L'evento Inner Weel: "Il diamante nel piatto: storia golosa della Sicilia" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

L’evento Inner Weel: “Il diamante nel piatto: storia golosa della Sicilia”

L’evento Inner Weel: “Il diamante nel piatto: storia golosa della Sicilia”

martedì 22 Maggio 2018 - 15:10
L’evento Inner Weel: “Il diamante nel piatto: storia golosa della Sicilia”

Serata Inner Weel organizzata al circolo Canottieri Thalatta con la gastrosofa Anna Martano

Non è stata la “solita cena” quella organizzata dall'Inner Weel di Messina al circolo canottieri Thalatta dall'infaticabile presidentessa Teresa Vento Gandolfo che ha accolto tutti gli ospiti col suo sorriso affettuoso, tipico di chi riesce sempre con grande generosità a realizzare appuntamenti di grande prestigio, dando come sempre il massimo di se stesse. Infatti questo appuntamento trattava di una cena particolarmente prelibata, una cena storica, dal titolo “ Il diamante nel piatto- storia golosa della Sicilia” dove il diamante è appunto la Sicilia , preziosa pietra incastonata al centro di millenarie culture. Con bel 9 portate basate su ricette antiche proventi dalle nove province. A raccontare l'excursus dei vari ingredienti è stata invitata da Siracusa, ma messinese di nascita, una cuoca d'eccezione, Anna Martano: gastrosofa, giornalista e critica enogastronomica, docente di storia della cultura gastronomica siciliana, consulente di chef e pasticcieri, conferenziera, prefetto Sicilia dell’Accademia Italiana Gastronomia e Gastrosofia, fondatrice e direttrice Accademica de I Monsù Accademia Siciliana di enogastronomia e socia onoraria dell’Associazione Nazionale Cuoche a Domicilio, che ha spiegato con dovizia di particolari, passando per tutte le dominazioni in terra di Sikelia. Dagli arabi ai normanni, dai bizantini ai saraceni, dai greci ai romani e spagnoli. Un “melting pot” di gusti e di prodotti che sono stati donati ai siciliani durante tutte le genialità gastronomiche ereditate ai siciliani, fino ad arrivare all'ultimo dei Monsù, Francesco Paolo Cascino (al quale è intestato l'Istituto alberghiero di Palermo), famoso per una delle sue ricette, il prelibatissimo coniglio alla siciliana per la cui realizzazione necessitano non nmeno 4 ore, fra cottura e preparazione.

<<Nei secoli i cuochi siciliani hanno fatto storia e scuola- chiosa la Martano- regalandoci ricette d'altri tempi, che ancora oggi sono riproposte sulle tavole dei migliori ristoranti del mondo. Inoltre trovandomi oggi qui Messina, posso inoltre affermare senza tema di smentita che la pasticceria dello Stretto è in assoluto la migliore dell'Isola>>. La Martano ha anche ricordato come ad oggi le risorse interne produttiva della nostra terra, siamo il pane quotidiano per diverse famiglie che lavorano in settori produttivi legati alla “cucina”. Basti pensare che fino non molti anni fa nel fiume Oreto viveva e proliferava lo storione, pesce dal quale si produceva il caviale e che a tutt'oggi sui monti Iblei, la natura produce in alcuni periodi dell'anno il pregiatissino e costoso tartufo scorzone.

La rassegna dei piatti in programma cucinati dallo chef del Thalatta, Paolo, sotto l'egida della stessa Martano, sono stati più che apprezzati dagli oltre 100 commensali che hanno partecipato. Dopo il saluto del presidente del circolo Thalatta, Silverio Magno, la spiegazione degli ingredienti e delle materie prime utilizzate, hanno richiamato grazie ad Anna Martano, anche quei ricordi cari alle nostre nonne, le quali con poco, riuscivano a sfamare intere famiglie in tempi di “magra”. Le nove portate servite, molto gustose, delicate e se vogliamo anche di non facile realizzazione in alcuni casi, andavano in contrasto invece con un menù curato ma semplice, come da tradizione siciliana.

Ecco lla lista delle pietanze servite:

Pani a'nzalata

Caponata ricca

Purpetti ricchi

Ciaka ciuka

'Nzalata i lenti

Frascatule Innisi

Corona di riso in cassè di melanzane dorate

Pasta 'cche saedde

Bianco e nero

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x