Covid 19. Alì Terme, il Piano degli imprenditori turistici e termali per far fronte all'emergenza - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Covid 19. Alì Terme, il Piano degli imprenditori turistici e termali per far fronte all’emergenza

Carmelo Caspanello

Covid 19. Alì Terme, il Piano degli imprenditori turistici e termali per far fronte all’emergenza

venerdì 24 Aprile 2020 - 10:23
Covid 19. Alì Terme,  il Piano degli imprenditori turistici e termali per far fronte all’emergenza

#coronavirus #turismo Un decalogo con una serie di istanze per la stagione 2020 siglato in sinergia con Pro loco e Comune

ALI’ TERME – Gli imprenditori del settore turistico-termale di Alì Terme chiedono “alle autorità competenti” l’adozione di misure urgenti per far fronte alle gravi difficoltà affrontate e da affrontare dagli operatori del settore”. L’istanza è la conseguenza della considerazione che l’emergenza coronavirus e la crisi economica ad essa connessa, sta incidendo particolarmente sulla filiera turistica “causando ingenti perdite e una drastica riduzione dei flussi turistici nella Regione Sicilia”.

In questo contesto, la Pro loco di Alì Terme ha organizzato una tavola rotonda in modalità online con tutti gli imprenditori del settore turistico-ricettivo della cittadina, con la partecipazione dell’amministrazione comunale, al fine di acquisire pareri ed opinioni in ordine alla condivisione di un piano comune per affrontare la stagione turistica e le problematiche connesse alla persistenza dell’emergenza. “Le proposte articolate in tre principali linee di intervento – sostengono in una nota gli imprenditori – sono state pertanto riunite in questo Piano d’azione, con l’obiettivo di presentare un’istanza comune agli organi competenti per l’adozione di consequenziali misure urgenti. Pertanto – si legge ancora – noi tutti consideriamo improcrastinabile che le autorità preposte adottino provvedimenti sui seguenti dieci punti.

Salute e sicurezza nella gestione dei flussi turistici.

1) Elaborazione di un protocollo sanitario unico: condividiamo il proposito di individuare un protocollo sanitario unico da applicare in tutte le attività turistiche di Alì Terme. Il protocollo consisterà nell’applicazione di regole comuni e nell’utilizzo di attrezzature di sanificazione uniformi presso tutte le attività economiche aderenti, attraverso la creazione di un sistema di certificazione che costituirà una garanzia di sicurezza per il la salute del turista e dell’esercente.

2) Creazione di incentivi per l’acquisto di attrezzature e materiali per la sanificazione.

Proponiamo che vengano attivati degli incentivi finalizzati all’acquisto di attrezzature certificate indispensabili per la sanificazione dei locali commerciali, specie quelli adibiti ad uso promiscuo od a frequente utilizzo. La sanificazione dei locali, infatti, rappresenta una imprescindibile garanzia per i clienti ed i lavoratori. Si propone altresì la predisposizione di incentivi fiscali per l’acquisto della strumentazione necessaria al fine di operare nella maggiore sicurezza possibile.

3) Adozione di misure per il distanziamento sociale nelle attività turistiche e balneari

Riteniamo indispensabile che gli organi preposti emanino provvedimenti volti a salvaguardare la salute del turista nella fruizione di tutti i servizi turistici offerti dal territorio attraverso misure per il distanziamento sociale. In vista della stagione balneare 2020 proponiamo la predisposizione di un piano che disponga il distanziamento obbligatorio degli ombrelloni e dei bagnanti.

Supporto alle attività turistiche.

4) Esenzione e riduzione delle tasse e delle imposte a beneficio degli esercizi turistico/ricettivi.

Richiediamo una esenzione o una riduzione significativa dei tributi locali e regionali fino al 2022, al fine di alleggerire il carico fiscale attualmente insostenibile alla luce dei mancati incassi derivanti dalle restrizioni imposte.

5) Attuazione di strategie per il rilancio del marketing territoriale

Proponiamo che si elaborino strategie promo-pubblicitarie per rilanciare l’immagine del nostro comune termale, nonché del comprensorio jonico messinese, e che si creino offerte vantaggiose verso la nostra destinazione turistica, come l’ideazione di “pacchetti – famiglia” per incentivare l’ospitalità di gruppi familiari, sopperendo alle problematiche derivanti dalle misure di distanziamento sociale che si presenteranno nei vari momenti dell’offerta turistica.

6) Incentivazione del turismo di prossimit

Riteniamo necessario che si adottino misure atte ad incentivare il turismo domestico e di prossimità. Le attuali restrizioni, destinate ad essere protratte anche nei mesi successivi, impongono agli operatori del settore turistico di circoscrivere l’offerta territoriale a zone geografiche limitate. Pertanto è opportuno adottare misure che promuovano un turismo di prossimità, mediante l’implementazione delle linee di trasporto locale e la facilitazione della mobilità intercomunale.

7) Emanazione di provvedimenti a sostegno del termalismo

Concordiamo nella assoluta necessità di richiedere aiuti concreti al settore termale, comparto trainante per l’economia locale e regionale. Risulta infatti necessario investire le autorità preposte della grave incertezza regnante sul futuro del settore, nonché delle enormi difficoltà legate allo svolgimento delle attività termali in questa stagione, affinché vengano adottate misure urgenti per la salvaguardia di un settore imprenditoriale strategico, anche a beneficio della salute pubblica.

Coordinamento e partnership tra le attività turistiche

8) Creazione di una App per la gestione dei flussi turistici comunali.

Proponiamo la creazione di un App che consenta al turista di usufruire di un’offerta integrata dei servizi erogati dagli esercizi turistici operanti nel territorio di Alì Terme, gestendo in modalità online tutte le principali fasi del proprio soggiorno nel territorio.

9) Rafforzamento dei rapporti tra operatori della ricettività e stabilimenti termali.

Concordiamo nella necessità di stipulare accordi tra strutture ricettive-alberghiere e stabilimenti termali, con l’obiettivo di suggellare una cooperazione reciproca per far fronte all’attuale emergenza sanitaria ed economica.

10) Organizzazione di una conferenza di servizi sul turismo termale.

Proponiamo l’organizzazione ad Alì Terme – Sicilia di una conferenza di servizi sul turismo, per facilitare la partnership tra gli operatori del settore e per rilanciare il turismo siciliano e del settore termale”.

In merito alle proposte, gli imprenditori ritengono che l’Associazione turistica “Pro Loco di Alì Terme” e l’Amministrazione comunale si facciano istanti di queste richieste verso gli enti ed organi preposti ad affrontare la problematica.

“Ora più che mai noi imprenditori del settore turistico-ricettivo di Alì Terme – conclude la nota – sosteniamo fortemente la necessità di far fronte comune sulle proposte suesposte, tutelando un settore che rischia di essere affossato dal protrarsi di questa grave crisi sanitaria ed economica”.

I FIRMATARI

Azienda Agrituristica Villa Orchidea

B&B Il Principe

B&B Rossana

La Magnolia Hotel Terme Acqua Grazia

Liberty B&B

Stella Maris

Terme Marino

Villa Brezza Marina

Associazione Turistica Pro Loco di Alì Terme

Comune di Alì Terme

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007