Tentato omicidio a Ganzirri, ecco cosa è successo domenica mattina - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Tentato omicidio a Ganzirri, ecco cosa è successo domenica mattina

Tentato omicidio a Ganzirri, ecco cosa è successo domenica mattina

giovedì 17 Agosto 2017 - 11:21

Il 35enne si trova adesso in carcere in stato di fermo.

Si chiama Soussi Kaid Najm Arab ed è un pluripregiudicato marocchino di 35 anni l’uomo che, domenica mattina, ha esploso un colpo di pistola rischiando di uccidere un connazionale venditore ambulante di Ganzirri. A chiudere velocemente il cerchio sull’aggressore erano già state le indagini degli agenti delle Volanti e della Squadra Mobile di Messina che, neanche ventiquattr’ore dopo l’episodio, avevano fatto luce su quanto accaduto in una manciata di secondi.

Tutto è da ricollegare ad una lite avvenuta il giorno prima tra il fratello di Soussi Arab e la vittima. Secondo quanto ricostruito, Arab avrebbe reagito presentandosi il giorno dopo su un motorino, con un casco nero e degli occhiali scuri, davanti alla bancarella della vittima. Prima qualche frase minacciosa, poi la pistola e lo sparo che, solo per una pura fortuna, non ha centrato il venditore ambulante.

E’ stato proprio lui, poco dopo, a raccontare tutto agli agenti delle Volanti e riconoscere, tra le tante foto mostrate, il suo aggressore. Il 35enne si trova adesso in carcere in stato di fermo. Sul posto i poliziotti hanno anche ritrovato il bossolo del colpo esploso dalla pistola di Arab.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007