assumere negli anni una dimensione sempre più internazionale”, ha dichiarato l’attrice messinese. “Dopo Viola di Mare e L’imbroglio nel lenzuolo ho ancora voglia di costruire un nuovo racconto sulla Sicilia: come produttrice ricevo spesso sceneggiature molto dure, segnate da una sfiducia verso il mondo e la società in cui viviamo. A questo proposito vorrei continuare quel discorso aperto con il film collettivo All the Invisible Children, sono molto interessata ad un tipo di sguardo sulla realtà che abbia anche una forte valenza sociale”.

A seguire cambio di location a Malfa per la cerimonia condotta dai giornalisti Massimiliano Cavaleri e Marika Micalizzi che ha visto tra i premiati gli attori Maurizio Marchetti, Turi Giuffrida, Giorgio Pasotti e Giulia Andò con il soprano Chiara Taigi, superba interprete nel corso della serata di “Casta diva” e “O sole mio”. Oggi attesa per gli attori Ezio Greggio e Massimo Dapporto.

Domenico Colosi

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x