Città Di Messina-Locri 2-0. Peloritani salvi, i calabresi retrocedono - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Città Di Messina-Locri 2-0. Peloritani salvi, i calabresi retrocedono

Francesco Certo

Città Di Messina-Locri 2-0. Peloritani salvi, i calabresi retrocedono

domenica 12 Maggio 2019 - 21:09
Città Di Messina-Locri 2-0. Peloritani salvi, i calabresi retrocedono

Con due centri in cinque minuti Argomenti e Cangemi regalano la salvezza al Città Di Messina.

Il Città Di Messina, col più classico dei risultati, vince il play-out contro il Locri, guadagnandosi la permanenza nella serie cadetta e condannando automaticamente il Locri alla retrocessione in Eccellenza. A firmare il successo sperato Argomenti e Cangemi, entrambi in gol nella parte finale della gara.

La cronaca del match: Primo tempo non bellissimo, le due squadre appaiono un po’ contratte e non riescono a costruire occasioni con azioni manovrate. Al 18′ viene concessa una punizione agli ospiti battuta da Cosentini sul secondo palo, sulla quale arriva Russo, dimenticato da Berra, che però manda di poco sul fondo. Al 24′ sono invece i padroni di casa a poter sfruttare un calcio piazzato: Quintoni pesca Bombara che cerca di deviare meglio che può la sfera, Pellegrino esce e allontana, seppur non benissimo, e il possesso è ancora del Città, il direttore di gara poi vede una simulazione di Berra e interrompe l’azione. Un paio di minuti dopo è ancora punizione in favore dei giallorossi, questa volta Quintoni va direttamente in porta, Pellegrino risponde ma di nuovo con qualche incertezza. Nel frattempo i peloritani perdono il loro n.9 per infortunio, al suo posto Galesio. A cinque minuti (più recupero) dal termine della prima frazione, un colpo di testa di Varricchio generato da calcio d’angolo costringe Paterniti a un gran intervento che mantiene, fino all’intervallo, il risultato “a occhiali”.

Nel secondo tempo la partita si anima. Tra il 56′ e il 60′ Condomitti è due volte pericoloso, prima con un diagonale violento all’interno dell’area, che Paterniti è bravo a respingere verso l’alto; poi con un’incursione, sempre dentro l’area di rigore, che non culmina nel tiro solo grazie all’intervento tempestivo di capitan Bombara, che ferma il centrocampista amaranto proprio al momento di calciare. Al 65′ c’è una conclusione a tagliare su punizione di Siani, con palla vicinissima al palo alla destra di Paterniti. Un giro di lancette più tardi, ecco che anche il Città Di Messina torna a minacciare la porta avversaria. Dopo aver ricevuto il pallone, Silvestri vola da solo verso l’area, salta l’estremo difensore e, da posizione un po’ defilata, mette con scarsa precisione al centro, l’attrezzo finisce a Galesio, che dal limite tenta la botta volante, alta sopra la traversa. Ma la voglia del Cavallo Alato di trovare il gol è maggiore e si fa sentire nuovamente al 70′, quando Trombino si cimenta in una rovesciata che produce tuttavia una conclusione debole, bloccata in tuffo dal portiere di casa. Il Locri continua a insistere pure al 77′, con Pannitteri che, lanciato in profondità, prova il tiro al volo, non inquadrando lo specchio. All’80’ il Despar Stadium può esplodere in una fragorosa esultanza perché Argomenti, beneficiando al massimo dell’assist di Galesio, con un tiro preciso, trafigge Pellegrino e mette a segno l’1-0. Circa trecento secondi e i siciliani raddoppiano, con Cangemi, il più veloce a prendere la ribattuta di Pellegrino, che un attimo prima aveva parato a Galesio il calcio di rigore concesso dall’arbitro per un tocco di mano di un giocatore del Locri nella propria area. Sotto dunque di due gol, i calabresi tentano disperatamente di riaprirla ma non riescono più a creare pericoli alla difesa locale. Al 95′ arriva il triplice fischio e con esso la lieta notizia che il Città Di Messina giocherà in serie D anche l’anno prossimo.

IL TABELLINO
Città Di Messina-Locri 2-0 (primo tempo 0-0)
Marcatori: 35′ st Argomenti (CDM), 40′ st Cangemi (CDM).
Città Di Messina (3-5-2): Paterniti; Bombara, Berra, De Lucia; Cannino, Nicosia, Quintoni (dal 21′ st Calcagno), Silvestri, Fragapane (dal 34′ st Cangemi); Codagnone (dal 34′ pt Galesio), Argomenti (dal 45’+3′ st Santoro). All. Domenico Musiano.
Locri (4-3-3): Pellegrino; Varricchio, Russo (dal 39′ st Carbone), De Marco, La Rosa (dal 34′ st Foti), Pagano, Siano, Cosentini (dal 16′ st Vacciglieri), Trombino, Condomitti, Pannitteri. All. Domenico Quattrone.
Arbitro: Filippo Giaccaglia di Jesi (assistenti Stefano Galimberti di Seregno e Massimo Abagnale di Parma).
Note —– Ammoniti: Berra al 24′ pt (CDM), Siano al 26′ pt (L), Varricchio al 35′ pt (L), Pannitteri al 36′ pt (L), Bombara al 19′ st (CDM), Paterniti al 32′ st (CDM), Russo al 37′ st (L), Calcagno al 45’+1′ st (CDM). Allontanato Quattrone al 39′ pt.
Recuperi 3’ pt; 5’ st.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007