Da martedì chiude la galleria San Jachiddu per 20 giorni. Mondello: "Impossibile lavorare di notte" - Tempostretto

Da martedì chiude la galleria San Jachiddu per 20 giorni. Mondello: “Impossibile lavorare di notte”

Marco Ipsale

Da martedì chiude la galleria San Jachiddu per 20 giorni. Mondello: “Impossibile lavorare di notte”

domenica 12 Maggio 2019 - 07:59
Da martedì chiude la galleria San Jachiddu per 20 giorni. Mondello: “Impossibile lavorare di notte”

Ci saranno lunghe code ma il vicesindaco spiega che non si poteva fare diversamente

MESSINA – La galleria San Jachiddu è in gran parte al buio. Da qualche settimana arrivano segnalazioni sulla pericolosità del tunnel, ora il Comune corre ai ripari, intervenendo anche sulla segnaletica e gli aeratori.

Per farlo, però, si creeranno grandi disagi alla circolazione della zona nord. La galleria sarà infatti chiusa dalle 8.30 di martedì fino a venerdì 31 maggio, quindi per 19 giorni consecutivi, giorno e notte.

Per questo non sono mancate le proteste. Ma l’assessore alla viabilità e ai lavori pubblici, Salvatore Mondello, spiega che era impossibile fare diversamente: “Gli addetti alla sicurezza del cantiere hanno definito non percorribile l’ipotesi di fare i lavori di notte. Si tratta di interventi ad alto rischio, dentro e fuori la galleria, che si svolgono con maggiore sicurezza con la luce del giorno. Capisco che sarà un sacrificio per i cittadini ma l’obiettivo è quello di ottenere l’efficienza”.

Ci potranno essere delle soluzioni alternative per mitigare i disagi? “Lo vedremo al momento dell’apertura del cantiere – risponde l’assessore -, sarà la ditta a dirci se sarà possibile fare delle modifiche in corso d’opera e aprire in alcuni giorni e orari. L’unica cosa che ho potuto fare ed ho già fatto, finora, è stata di mandare una nota al Comando dei vigili urbani, chiedendo maggiore attenzione per la circonvallazione e il viale della libertà, che sicuramente subiranno un incremento di flussi”.

Il comunicato errato sul sito del Comune

In un primo momento il Comune aveva erroneamente annunciato che la galleria sarebbe stata chiusa sì per 19 giorni ma solo nella fascia oraria tra le 8.30 e le 18.30. Il dirigente alla mobilità, Mario Pizzino, spiega invece che la galleria resterà chiusa per tutto l’arco delle 24 ore e da martedì, non più da lunedì. “Verranno smontati per essere riparati importanti dispositivi degli impianti all’interno della galleria, che quindi non si potrebbe transitare in sicurezza”.

Tag:

9 commenti

  1. Fa piacere che sia la ditta a dettare le modalità di intervento. Sarebbe anche interessante capire cosa cambi, a livello di sicurezza sul lavoro, lavorare all’interno di una galleria con la luce diurna o nelle ore notturne. Mi piacerebbe anche capire perché non si possano interrompere i lavori nella fascia oraria 12.30-14.30 e magari lavorare fino alle 20.30 dato che a quell’ora c’è ancora luce. Ma noi siamo semplici cittadini e tutto ciò non ci deve interessare….

    14
    0
  2. iAspettare la chiusura delle scuole e posticipare i inizio lavori di 3 settimane.

    1
    0
  3. Al solito il cittadino conta poco e poi vogliono le tasse pagate e essere votati!!

    0
    0
  4. Fabio Mazzullo 12 Maggio 2019 20:39

    Il comune chiudendo la galleria non si rende conto che in questa è stata organizzata la settimana della protezione civile che farà prove di evacuazione per simulare un terremoto.
    Ciò significa come le altre volte congestione del traffico, cittadino che non è preventivamente informato della chiusura di alcune strade per effettuare le prove di evacuazione.
    Quindi il dirigente credo che non sia stato informato di questo, altrimenti credo che non avrebbe autorizzato ciò.
    Ma io da dirigente vedendo ormai che le scuole sono in dirittura di arrivo, sarebbe stato più logico intervenire fra due settimane

    3
    1
  5. È assurdo che a nessuno importi dei disagi dei messinesi

    0
    0
  6. Ormai in questa Italia a pagare sempre le conseguenze è il cittadino. Ricade tutto su di noi: disagio, aumenti di tasse e altro ancora, ma basta non se ne può più di questa politica incompetente, ormai i nostri rappresentanti si sono dimenticati che sono messi là da noi e che devono rappresentare noi e invece se ne fregano. Non si può fare un lavoro così, non puoi chiudere solo la notte??? Bene fai i lavori il prossimo mese che le scuole chiudono così i disagi sono minimi. Neanche nel terzo mondo succedono queste cose.

    0
    0
  7. In linea con quanto sempre avvenuto, la classe politica sa essere al servizio dei cittadini e pertanto non si lascia sfuggire l’ occasione per incrementare i disagi alla cittadinanza .
    Purtroppo, la città, continua ad essere vittima di una invivibilità che, forse solo in lontane realtà è possibile trovare analoghe situazioni.
    Ultimamente, si passa dai casini sui rifiuti a quelle del passaggio incontrollato dei lavori della fibra, a quelli per la potatura e le radici degli alberi, etc, dulcis in fondo a quella dei lavori nella galleria oggi oggetto del commento.
    Certo inaccettabili risultano le motivazioni dei responsabili del comune che oltre a creare disagi vorrebbero anche offendere la ns. intelligenza e/o buon senso.
    La galleria si è ridotta nello stato attuale solo perché durante la sua breve esistenza é venuta meno quel minimo di manutenzione necessaria per garantirne la funzionalità.
    Certamente, non può convincere la giustificazione che non è possibile effettuare i lavori di notte perché i lavori da fare necessitano della luce diurna. Viene spontaneo chiedersi : ( se i lavori più grossi da fare, secondo quanto sopra dichiarato dal Sig. Ass.re Pizzino , riguardano importanti dispositivi degli impianti all’interno della galleria ) che ci ” azzecca la luce diurna???????? ”
    Inoltre il responsabile della sicurezza aziendale della ditta lavori , che sicuramente non ha alcun obbligo verso i cittadini , é normale che voglia lavorare di giorno almeno per due motivi: il primo per spendere meno ” il lavoro notturno ha un bel costo ” il secondo perché nella ns. amata città, difficilmente la gente vuol lavorare di notte anche perché mai nessuno glielo ha chiesto, infischiandosene sempre dei disagi perenni dei cittadini.
    Infine, ove realmente non fosse stato possibile fare diversamente, non sarebbe stato logico almeno slittare a dopo la fine dell’ anno scolastico ?????????
    Scusate ma sono veramente ……………….

    0
    0
  8. almeno modificassero la cartellonistica su cui risulta la chiusura dalle 830 alle 1830

    0
    0
  9. Facendo seguito alla mia precedente nota del 14.05.2019, avendo vissuto personalmente la realtà dei disagi nella giornata odierna e certo che la stessa realtà si avrà nei prossimi giorni vorrei invitare tutti gli organi comunali competenti a valutare l’ipotesi di chiedere alla ditta interessata ai lavori di lavorare a ciclo continuo, e se proprio ( per loro scelta ) non fosse possibile il lavoro notturno si potrebbe almeno lavorare su due turni es. dalle 06.00 alle ore 22,00 in modo da ridurre i giorni di chiusura al transito.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007