Estate in crisi: cosa offrono i cartelloni estivi dei comuni... e quanto ci costano - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Estate in crisi: cosa offrono i cartelloni estivi dei comuni… e quanto ci costano

Giovanni Passalacqua

Estate in crisi: cosa offrono i cartelloni estivi dei comuni… e quanto ci costano

martedì 29 Luglio 2014 - 18:43
Estate in crisi: cosa offrono i cartelloni estivi dei comuni… e quanto ci costano

La giunta di Tortorici “dimentica” i pareri dei tecnici. A Gioiosa Marea l'investimento maggiore, a Milazzo l'estate “a costo zero”. Capo d'Orlando ha l'estate più “lunga”

Con il prolungarsi della crisi i comuni sono costretti a ridurre al minimo le spese considerate non indispensabili. Tuttavia, il cartellone estivo attrae i turisti e muove l’economia. Per questo, sono pochi gli enti se ne privano. Ma quanto costano alla collettività?

Il comune di Tortorici si distingue per un’anomalia: la delibera di approvazione dell’estate oricense manca dei pareri del responsabile tecnico e della ragioneria; i fondi stanziati, 15.000 €, sono di fatto scoperti, e la stessa giunta ha rimandato il reperimento dei fondi a decisioni successive. Provvisoriamente, il comune attingerà “ai fondi dell’anticipazione trimestrale”.

La spesa maggiore per l’intrattenimento estivo si registra a Gioiosa Marea, una delle mete turistiche più popolari della costa tirrenica, che ha impegnato, per il solo mese di luglio, 23.000 €. E per agosto ogni sera prevede uno o più eventi tra ballo, teatro, e musica.

Milazzo ha presentato un’estate a costo (quasi) zero, chiamato “Life in Milazzo”, che si svolgerà nella cornice del borgo e del Castello. Si apre con il “Milazzo Summer Jazz”; molto spazio è dedicato al teatro e ai musical. Il Castello ospiterà anche numerose mostre d’arte. Non mancheranno gli appuntamenti con la Sagra del pesce, nel caratteristico borgo marinaro di Vaccarella, e la Sagra della melanzana di Santa Marina. Per gli amanti della letteratura, villa Vaccarino ospiterà il festival letterario “Noir Sud”. Da ricordare il lavoro dell’associazione “The Red Whale”, che ha allestito un programma culturale autonomo dedicato in particolare al richiamo ai valori della lotta alla mafia.

Barcellona ha distribuito 20.500 € tra 22 associazioni e alcune proposte culturali. L’ex calciatore Totò Schillaci e lo scrittore, giornalista e regista Carmelo Freni rappresentano bene lo spirito dell’estate barcellonese, ricca di serate danzanti, sport ed eventi di approfondimento culturale; prevista anche la proiezione del film “La mafia uccide solo d’estate”.

Il record per la spesa in rapporto al numero di abitanti va a San Pier Niceto: 11.500 € sono stati destinati ad intrattenere 2.900 sampietresi e i turisti attirati dalla tradizionale “Sagra del biscotto sampirotu”. I fondi sono stati destinati interamente alla parrocchia dell’arciprete Gianfranco Centorrino. Villafranca Tirrena ha scelto invece la Pro Loco per valorizzare gli 8.800 € investiti.

Nella Valle del Mela gli altri comuni che hanno deciso di attrezzarsi per l’estate sono Pace del Mela – 6.000 € -, Roccavaldina – 5.400 € –, Torregrotta – 3.000 € – e Monforte San Giorgio – 1750 €, ma manca ancora un programma organico. Spadafora ha contribuito con 3000 € alla celebre festa di San Giuseppe, patrono dei pescatori.

A Brolo la nuova giunta ha destinato 16.500 €, suddivisi fra i vari quartieri, per un programma ancora da realizzare. Capo d’Orlando ha deciso di investire 10.000 € per quella che è l’estate più lunga della costa tirrenica: iniziata il 28 giugno con una maratona di 10 km, ha già ospitato un concorso di bellezza, un raduno bandistico e tanto teatro; proseguirà con l’attesissimo festival “Capo d’Orlando Blues”, giunto alla sua XXI edizione, e terminerà solo a fine settembre, con “Settembre in musica”, rassegna musicale e letteraria, e la “Sagra del mosto e della mostarda”.
Il borgo di San Piero Patti ha previsto una spesa di 4.400 €; di grande impatto il “Blue Notes nel Borgo”, manifestazione che richiama musicisti di fama internazionale. Nei pressi di Castell’Umberto, nel cuore dei Nebrodi, si svolgerà il 2/3 agosto il MirtoRock festival, una due giorni dedicata al rock e alla creazione di circuiti di socializzazione culturale.

Giovanni Passalacqua

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007