L'Opera Pia Scandurra è abbandonata. Tre consiglieri: "Può diventare una scuola" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

L’Opera Pia Scandurra è abbandonata. Tre consiglieri: “Può diventare una scuola”

L’Opera Pia Scandurra è abbandonata. Tre consiglieri: “Può diventare una scuola”

martedì 14 Marzo 2017 - 11:32
L’Opera Pia Scandurra è abbandonata. Tre consiglieri: “Può diventare una scuola”

Fino al 2000 è stata sede dell’istituto Majorana. Nel 2007 è subentrata la cooperativa sociale Azione sociale. Ma ora è tutto abbandonato e servono fondi per la ristrutturazione

L’edificio ex Opera Pia Scandurra è un immobile pubblico che sorge in via Contesse bassa tra Contesse ed il rione Unrra, un edificio composto da tre piani più terrazza circondato da terreni dati in affitto ad orto, costruito tra il 1958 ed il 1964 con un finanziamento regionale di 4 miliardi di lire dell’epoca. La consistenza dell’edificio è di 500 metri quadri coperti e 5mila metri quadri di terreno, è intitolato a Nino Scandurra soldato morto nella prima guerra mondiale. L’originaria funzione era quella di sostenere attività di assistenza all’infanzia e beneficienza, secondo il volere di Bozzi fondatore nel 1950 dell’Opera Pia Scandurra, utilizzato come colonia estiva della Regione e fino al 2000 sede dell’istituto Majorana. Nel 2007 è subentrata la cooperativa sociale Azione sociale.

"Tutto intorno – sottolineano tre consiglieri della II circoscrizione, Rosario Santoro, Giuseppe Crimi e Davide Siracusano – è divenuta una discarica e i locali sono stati vandalizzati dopo essere rimasti chiusi ed inutilizzati ormai da parecchi anni. In questi ultimi tempi sono avvenuti furti di arredi, cavi, porte, finestre e quant’altro asportabile. Al momento l’edificio necessita di un intervento di ripristino che prevede certamente un impegno economico gravoso che bisogna quantificare per i lavori di adeguamento e di fruibilità per i servizi che si vogliano istituire. Sarebbe opportuno una volta recuperata l’Opera Pia che essa divenga un ottimo plesso per le esigenze scolastiche del territorio. La struttura infatti si presta a tale servizio come d’altronde è avvenuto in precedenza, come richiesto dalle autorità scolastiche della Salvo D’Acquisto. Ma allo stato attuale nelle condizioni in cui si presenta non può essere usufruito pertanto bisognerà interfacciarsi con il dott. Messina, attuale commissario dell’Opera, con la Regione ed il Comune per discutere sul suo recupero e l’assegnazione relativa. La funzione scolastica pare la più opportuna data la carente situazione dei plessi scolastici del quartiere in rapporto alla popolazione scolastica in crescita notevole sia all’Unrra che a Minissale oltre che a Zaffaria. Bisogna ricordare la avvenuta chiusura della Polimeni Zumbo di Contesse e l’imminente chiusura del plesso Policlinico per sfratto in quanto i locali occupati servono alla struttura ospedaliera. Naturalmente il recupero deve passare dalla sinergia tra la Regione, l’Opera Pia Scandurra ed il Comune, dati gli ingenti investimenti necessari".

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007