Emergenza rifiuti: la tempistica delle gare per manutenzione e ingombranti - Tempostretto

Emergenza rifiuti: la tempistica delle gare per manutenzione e ingombranti

Rosaria Brancato

Emergenza rifiuti: la tempistica delle gare per manutenzione e ingombranti

mercoledì 14 Novembre 2018 - 17:11
Emergenza rifiuti: la tempistica delle gare per manutenzione e ingombranti

La macchina della raccolta si è inceppata anche per i ritardi nell'espletamento delle gare

Ad inceppare la macchina della raccolta rifiuti sono stati anche i ritardi nell’espletamento delle gare, in particolare quella per le manutenzioni e l’officina.

Ma ritardi ci sono stati anche per l’affidamento della raccolta degli ingombranti nella piattaforma di Pace, con la conseguenza ovvia dell’accumularsi di tonnellate di rifiuti.

GARA PER LA MANUTENZIONE

A luglio viene dato l’incarico al Rup per la gara europea (con procedura che richiede più tempo).

Il 14 agosto viene dato l’incarico al Rup, ingegnere Lisi nel frattempo per la gara ponte.

Il 7 settembre scade il servizio e Messinambiente non applica più il sistema del ribaltamento del servizio a MSBC anche in virtù di una comunicazione che aveva fatto il Dg Iacomelli, spiegando che non avrebbe più avuto bisogno del “ribaltamento” dal 1 agosto.

Ad ottobre il Cda sollecita il Direttore generale per sapere a che punto è l’iter della procedura. L’ingegnere Lisi ha infatti avuto incarichi per provvedere ad altre 25 gare.

Il 5 novembre la procedura ha uno stop dovuto ad un blocco nella piattaforma del MePa (piattaforma digitale utilizzata dalle Pubbliche amministrazioni per le gare per forniture e servizi con soglia 200 mila euro).

Domani la gara ponte sarà aggiudicata.

Nel frattempo sono trascorsi tre mesi e da due mesi il ribaltamento del servizio (ovvero il fatto che Messinambiente copre i servizio fin quando la nuova società non è in grado di farlo) non è più attivo.

GARA PER GLI INGOMBRANTI NELLA DISCARICA DI PACE

Il 6 ottobre il presidente del Cda scrive al socio unico evidenziando la sospensione del servizio di prelievo, raccolta stoccaggio e recupero degli ingombranti dal 1 ottobre.

Il 26 ottobre il Rup trasmette la gara al Dg che la aggiudica per un importo di 170 euro a tonnellata per un complessivi 153 mila euro, in modo da sopperire per due, tre mesi, in attesa dell'aggiudicazione definitiva della gara europea a gennaio 2019.

Il 27 ottobre il Dg la sospende chiedendo chiarimenti in merito alla rotazione delle imprese.

Il Rup risponde il 29, ma per via di una circolare con la quale il manager ha disposto che dalle 14 in poi non può essere protocollato nulla senza il suo consenso, la risposta viene protocollata il 30 ottobre. Il Rup replica che l’iter procedurale seguito è corretto

Il 9 novembre il Dg dà ragione al Rup e si procede con la gara (ma è venerdì e slitta al 12 novembre)

Nel frattempo, dal 26 ottobre, gli ingombranti si sono accumulati a Pace per due settimane (circa 50 tonnellate ogni 3 giorni, senza considerare la campagna Pari e dispari dei week end).

Tag:

COMMENTA

Un commento a “Emergenza rifiuti: la tempistica delle gare per manutenzione e ingombranti”

  1. hermann ha detto:

    Rup msbc,servizio di ribaltamento, queste sigle e concetti tecnici andrebbero spiegati.
    Detto ciò ancora non è chiaro perché si è arrivati a questo punto. Qualcuno ha chiesto a Lisi, Iacomelli, al presidente? Possono parlare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007