Consiglieri in sopralluogo a Torre Faro. Il piano viario funziona ma arrivano tanti suggerimenti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Consiglieri in sopralluogo a Torre Faro. Il piano viario funziona ma arrivano tanti suggerimenti

Marco Ipsale

Consiglieri in sopralluogo a Torre Faro. Il piano viario funziona ma arrivano tanti suggerimenti

lunedì 03 Agosto 2015 - 22:24
Consiglieri in sopralluogo a Torre Faro. Il piano viario funziona ma arrivano tanti suggerimenti

Parere favorevole da parte di tutti i componenti anche se restano diversi aspetti da monitorare. Responso simile anche da parte dei cittadini che si recano verso il mare del Pilone. I meno felici sono i genitori con bambini piccoli

Gli aspetti da migliorare non mancano ma, in generale, il bilancio è positivo. E’ il pensiero comune dei componenti della II commissione consiliare, che hanno voluto valutare sul campo gli effetti della riorganizzazione viaria di Torre Faro, partita lo scorso 15 luglio e adesso entrata nel vivo. Le preoccupazioni aumentano all’arrivo del mese di agosto, basti pensare che il parcheggio Torri Morandi era quasi pieno di lunedì mattina. Ma è anche il segno che il servizio funziona, così come testimoniato, nel corso del sopralluogo, dai molti cittadini che ne hanno usufruito.

Abbiamo partecipato alla “passeggiata” con appuntamento al Torri Morandi, dove erano presenti, oltre alla presidente Contestabile, anche i consiglieri Cucinotta, Fenech, Gioveni, Adamo, Scuderi e Faranda. Qui i primi “sondaggi”: i dipendenti dell’Atm sono soddisfatti, nonostante il caldo. Un piccolo angolo d’ombra ma solo qualche sedia di plastica ‘intera’ e altre già rotte. I residenti delle zone vicine hanno anche fornito loro acqua ed altre bevande dissetanti. Subito la prima proposta: il posizionamento di una panchina, utile sia per i lavoratori sia per chi aspetta la navetta. “All’ufficio manutenzioni ce n’è una inutilizzata – ricorda Cucinotta, che ha anche contattato a proposito il direttore Foti, ricevendo massima disponibilità –”.

Il primo “giro” è all’interno del parcheggio ed ecco che vien fuori un altro problema. Ad ogni passaggio, si alza un polverone che va a finire persino nelle case di fronte e, da questo punto di vista, le lamentele dei residenti non mancano. “Servono ripetuti interventi di irrigazione – prosegue Cucinotta -. L’autobotte dell’autoparco potrebbe stazionare qui oppure, se non è possibile, si possono utilizzare i serbatoi presenti in quest’area”. Senza dimenticare che è già stato progettato e finanziato, con oltre 4 milioni, un restyling dell’intera area, fermo in attesa del via libera ambientale.

L’attesa della navetta è davvero breve, la domenica ne viene utilizzata anche una in più ma si teme che il Torri Morandi possa non bastare: “Nell’ultimo week end il parcheggio era pienissimo ed è stato necessario aprire un’area transennata e piena di terriccio – raccontano alcuni avventori romani – e alcune auto sono rimaste incastrate. L’idea è buona ma regolamentata male, bisognerebbe evidenziare meglio gli stalli”.

Il piccolo bus è pieno ma c’è l’aria condizionata, refrigerio dopo tanto calore. Prima fermata nell’area del “Lanternino”: nessuna automobile parcheggiata nonostante i dissuasori non siano ancora stati riposizionati, segno che l’intervento di sabato scorso, da parte della Capitaneria di Porto, ha dato i suoi frutti. L’area libera è un bel colpo d’occhio, così come non lo si vedeva da anni.

Al sopralluogo si uniscono tutti gli altri componenti della commissione: Sindoni, Zuccarello, Cardile, Amata Pagano e Crifò, oltre al consigliere della VI circoscrizione, Antonio Lambraio. La nota dolente arriva dall’area dell’ex Sea Flight. E’ priva di macchine ma non mancano i rifiuti ed il contrasto stona con la splendida vista dello Stretto. “Qui di sera entrano le macchine – afferma la consigliera Sindoni – e gli stalli regolari sono troppo pochi rispetto al numero di pass distribuiti”.

