Concorsi Amam: oltre 3.300 domande - Tempostretto

Concorsi Amam: oltre 3.300 domande

Rosaria Brancato

Concorsi Amam: oltre 3.300 domande

giovedì 07 Febbraio 2019 - 08:03
Concorsi Amam: oltre 3.300 domande

Sono 38 i posti a tempo indeterminato e 10 co.co.co. Tempi brevi per le assunzioni

I tempi finora sono stati celeri, e le tappe annunciate rispettate.

Ai concorsi banditi dall’Amam, in una città “a secco” di opportunità, hanno risposto in tanti. Le scadenze ai diversi bandi variavano ed il 30 gennaio è scattato l’ultimo “gong”.

A quella data, se sommiamo tutte le domande presentate nelle diverse categorie si superano le 3.800.

Come si ricorderà si trattava di due bandi destinati a 28 posti per categorie (2-3-4) più altri 10 (categorie 3-4) tutti a tempo indeterminato.

Altri 10 posti sono invece co.co.co per incarichi professionali (leggi qui l’articolo sui bandi).

L’Amam ha annunciato che, espletati questi primi concorsi, in primavera si procederà con altre selezioni, per necessità di completamento dell’organico.

Per quanto riguarda gli incarichi professionali sono previsti 9 co.co.co suddivisi per categorie.

Complessivamente le domande presentate per i co.co.co sono state 381.

Per i 2 co.co.co per avvocati le domande sono state 67

Per i 3 ingegneri le domande sono state 147

Per i 3 geometri le domande sono state 113

Per il co.co.co per ragioniere o laureato economia e commercio 41 domande

Un ultimo bando, destinato ad un esperto in selezione e gestione del personale è stato revocato per essere rimodulato e ripubblicato.

Ci sono state 14 domande incomplete.

Le domande per i 38 posti a tempo indeterminato (suddivise nelle varie categorie) sono in totale circa 3 mila. Occorre ricordare che tra i 28 posti per categorie 2-3 ci sono le riserve (Ex Cea).

I TEMPI: per quanto riguarda i co.co.co ovviamente i tempi saranno più celeri, dal momento che sarà una commissione presieduta dal presidente a valutare i curricula e decidere.

Non dovrebbero esserci tempi lunghi neanche per le riserve.

Per quel che attiene invece i posti a tempo indeterminato sarà necessario affidare ad una società interinale la prima selezione (quella cioè sulla regolarità delle istanze presentate), mentre per la graduatoria, i colloqui e le eventuali prove, sarà nominata una commissione mista.

Il Cda comunque rispetterà tempi celeri anche per questo secondo gruppo, anche in vista delle successive selezioni da effettuare in tarda primavera.

In linea di massima tra marzo ed aprile l’iter dovrebbe essere concluso.

Vi è da evidenziare come non solo sui tempi, ma anche sui risultati nella gestione dell’Amam il nuovo Cda ha invertito la rotta rispetto al passato.

Sono i numeri infatti a parlare e lo stesso sindaco De Luca non manca di indicare l’azienda come punto di forza dell’amministrazione.

Con la metà del personale rispetto al fabbisogno gli interventi sono stati raddoppiati, l’erogazione è arrivata ai massimi storici e viene distribuita anche per molte più ore al giorno rispetto agli anni scorsi (l’obiettivo è arrivare ad H24), sono stati raddoppiati gli interventi e lavori sia alla rete fognaria che per il potenziamento della rete e sono in corso gli accertamenti per morosi e furbetti dell’acqua (fatto questo che consentirà nuove entrate).

Per fare solo un esempio: nei primi sei mesi del 2018 restava senza esito il 77% delle segnalazioni di disservizi o disagi (e il 23% di esito), nel semestre del nuovo Cda le segnalazioni con esito sono aumentate fino al 55%.

Ulteriori interventi riguardano le fontane di tutto il territorio nonché la “caccia al pozzo” ed a nuove fonti di approvvigionamento (anche attraverso un accordo con l’Università di Messina).

L’obiettivo è lasciare definitivamente al passato i pessimi ricordi di una città a secco.

Rosaria Brancato

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007