Concorso giornalisti Policlinico. Elvira Amata: "Iter fermo da un anno" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Concorso giornalisti Policlinico. Elvira Amata: “Iter fermo da un anno”

Redazione

Concorso giornalisti Policlinico. Elvira Amata: “Iter fermo da un anno”

venerdì 16 Luglio 2021 - 17:24

La capogruppo Ars di Fratelli d'Italia ha presentato un'interrogazione a Musumeci e all'assessore Razza

Un’interrogazione urgente a risposta scritta al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e all’assessore alla salute Ruggero Razza per fare chiarezza sul concorso per 2 posti di giornalista al Policlinico di Messina, inspiegabilmente “fermo” da un anno.

La selezione

L’iniziativa è della capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars Elvira Amata. La deputata regionale ripercorre le tappe che hanno portato, in seguito alla delibera del 22 maggio 2020, dell’ex direttore generale del Policlinico Universitario di Messina, Giuseppe Laganga, al concorso per la copertura a tempo pieno e indeterminato di 2 posti di collaboratore tecnico professionale – “specialista della comunicazione istituzionale” e “specialista nei rapporti con i media, giornalista pubblico”.

Amata chiede chiarezza

Il concorso – sottolinea l’onorevole Elvira Amata – recepiva le previsioni delle linee di indirizzo regionali per la determinazione dei piani del fabbisogno delle aziende del servizio sanitario regionale, le quali hanno disposto l’inserimento nelle nuove dotazioni organiche di due nuovi profili professionali nell’ambito delle figure del comparto. Il bando – prosegue – è stato regolarmente pubblicato nel sito del Policlinico ed il termine di scadenza delle domande,  fissato al 13 agosto 2020. La selezione pubblica è stata deliberata dopo una serie di riunioni con l’Assostampa regionale e locale, sindacato dei giornalisti, e con l’assessorato regionale ed è pienamente conforme a quanto prevede la normativa in materia.

Iter fermo da un anno

Inspiegabilmente l’iter è fermo da un anno. Il commissario del Policlinico di Messina, Giampiero Bonaccorsi, subentrato a Laganga, non ha dato seguito alla procedura concorsuale, nonostante le ripetute pec di sollecito da parte di Assostampa Siciliana e di Messina e degli stessi partecipanti al concorso”.

Disagi e criticità

Il governo regionale – continua Amara – in particolare in questo particolare periodo di pandemia, ha dato chiare indicazioni a tutte le aziende sanitarie e ospedaliere in merito all’importanza della comunicazione sull’emergenza sanitaria. La mancata presenza di un giornalista, inoltre, sta causando gravi disagi, con particolare riferimento agli organi di stampa e di comunicazione che non hanno alcun tipo di filtro con il Policlinico, cosa che ha causato disinformazione e criticità”.

Il diritto ad essere informati

In assenza di personale qualificato, oltre a non esserci un regolare flusso di notizie tra l’azienda e gli organi di stampa, carenza con ovvie conseguenze sul diritto ad informare ed essere informati, si registrano anche trasmissioni di comunicati alle redazioni giornalistiche, da parte della direzione generale del Policlinico, in modo poco deontologico e probabilmente ai limiti dell’esercizio abusivo della professione.

L’interrogazione

In base a queste premesse e ritenuto imprescindibile da parte della Regione, l’obiettivo “di valorizzare e migliorare le attività di informazione e di comunicazione” del Policlinico di Messina, la capogruppo di Fratelli d’Italia chiede a Musumeci e Razza “se risultino a conoscenza dei fatti esposti, se risultino a conoscenza dei motivi dello stallo delle procedure e se e quali interventi urgenti si intenda porre in essere, per definire e portare a conclusione le procedure del concorso per la copertura a tempo pieno e indeterminato di 2  posti.

“In un periodo così difficile come l’emergenza sanitaria in corso, il dovere, costituzionalmente tutelato, d’informare ed essere informati deve necessariamente essere garantito nei presidi sanitari. Gli uffici stampa e di comunicazione rappresentano pilastri fondamentali al servizio della comunità nonché strumenti altrettanto utili per combattere la pandemia”, conclude Elvira Amata.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x