I più contenti sono i residenti, “perché adesso è un altro mondo, un cambio radicale – è il ritornello comune –, e invece prima era un intasamento continuo”. Sono loro gli unici ad aver mantenuto la possibilità di usufruire del mare a pochissimi passi e in modo del tutto gratuito. Soddisfatto, in particolar modo, chi arriva da fuori, molti messinesi d’origine con accento settentrionale.

I meno felici sono, invece, i genitori con bambini piccoli. “Parcheggiare al Torri Morandi – dice arrabbiata una mamma con due bimbi – nelle mie condizioni è impossibile. Devo badare a loro e portare ombrelloni e giocattoli ma non posso permettermi di pagare tutte le volte 2 euro l’ora”. Anche in questo caso, però, non mancano le soluzioni: “Il parcheggio è a pagamento dalle 10.30 in poi – risponde un ausiliare Atm – e siamo molto tolleranti anche sui 20 minuti. Per cui, ad esempio, stare dalle 8.30 fino alle 11.50 costa solo 2 euro. L’obiettivo non è quello di punire ma di mettere ordine. E se i genitori sono in due, si organizzano per affidare a uno solo il compito di parcheggiare al Torri Morandi e lasciare l’altro coi bimbi davanti al mare”.

C’è anche chi teme che, in seguito ai provvedimenti, molti decidano di spostarsi altrove. Le rimostranze, poi, riguardano la pulizia: “Mancano i cestini – lamentano alcuni – e in generale servirebbero più interventi per eliminare erbacce e rifiuti”.

Un dubbio è avanzato dal consigliere Gioveni: “La legge dice che a fronte di un determinato numero di stalli a pagamento ce ne debbano essere altri liberi nelle vicinanze. Non sono contrario alle scelte fatte, lo dico solo per fare attenzione ad evitare possibili ricorsi”.

Alla presidente Contestabile, infine, il compito di fare un breve resoconto: “La Commissione è favorevole in modo unanime al nuovo piano viario. Certo, ci sono alcuni aspetti da migliorare ma è pur vero che si tratta di un esperimento e che in qualsiasi momento si potranno apportare piccole modifiche per ottenere un risultato valido tanto da essere replicato costantemente nei prossimi anni”.

(Marco Ipsale)

Tag:

12 commenti

  1. FINALMENTE FINALMENTE FINALMENTE FINALMENTE il solleone non ha fatto vittime e sono compiaciuto di questo indirizzo politico del Consiglio Comunale nell’interesse generale, spero di non sentire il solito Gian Burrasca consigliere a blaterare in favore di un pugno di residenti o commercianti al solo scopo di raccogliere cinque voti nelle urne. Solo l’INTERESSE GENERALE ci può salvare dal declino economico e civile, guai a pensare che esso sia la somma di tanti interessi individuali o di piccoli gruppi.

    0
    0
  2. FINALMENTE FINALMENTE FINALMENTE FINALMENTE il solleone non ha fatto vittime e sono compiaciuto di questo indirizzo politico del Consiglio Comunale nell’interesse generale, spero di non sentire il solito Gian Burrasca consigliere a blaterare in favore di un pugno di residenti o commercianti al solo scopo di raccogliere cinque voti nelle urne. Solo l’INTERESSE GENERALE ci può salvare dal declino economico e civile, guai a pensare che esso sia la somma di tanti interessi individuali o di piccoli gruppi.

    0
    0
  3. Costanzo_massimo 4 Agosto 2015 06:31

    A mio avviso sarebbe stato opportuno una commissione congiunta con la I° commissione viabilità della VI circoscrizione. Il sottoscritto Massimo Costanzo consiglierere della VI circoscrizione Presidente della I commissione, non ha mai prodotto nessun atto uffciale sulla questione parcheggio torri morandi. Auspico in una futura collaborazione

    0
    0
  4. Costanzo_massimo 4 Agosto 2015 06:31

    A mio avviso sarebbe stato opportuno una commissione congiunta con la I° commissione viabilità della VI circoscrizione. Il sottoscritto Massimo Costanzo consiglierere della VI circoscrizione Presidente della I commissione, non ha mai prodotto nessun atto uffciale sulla questione parcheggio torri morandi. Auspico in una futura collaborazione

    0
    0
  5. antonio campanella 4 Agosto 2015 06:56

    benissimo , ottima iniziativa sempre perfezionabile! Ma tutta la spiaggia nord, dal Pilone a Acqualadroni , non interssa a nessuno? non c’è un contenitore dell’immondizia, nessuna possibilità di fare la raccolta, un immenso porcile! Neanche negli anni piu’ bui di Messina era cosi! Messina Ambiente è da liquidare e mandare a casda tutti i suoi dirigenti e responsabili, ed anche molti suoi operatori !

    0
    0
  6. antonio campanella 4 Agosto 2015 06:56

    benissimo , ottima iniziativa sempre perfezionabile! Ma tutta la spiaggia nord, dal Pilone a Acqualadroni , non interssa a nessuno? non c’è un contenitore dell’immondizia, nessuna possibilità di fare la raccolta, un immenso porcile! Neanche negli anni piu’ bui di Messina era cosi! Messina Ambiente è da liquidare e mandare a casda tutti i suoi dirigenti e responsabili, ed anche molti suoi operatori !

    0
    0
  7. CastorinaCarmelo 4 Agosto 2015 07:00

    Benissimo, che ben engano progetti per la riqualificazione del territorio,ma non dimentichiamo che gli arenili da mettere a valore ci sono anche da Ponte gallo fino a Giampilieri marina.
    Pregherei il Sindaco e gli Assessori al Territorio di venire a vedere i quali condizioni versano le coste della zona Sud specialmente quelle di Pistunina e Tremestieri ridotte a discariche di inerti a cielo aperto. E’ una vergogna,avete consentito con il vostro silenzio e la vostra ignavia che chilometri di aree marine pregiate siano divenute territorio di nessuno.

    0
    0
  8. CastorinaCarmelo 4 Agosto 2015 07:00

    Benissimo, che ben engano progetti per la riqualificazione del territorio,ma non dimentichiamo che gli arenili da mettere a valore ci sono anche da Ponte gallo fino a Giampilieri marina.
    Pregherei il Sindaco e gli Assessori al Territorio di venire a vedere i quali condizioni versano le coste della zona Sud specialmente quelle di Pistunina e Tremestieri ridotte a discariche di inerti a cielo aperto. E’ una vergogna,avete consentito con il vostro silenzio e la vostra ignavia che chilometri di aree marine pregiate siano divenute territorio di nessuno.

    0
    0
  9. MessineseAttento 4 Agosto 2015 07:37

    Con buona pace del galoppino denigratore di turno, che avrebbe voluto leggere di disastri, per poter sfogare la propria rabbia e la cronica frustrazione che lo divora.

    0
    0
  10. MessineseAttento 4 Agosto 2015 07:37

    Con buona pace del galoppino denigratore di turno, che avrebbe voluto leggere di disastri, per poter sfogare la propria rabbia e la cronica frustrazione che lo divora.

    0
    0
  11. Onestamente era ora che si vedesse un cambio di rotta da una amministrazione in questo paese.. Infine , l’unico rappresentante di quartiere che si è visto perennemente in azione è Il Dottore Giuseppe Sanò, gli altri da anni sono dei veri e propri ectoplasmi.mai ad alzare un dito se gli interessi generali contrastavano con qualche pseudo imprenditore locale o vari pescatori del luogo. Premetto, non certo pescatori professionisti,ma tutta gente che vende il pesce in nero ma ha un lavoro completamente diverso!!!

    0
    0
  12. Onestamente era ora che si vedesse un cambio di rotta da una amministrazione in questo paese.. Infine , l’unico rappresentante di quartiere che si è visto perennemente in azione è Il Dottore Giuseppe Sanò, gli altri da anni sono dei veri e propri ectoplasmi.mai ad alzare un dito se gli interessi generali contrastavano con qualche pseudo imprenditore locale o vari pescatori del luogo. Premetto, non certo pescatori professionisti,ma tutta gente che vende il pesce in nero ma ha un lavoro completamente diverso!!!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x